Ingroia ora si difende: "Io ubriaco? Tutto falso. È stato un banale litigio"

L'ex pm attacca: "ll comandante dell'equipaggio di Air France ha detto che costituivo un pericolo per la sicurezza"

Antonio Ingroia si difende. Dopo le notizie sul suo conto circolate nei giorni scorsi, l'ex pm torna a parlare di quanto successo all'aeroporto di Roissy. La replica dell'ex pm di Palermo arriva su Facebook in un video che lo vede seduto al fianco della moglie. L'ex magistrato smentisce quanto riportato dai media: "Siamo qui per smentire le false notizie che sono state date sul mio conto".

"Uno dei problemi maggiori del nostro paese è quello della disinformazione", si sente dire il magistrato che venerdì sera non ha potuto prendere l'aereo Air France per un presunto "Stato di ebbrezza" di cui molto si è parlato. "Io mi sono sempre battuto contro le false notizie e per la libertà di Julian Assange - dice Ingroia - È ancora arrestato, è accusato in nome di una pretesa sicurezza dell'informazione mentre lui ha smascherato le menzogne del sistema".

Ingroia è certo di essere nel suo piccoo "vittima dell'uso pretestuoso della sicurezza per false informazioni e false notizie". Ma cosa è successo allora a Roissy? "È stato un banale litigio su un aereo - dice l'ex pm - Il comandante dell'equipaggio di Air France ha detto che costituivo un pericolo per la sicurezza proprio come per Assange, così sono stato cacciato via". E ancora: "Si è detto che io sarei stato ubriaco, tutto falso, tutto quello che è uscito sui giornali è falso. A partire dal fatto che sono stato rispedito in Italia, come vedete non è vero. Sono in America Latina per lavoro. E addirittura hanno detto che ero così ubriaco che ero svenuto. Lo possono testimoniare pure i funzionari dell'ambasciata".

E così Ingroia annuncia di voler ricorrere alla "giustizia terrena": "Queste false notizie hanno campeggiato su molte prime pagine di giornali che saranno querelati - assicura - Ma per ora pensiamo alla Pasqua". Sul caso si è espressa anche la moglie: "Cosa diranno adesso i giornali che hanno detto falsità? Non mi rivolgo a loro ma alle persone di buon cuore, ho fede nella verità e nella giustizia divina".

Commenti

brunog

Lun, 22/04/2019 - 22:45

Non credo e non ho nessuna fiducia di Ingroia.

Ritratto di ammazzalupi

ammazzalupi

Lun, 22/04/2019 - 22:56

Ammesso (e non concesso) che tutto fosse falso… il bel signore SENTE e PAGA sulla sua pelle cosa significa essere accusati falsamente. La differenza fra lui ed alcuni altri è che lui è stato solo RESPINTO, mentre le persone che lui ha GIUDICATO e CONDANNATO stanno ancora pagando. FARABUTTO di un KOMUNISTOIDE.

porcorosso

Mar, 23/04/2019 - 04:42

Forse sarebbe stato meglio se fosse stato ubriaco: un ex magistrato fa sbattere fuori sè e la moglie da un aereo per un "banale litigio"? Vorremmo conoscere la natura del banale litigio, senza fake news.

Dordolio

Mar, 23/04/2019 - 06:58

Mi pare che effettivamente ci siano dei precedenti per cui ad un viaggiatore si può vietare l'accesso all'aereo. L'autore dei "Versetti Satanici" Salman Rushdie mi sembra venne "bannato" da British Airways se non sbaglio. Ma Ingroia... chi è? Sarebbe bello poter leggere il comunicato UFFICIALE relativo alla cacciata di Ingroia. Sempre che ci sia: magari si sarà trattato di una semplice nota di bordo di poche parole: "Viaggiatore alticcio, disposto lo sbarco immediato per la presumibile difficile gestione a bordo dello stesso" o qualcosa del genere.... Certo che Ingroia si propone con la consueta arroganza. Poteva mantenere un profilo più basso. O cercare e forse trovare delle scuse migliori. Ma allora non sarebbe stato più Ingroia, ovviamente....

