L'ebola contratta toccando un guanto: il contagio dell'infermiera terrorizza l'Ue

Allarme in Europa. Infermiera spagnola contagiata da un guanto. Negli Usa morto il paziente zero: è stato a Bruxelles

Sarebbe bastato strofinarsi il viso con un guanto per contrarre l'ebola. L'infermiera, che ha assistito il missionario spagnolo Manuel Garcia Viejo nei suoi ultimi giorni di vita, crede sia questa la causa del suo ammalarsi. Il missionario, rientrato dalla Sierra Leone, è deceduto il 26 settembre scorso. L'infermiera ha contratto il virus pochi giorni dopo. Il contatto del guanto con il viso potrebbe essere avvenuto mentre si svestiva dalla tuta isolante.

Secondo quanto ha dichiarato la donna ha avuto due contatti con il missionario ammalato. Il primo per cambiargli il pannolone e il secondo quando era già deceduto, mentre disinfettava la stanza in cui il missionario era tenuto in quarantena. L'infermiera ha aggiunto di sentirsi "un pò meglio, non ho febbre", ha spiegato. "Non so come sia potuto accadere. Spero di riuscire a uscirne, devo uscirne". Intanto nell'Hospital Carlos III di Madrid dove è stata ricoverata l'allerta resta massima.

Dall'altra parte dell'Atlantico arriva la notizia del decesso del paziente zero, Thomas Duncan, ricoverato all'ospedale Texas Health Presbyterian di Dallas. Il medico della Mongrovia ha contratto il virus in Liberia, mentre assisteva la figlia 19enne di alcuni amici, morta poco dopo aver contratto l'infezione. L'uomo è rientrato senza problemi negli Stati Uniti il 20 settembre, dopo uno scalo all'aeroporto di Bruxelles.

Dopo l'atterraggio in Texas ha manifestato i primi sintomi quattro giorni dopo. Visistato dai medici il 26 settembre è stato rispedito a casa con degli antibiotici per curare l'influenza. L'uomo aveva infatti omesso di dire che era appena rientrato dall'Africa occidentale. Ricoverato definitivamente il 28 settembre ha avuto modo di avere contatti diretti con almeno 15 persone. Dopo il suo decesso sono stati ulteriormente intensificati i controlli sulle 100 persone che potrebbero essere coinvolte nel contagio da parte del virus.

Commenti

Giampaolo Ferrari

Mer, 08/10/2014 - 18:18

Spero contagi tutti gli ideatori e sostenitori di marenostrum.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 08/10/2014 - 18:21

e speriamo che abbia contagiato solo i PSICOSINISTRONZI :-) e sempre sperando che crepino in fretta questi....

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Mer, 08/10/2014 - 18:22

Un paio di mesi fa minimizzavano il pericolo specialmente gli scienziati ideatori di mare nostrum, oggi cominciano a caca... sotto per la paura...che stia arrivando anche il colera?

Sonia51

Mer, 08/10/2014 - 18:24

Ministri Alfano, Lorenzin, dove siete? Che cazzo state facendo? Chiudiamo questo fottuto mare nostrum o aspettiamo Allah? Vergognatevi, siete degli stronzi, sulle nostre spalle e contro ogni logica sulla salute degli Italiani.

Ritratto di stock47

stock47

Mer, 08/10/2014 - 18:33

Con questo il patatrac diventa universale. Non solo le singole persone ma anche gli oggetti che hanno indossato o usato diventano fonte di trasmissione dell'epidemia. Buon Ebola a tutti!

