Incinta a soli 11 anni, condanna per il nigeriano che la violentò

La condanna a 7 anni di reclusione per l’amico di famiglia, un nigeriano 35enne, che in più di un’occasione aveva abusato della piccola

Barriera di Milano (TO). Arriva oggi la condanna a 7 anni di reclusione per il nigeriano di 35 anni accusato di aver ripetutamente abusato di una bambina di 11 anni, della medesima nazionalità, fino a metterla incinta. L’accusa aveva in realtà chiesto 10 anni per l’imputato, tuttavia alla fine del rito abbreviato è arrivata la suddetta decisione definitiva da parte del Gup Alessandra Pfiffner.

Il fatto risale alla fine dello scorso anno, quando la madre della figlia, notando un rigonfiamento anomalo del ventre della piccola aveva deciso di portarla dal medico per degli accertamenti. In seguito ai controlli la sconvolgente notizia, l’11enne era incinta di 22 settimane.

Inizia da quel momento la ricerca del responsabile, individuato proprio in quel connazionale, amico di famiglia, che la bambina era solita chiamare “zio”, e che aveva approfittato di quel legame speciale per abusare di lei in più occasioni.

Fortunatamente l’orco era stato fermato, grazie soprattutto alle testimonianze della bambina, ed era finito dietro le sbarre dallo scorso mese di novembre; oggi la conclusione con la condanna, anche se nulla potrà restituire alla piccola l’innocenza rubata.

Commenti

killkoms

Gio, 21/06/2018 - 18:45

anche poco gli hanno dato!coe diceva il fini dei tempi d'oro ci vorrebbe "..la castrazione chimica.."!

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 21/06/2018 - 18:50

Perché condannarlo? nella savana si usa così e come dice la ex presidenta i loro costumi e tradizioni diventeranno vostre!

VittorioMar

Gio, 21/06/2018 - 19:03

..UN NIGERIANO ??..I NIGERIANI NON FANNO QUESTE COSE...LE MANGIANO !!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 21/06/2018 - 19:57

solo 7 anni!!!????

Ritratto di giangol

giangol

Gio, 21/06/2018 - 21:09

la sboldrina cosa ha da dire??? è una sua risorsa....