Infermieri, i restauratori del corpo umano

Sono stato malato e ferito in più occasioni, e ho sempre goduto della massima attenzione di infermiere e infermieri. Qualche maledizione interpretativa mi ha contrapposto ad alcuni di loro, senza intenzione e senza ragione, nella polemica con Gigino Di Maio, candidato premier grillino. Ho fatto un preciso riferimento alle condizioni e ai titoli richiesti dalla legge per assumere un ruolo pubblico, e ho puntualizzato che per fare il ministro della Sanità non è richiesta la laurea, mentre essa è obbligatoria per fare l'infermiere. La polemica nasce da un equivoco e, dal momento che proprio l'attuale ministro della Sanità non è laureata, ho aggiunto che «Di Maio è il Lorenzin dei Cinque stelle». Le mie considerazioni erano contro la politica dei dilettanti, non contro l'impegno degli infermieri professionisti. Ho ricevuto lettere, sono stato inseguito dal sindacato infermieri, mi sono arrivate minacce telefoniche, per un equivoco. E non potendomi scusare con Di Maio, che era l'obiettivo delle mie contumelie, posso però invitarlo a laurearsi per fare l'infermiere, augurandomi che non faccia il presidente del Consiglio senza laurea. Io amo le opere d'arte quanto gli uomini, e considero gli infermieri con lo stesso rispetto che ho per i restauratori, che conservano e ci restituiscono le opere d'arte in buone condizioni. In entrambi i casi sono necessarie esperienza, intelligenza e amore, che valgono ben più della laurea obbligatoria.

Commenti
Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Gio, 01/02/2018 - 15:53

Ovviamente. Ormai, considero tipico l' atteggiamento permaloso di chi conosce poco la lingua italiana e, nel dubbio sui significati e sul senso del discorso, fa il risentito e si offende. Un gratuito revanchismo, in certi contesti, è abbastanza fisiologico.

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 01/02/2018 - 16:07

Bravo Sgarbi. Hai ben chiarito il tuo pensiero, che apprezzo. Ti consiglierei, però, di essere in futuro più chiaro ed esplicito, al fine di evitare che Di Maio ed i suoi simili non capiscano le tue sottigliezze, toppo difficili per loro.

Ritratto di ierofante

ierofante

Gio, 01/02/2018 - 17:39

Dica la verità, Sgarbi! Ha ricevuto una telefonata dalla neobadante nonchè aspirante ad un seggio parlamentare Licia Ronzulli, risentitasi in quanto appartenente alla categoria da Lei "oltraggiata". Da ciò la sua filippica, peraltro da azzeccagarbugli alle prime armi, nonchè priva di un qualsiasi fondamento logico.

Clamer

Gio, 01/02/2018 - 18:30

O Di Maio è Pico della Mirandola più Macchiavelli ed allora alla sua età può dirigere un governo, oppure è una bufala saccente.

mich123

Gio, 01/02/2018 - 22:30

Anche perché la Lorenzin arriva prima di Di Maio. Molto prima. In qualsiasi sport.

gluca72

Gio, 01/02/2018 - 23:01

Lasci perdere sindacati e collegi che sono anni che sanno quali sono i veri problemi dei lavoratori( non di certo le sue parole) senza intervenire.