Indagato Gigi Riva per la visita in carcere a Cellino

"Falso ideologico" il provvedimento nei confronti dell'ex fuoriclasse rossoblù. Nel registro degli indagati anche l'editore dell'Unione Sarda, Sergio Zuncheddu, e il Pdl Mauro Pili

La leggenda del Cagliari dello scudetto del '70, Gigi Riva, è finito nel registro degli indagati per falso ideologico insieme all’editore de L’Unione Sarda, Sergio Zuncheddu, e il deputato del Pdl Mauro Pili per la visita in carcere al presidente del Cagliari Massimo Cellino, arrestato nell'inchiesta sulla realizzazione dello stadio Is Arenas.

I fatti contestati risalgono allo scorso 19 febbraio: l'ex bomber rosso-blu è accusato di aver visitato Massimo Cellino spaccianosi per collaboratore del deputato del Pdl Mauro Pili, in compagnia dell'editore Sergio Zancheddu.

Riva, assistito dal suo avvocato Massimiliano Ravenna, è stato interrogato ieri dal pm Gaetano Porcu a cui ha spiegato di essere andato a Buoncammino convinto di non violare alcuna legge e sicuro che nessuno l’avrebbe mai potuto scambiare per un assistente del deputato.

"Ridicola"  bolla così la vicenda che lo ha portato ad essere indagato dalla procura di Cagliari per avere fatto visita in carcere al presidente della squadra sarda, Cellino, venendo registrato all’ingresso come portaborse del deputato Pdl Mauro Pili. "La colpa di tutto è sua", aggiunge l’ex calciatore. "Per quanto mi riguarda la pratica è già chiusa e non c’è altro da chiarire" conclude "Rombo di tuono"

Commenti

frabelli1

Mar, 09/04/2013 - 13:13

Cioè, Cellino è ancora in carcere? Ma è stato condannato? C'è stato un processo? Sinceramente non ci capisco più nulla e se uno va a trovarlo in carcere viene incriminato? Ma che giustizia è questa??