Indagata Diana Bracco: "Ha evaso un milione"

Secondo i pm avrebbe pagato i lavori a case e barche private con fatture intestate alla Bracco spa di cui è presidente. Il legale: "Nessuna frode"

È stata indagata per evasione fiscale e appropriazione indebita, Diana Bracco.

Alla Bracco, in qualità di presidente della Bracco Spa, è stato sequestrato circa un milione di euro. Secondo i pm, la sua società avrebbe fatto fatture false per lavori su case e barche private. In sostanza, le indagini avrebbero fatto emergere che "fatture per complessivi euro 3.064.435 confluiti nella contabilità e nelle dichiarazioni fiscali presentate dalle società del gruppo Bracco per i periodi di imposta dal 2008 al 2013 - si legge in una nota della Procura - erano riferite all’esecuzione di forniture o di prestazioni rese verso locali in uso alle medesime società ma effettivamente realizzate presso immobili e natanti di proprietà, ovvero nella disponibilità della signora Diana Bracco e del defunto marito Roberto De Silva". La Bracco è anche presidente di Expo 2015.

"Non c’è stata alcuna frode fiscale. Si tratta di contestazioni riguardanti l’inerenza all’attività di impresa di fatture, situazione non rilevante sotto il profilo penale, già definita con l’Agenzia delle Entrate con il ravvedimento operoso", dice l’avvocato Giuseppe Bana, difensore di Diana Bracco, in merito alla notizia che l’imprenditrice è indagata dalla procura di Milano, nell’ambito di una inchiesta sull’emissione di fatture per presunte fatture inesistenti. Il legale ha inoltre precisato che "siamo solo al termine delle indagini preliminari e non è stata ancora formulata la richiesta di rinvio a giudizio".

Commenti
Ritratto di mrHope

mrHope

Ven, 29/05/2015 - 13:23

ora si che è degna di "scendere in campo", pd e pd-l già fanno a gara a chi la candida per prima

elio2

Ven, 29/05/2015 - 13:33

Brave persone, non c'è che dire. Ma in questa Expo in salsa comunista che ci sia anche, magari finito dentro per sbaglio, anche qualche persona onesta?

zucca100

Ven, 29/05/2015 - 14:18

Questa e' stupenda. La expo in salsa comunista... Elio 2 ci sei o ci fai? Ti rendi conto delle scemenze che scrivi? Salsa comunista, sei un grande!

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Ven, 29/05/2015 - 14:21

Se indagassero anche sulle fatture di Expo, mi sa che ne troverebbero delle belle...

dariotdm

Ven, 29/05/2015 - 14:37

In Italia l'imprenditore deve tenere un basso profilo. Non farsi notare ed essere quasi invisibile è una regola di sopravvivenza per tutti quelli costretti ad operare in Italia. Non appena il tuo nome è collegato ad interessi forti o non appena pesti i piedi al politico di turno ecco che magicamente le istituzioni si muovono contro di te. L'unica colpa di Diana Bracco è nel suo senso civico e nel'aver risposto alla chiamata quando ha accettato di ricoprire il "prestigioso" incarico che la portata nelle grinfie di quell'infame meccanismo che in Italia premia i più bravi perché hanno successo e i più virtuosi perché sono troppo buoni. Solidarietà a Diana Bracco alla quale aggiungo un consiglio: Scappa! L'Italia non ti merita!