Ritratto di moshe

moshe

Mer, 08/10/2014 - 18:36

PAROLE DELLA LORENZIN ..... ..... ..... «Come Italia, abbiamo chiesto che alle frontiere dell'Unione Europea sia rafforzato il monitoraggio nei confronti dei passeggeri provenienti da paesi extra Ue. Noi non abbiamo voli diretti dalle zone dell'Africa colpite dall'epidemia ma ci sono voli indiretti», ha sottolineato il ministro Lorenzin, ricordando che le raccomandazioni dell'Oms non prevedono il blocco dei voli. ..... ..... ..... Quindi, io aggiungo: ma allora, deficiente, se ammetti che la situazione sia così grave, perchè CONTINUATE COME GOVERNO SINISTRO ad andare a raccattare per mare mille clandestini al giorno ASSOLUTAMENTE NON CONTROLLATI?!?!?!?! Solo un governo di delinquenti può perseverare in un delitto simile, perpetrato nei confronti del proprio popolo!!!!!

Ritratto di mr.cavalcavia

mr.cavalcavia

Mer, 08/10/2014 - 18:37

L'invasione nera è iniziata. Questi sono i regalini. Stavolta le supercazzole alla comese fosse antani non bastano. A Lampedusa controllerei 3 volte fossi in lei ministro lorenzini (meno sorrisi, più fatti). L'ebola pare essere potente. Tanto potente che detterà i canoni della politica di immigrazione con buona pace della congolese di buona memoria.

berserker2

Mer, 08/10/2014 - 18:59

Non preoccupatevi....la diplomata al ministero della salute, ma minestra lorenzzinn..... ha detto che lei se ne intende e che non ci sono probblemmi!

berserker2

Mer, 08/10/2014 - 18:59

Non preoccupatevi....la diplomata al ministero della salute, la minestra lorenzzinn..... ha detto che lei se ne intende e che non ci sono probblemmi!

Raoul Pontalti

Mer, 08/10/2014 - 19:03

Dall'incrociamento di Monrovia capitale della Liberia e mangrovia pianta costitutiva di particolari foreste delle rive dei fiumi equatoriali abbiamo l'uomo della Mongrovia alias il primo untore eboliano d'America che si è fatto beffe del sistema di sorveglianza sanitaria statunitense ma non è riuscito a eludere l'appuntamento con la nera signora falcigera. Un guanto invece ha inguaiato un'infermiera incompetente e farfallona, superficiale e frivola che pensava di essere in una RSA a cambiare pannoloni ai vecchietti e non in un reparto di malattie infettive alle prese con l'epidemia oggi alla moda (almeno fino al ritorno della MERS che nella penisola araba non è andata male quest'anno con un buon numero di infetti e di morti). Se l'incompetente infermiera giura che galeotto fu il guanto possiamo stare certi che il contagio in mille modi può essere avvenuto meno che a causa del guanto. Se affrontiamo Ebola con controllori sanitari che confondono l'Africa con il Sudamerica o con l'Europa come quelli statunitensi, infermiere spagnole preparate come addette delle pulizie e poliziotti italiani che controllano passaporti e visti leggendoli capovolti allora possiamo trovarci tranquillamente in casa l'epidemia complicata anche dalle febbri tifoidi delle pantegane e dalle virosi dei cetacei.

Raoul Pontalti

Mer, 08/10/2014 - 19:04

Dall'incrociamento di Monrovia capitale della Liberia e mangrovia pianta costitutiva di particolari foreste delle rive dei fiumi equatoriali abbiamo l'uomo della Mongrovia alias il primo untore eboliano d'America che si è fatto beffe del sistema di sorveglianza sanitaria statunitense ma non è riuscito a eludere l'appuntamento con la nera signora falcigera. Un guanto invece ha inguaiato un'infermiera incompetente e farfallona, superficiale e frivola che pensava di essere in una RSA a cambiare pannoloni ai vecchietti e non in un reparto di malattie infettive alle prese con l'epidemia oggi alla moda (almeno fino al ritorno della MERS che nella penisola araba non è andata male quest'anno con un buon numero di infetti e di morti). Se l'incompetente infermiera giura che galeotto fu il guanto possiamo stare certi che il contagio in mille modi può essere avvenuto meno che a causa del guanto. Se affrontiamo Ebola con controllori sanitari che confondono l'Africa con il Sudamerica o con l'Europa come quelli statunitensi, infermiere spagnole preparate come addette delle pulizie e poliziotti italiani che controllano passaporti e visti leggendoli capovolti allora possiamo trovarci tranquillamente in casa l'epidemia complicata anche dalle febbri tifoidi delle pantegane e dalle virosi dei cetacei.

