Incidente a Ivrea: madre indagata per omicidio stradale

La figlia senza cintura viene sbalazata fuori dall'abitacolo dell'auto e muore. La madre alla guida viene indagata per omicidio stradale

La figlia senza cintura viene sbalzata fuori dall'abitacolo dell'auto e muore. La madre alla guida viene indagata per omicidio stradale. È questa la vicenda che arriva da Ivrea dove la madre di Betarice Montrucchio, la ragazzina di 13 anni deceduta dopo un terribile incidente nei pressi Bussolino, nel tratto tra Gassino e Rivalba, nel Tornese, adesso è finita sotto inchiesta. In questo momento l'iscrizione nel registor degli indagati è un atto dovuto per permettere alcuni accertamenti agli inquirenti che dovranno definire la dinamica dell'incidente. La donna al momento dell'incidente si trovava al volante della Minic Cooper. L'auto si è scontrata con una Fiat Punto e poi ha terminato la sua corsa contro un basamento di cemento. Ad aggravare la posizione della madre nel quadro delle indagini è stata proprio la cintura di sicurezza non indossata dalla ragazzina. Sarebbe questo il motivo per cui il suop corpo è stato sbalzato fuori dall'abitacolo. In questo caso la responabilità è del genitore e da qui l'indagine sulla madre per omicidio stradale.