Infarto mentre guarda la partita allo stadio: a salvarlo è il sindaco

A San Cipirello, nel palermitano, ieri pomeriggio un uomo è stato colto da malore mentre stava assistendo ad una partita. A salvarlo, prima dell'arrivo dell'ambulanza, è stato il sindaco del paese, operatore abilitato alle manovre di primo soccorso

Si è accasciato sugli spalti del campo comunale di San Cipirello, nel palermitano, mentre stava assistendo alla partita tra Valle Jato Calcio e la Belice Sport. Un dolore fortissimo al petto, la testa che gira e il buio prima di stramazzare a terra perdendo i sensi. Pochi istanti che sarebbero potuti costare la vita ad un uomo, se non fosse stato salvato dal primo cittadino del suo paese.

Vincenzo Geluso di lavoro fa il sindaco a San Cipirello, poco più di cinquemila anime alle porte di Palermo. Quando non è impegnato con le incombenze di primo cittadino ama seguire la squadra del suo paese e ieri nel profilo Facebook ha fatto più di una diretta della gara per raccontare quello che stava succedendo sul campo. Geluso però, oltre ad essere sindaco e tifoso è anche un operatore abilitato alle manovre di primo soccorso Blsd. Ieri pomeriggio anche lui era presente al campo comunale e appena ha visto la persona a terra non ci ha pensato due volte a prestargli soccorso. Per diversi minuti il primo cittadino ha mantenuto in fibrillazione ventricolare il cuore, ossigenando il cervello in attesa dell'arrivo del 118. Una volta giunti i soccorsi, sono bastate tre scariche di defibrillatore per far ripartire il cuore del paziente che è stato in seguito stabilizzato dai sanitari. L’elicottero lo ha poi portato all'ospedale Villa Sofia di Palermo.

Adesso Geluso è diventato una star, sui social centinaia di messaggi di ammirazione e ringraziamento. Lui non si scompone e assicura l'importanza di tenere sempre un defibrillatore a portata di mano e in grado di essere utilizzato da un'operatore abilitato alle manovre di primo soccorso. "Il mio intervento è servito per mantenere in vita la persona che andava continuamente in arresto cardiaco ma ringrazio prima di tutto i sanitari del 118 che sono arrivati in tempo per salvare la vita del signore – dice il sindaco Geluso -. Ho prima chiamato il 118 e poi sono intervenuto". Grazie all’intervento del sindaco coraggioso l’uomo si è salvato.