Ritratto di giangol

giangol

Mer, 08/10/2014 - 19:21

Notizia di 3 ore fa Roma, psicosi Ebola: cittadino nigeriano ricoverato allo Spallanzani. Ma i test rivelano: «E' malaria»

Ritratto di giangol

giangol

Mer, 08/10/2014 - 19:25

Pontalti ma che cazzo scrivi??????tu ti droghi e ti fai di allucinogeni e anche pesantemente!

hewitt2000

Mer, 08/10/2014 - 19:29

Che con i virus non si scherza la medicina lo sa da circa 3 secoli. Mi domando per quale motivo il sig Duncan, conscio di venire da una zona ad alto rischio e sapendo di essere stato a contatto con un malato di quel tipo, sia passato allegramente ai controlli dell'aereoporto in USA al rientro. Meno male che era un medico!

Ritratto di huckleberry10

huckleberry10

Mer, 08/10/2014 - 19:34

Stiano pure sereni poliziotti e marinai che hanno a che fare quotidianamente con le orde di immigrati provenienti dall’Africa, perché quelli sono tutti sani come pesci, garantisce Renzi!

Giovanni Aguas ...

Mer, 08/10/2014 - 19:41

Sig. Pontalti, la mangrovia non cresce lungo i fiumi, bensi' lungo i litorali dei mari in acqua salmastre ed in zone basse coperte dall'alta marea. Prima di sparlare si informi meglio.

hewitt2000

Mer, 08/10/2014 - 19:43

Per quanto riguarda noi italiani Moshe ha pienamente ragione, Chi ci può assicurare che le migliaia di clandestini che sbarcano sulle nostre coste meridionali, senza un documento di identità, senza sapere esattamente da dove vengono, non siano portatori involontari dell'epidemia? Ma è mai possibile essere governati da un manipolo di mentecatti di questo livello?

Koch

Mer, 08/10/2014 - 19:51

Gli illustri infettivologi e i ministri che tentano di tranquillizzarci sul virus Ebola, assicurandoci che in Italia e fuori dall’Africa in generale non può esserci alcuna epidemia, dovrebbero spiegare a noi poveri mortali per quale motivo questo virus non può essere endemico fuori dall’Africa. Non può vivere e replicarsi nei nostri climi? E’ forse ospite intermedio o definitivo di qualche altro organismo che vive solo in Africa? E perché, se da noi non può diffondersi, si adottano imponenti misure di isolamento per i casi infetti? Le strutture sanitarie italiane sono in grado di identificare e controllare adeguatamente dal punto di vista sanitario tutti coloro che entrano in Italia?

hewitt2000

Mer, 08/10/2014 - 19:52

Per quanto riguarda noi italiani Moshe ha pienamente ragione, Chi ci può assicurare che le migliaia di clandestini che sbarcano sulle nostre coste meridionali, senza un documento di identità, senza sapere esattamente da dove vengono, non siano portatori involontari dell'epidemia? Ma è mai possibile essere governati da un manipolo di mentecatti di questo livello?

hectorre

Mer, 08/10/2014 - 19:56

Raoul......alcol o droghe

Il giusto

Mer, 08/10/2014 - 19:56

Ma che bell'articolo tranquillo,rilassante!Voi sapete sempre come infondere serenità in Italia!Pensare che fino a 3 anni fa gli articoli più terrificanti erano sui calzini azzurri del giudice o l'uveite del pregiudicato!E',sono cambiati i tempi...

obiettore

Mer, 08/10/2014 - 20:00

Al-fano, continua pure a mettere i bastoni fra le ..... ai matrimoni dei froci e delle frocette, quello sì che è un problema di vitale importanza.

Raoul Pontalti

Mer, 08/10/2014 - 20:11

Giovanni Aguas la mangrovia cresce appunto in acque salmastre lungo gli estuari e i fiumi in prossimità dei mari, ma i fiumi prima di riversare le loro acque in mare hanno le rive (viste con i miei occhi...). Non farmi così stupido...hectorre: teroldego, grappa, fernet (alcool) e noce moscata, paprika e pepe nero e anche timo (droghe), ma solo ai pasti e ancora devo andare a cena.

Ritratto di Balamata

Balamata

Mer, 08/10/2014 - 20:19

Come sempre ci vorranno i primi morti, poi qualcosa si muovera', che paese di m@@a

cesar

Mer, 08/10/2014 - 20:26

succederà pure in altri paesi....è inutile fare processi a uno stato oppure a un altro........bisogna chiudere il 100% dei flussi immigratori...così prendiamo 2 piccioni con una fava.....tradotto lasciamo fuori la miseria e le malattie.....

HAKWERSIDDELEY

Mer, 08/10/2014 - 20:41

@Raoul Pontalti : ma sei così al naturale ( " natural born .... " con quel che ne segue ) o hai fatto dei corsi ??? unbelievable .. ma davvero eri/sei un giornalista di professione ???

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Mer, 08/10/2014 - 20:58

Tempo fa Iva Zanicchi in una trasmissione televisiva lanciò l'allarme ebola legata all' invasione dei clandestini, fu subito schernita come il peggior mentecatto dalla claque cattoprogressistcomunista, non c'è niente da fare non ne azzeccano mai una e tutto il popolo italico ne subirà le conseguenze.

Ritratto di stock47

stock47

Mer, 08/10/2014 - 21:03

Immagino che i kamikaze islamici su questa bella novità ci sguazzino felici e contenti. Si faranno in quattro per arrivare da noi, portandoci questo bel regalo! Credo che la faccenda mare nostrum sia giunta alla fine e si dovrà incominciare a parlare di cannoni nostrum che questa volt sparano senza troppi riguardi a chiunque tenti di violare i nostri confini. Finisce sempre così, prima fanno i liberali e i democratici e gli anti razzisti, dopo, quando ormai le cose sono giunte ad un livello non più accettabile, incominceranno a fare i duri. Penso che non ci vorrà molto per vedere qualche cosa, forse qualche bella epidemia tra di noi con qualche centinaio di morti, se ci dice bene. L'unica cosa che spero è che siano morti di sinistra, affinché assaggino la loro stessa minestra.

Giovanni Aguas ...

Mer, 08/10/2014 - 21:09

Sig. Pontalti, ripeto si informi. Non crescono dove c'e' solo acqua dolce, quindi lungo le rive dei fiumi. Senz'altro negli estuari dove la marea puo' arrivare. Per sua informazione vivo ai tropici, vicino al mare e le mangrovie le vedo ogni qualvolta vado a spiaggia.

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Mer, 08/10/2014 - 21:23

"Pontalti" perché non ti fai un bel viaggio in Africa per verificare se le tue teorie e i tuoi innumerevoli dottorati in tutte le materie, hanno riscontri oggettivi reali?! Magari controlli di persona se l'ebola esiste davvero eh?! Cosi almeno per un po di giorni ci risparmiamo di leggere cazzate da avvocato delle cause perse! E che cazzo!

all_hell.s_coming

Mer, 08/10/2014 - 22:33

Mandate il guanto a travaglio ed i suoi esperti che dicevano impossibile che il virus si diffondesse in europa

elenina72

Gio, 09/10/2014 - 00:52

Vediamo quanto ebola arriva in Canada, Giappone e Russia...