Duka

Mar, 23/04/2019 - 07:35

L'emblema dei PM italiani!!!!!!

claudioarmc

Mar, 23/04/2019 - 07:51

Beato chi ci crede

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Mar, 23/04/2019 - 08:02

La moglie ha fede nella giustizia divina .... e di quella terrena? Forse, data la "vicinanza", ne sa qualche cosa .....

gigetto50

Mar, 23/04/2019 - 08:13

…..beh…ma i posti.. sono prenotati e numerati..a maggior ragione su un volo intercontinentale...o era in overbooking...poi comunque... litigare a tal punto da farsi "espellere" dal comandante... Boohh...

maurizio50

Mar, 23/04/2019 - 08:28

Peer fortuna che almeno costui non starà più in una Procura della Repubblica!!!

oracolodidelfo

Mar, 23/04/2019 - 08:40

Come Assange? Ma....allora Ingroia ha continuato a bere?

Giorgio5819

Mar, 23/04/2019 - 09:00

...hic...

Trefebbraio

Mar, 23/04/2019 - 09:40

Povera vittima, sei stato calunniato e vilipeso per una banale litigio. Che uomo capace, che mente eccelsa, che acume, che luce in fondo a quegli occhietti neri. Pensa un po, ti sei fatto lasciare a terra per uno screzio. Questo secondo me vuol dire che nella gestione di un piccolo e banale incidente, un diverbio, hai fatto tanto che ti sei fatto cacciare! Io nei tanti aerei che ho preso, nelle migliaia di miglia di volo, non ho mai trovato sgarbo e scortesia nel personale di bordo, nemmeno quelle due volte che ho viaggiato con Alitalia. Menti eccelse della nostra magistratura che trovandosi di fronte ad un problema terreno riescono sempre a peggiorare la situazione. Poi che non eri ubriaco dovresti spiegarlo ai francesi, loro non lo sanno che sembri ubriaco sempre.

Tara

Mar, 23/04/2019 - 09:52

Il comandante di un aereomobile puo' negare l'imbarco o far sbarcare qualsiasi passeggero che possa, a suo avviso, rappresentare un pericolo per la sicurezza del volo. Viaggio molto e mi capita spesso di vedere la polizia scortare fuori dall'aereo persone che hanno bevuto un po' troppo e sono aggressivi nei confronti dei FA o che semplicemente si mostravano litigiosi. Negli Stati Uniti non si scherza, si rischia di essere banditi a vita dal viaggiare con una determinata compagnia aerea. Costa meno far sbarcare le persone prima della partenza piuttsto che trovarsi a dover atterrare nell'aereoporto piu' vicino perche' un passeggero da' in escandescenze. Sicuramente ci sara' qualcuno che ha filmato l'accaduto.

Ritratto di franco.brezzi

franco.brezzi

Mar, 23/04/2019 - 10:00

Ma sarebbe stato meno dannoso se non avesse tentato di smentire. Tanto, si sa: la sbornia passa! Lui? No! Resta com'è....

honhil

Mar, 23/04/2019 - 10:06

“La normativa attribuisce al comandante poteri quasi dittatoriali” … Se un cittadino italiano esprimesse, nei confronti delle toghe domestiche, lo stesso concetto, quanto minimo sarebbe considerato dalla magistratura un dittatore o è un fascista. Mentre per il codice stradale italiano, due calici di vino sono sufficienti per la sospensione della patente. Da moglie di un ex magistrato, la signora Ingroia, a ragione non può che affidarsi alla giustizia divina...

Ritratto di Civis

Civis

Mar, 23/04/2019 - 11:00

Litigare aspramente con il personale dell'aereo per una prenotazione è peggio che essere ubriaco.

Albius50

Mar, 23/04/2019 - 11:13

Una cosa da tenere presente IGNORARE QUESTO PERSONAGGIO, meglio che il GIORNALE non lo citi mai, voi essendo DEMOCRATICI nei commenti si trovano i suoi compagni di merende.

rawlivic

Mar, 23/04/2019 - 11:43

in magistrato mal giudicato e' comunque una goduria! cosi capiscono...

Ritratto di stenos

stenos

Mar, 23/04/2019 - 11:48

Se non era ubriaco avrà avuto il solito comportamento arrogante che usano lui e quelli come lui in itaglia sapendo di essere intoccabili.

kennedy99

Mar, 23/04/2019 - 12:06

che fosse ubriaco ho meno non cambia niente. vedendo di che personaggio si tratta. ubriaco ho meno la sostanza è sempre quella.

Dordolio

Mar, 23/04/2019 - 12:40

Sospetto che il personaggio - dimentico dell'essere ormai un nessuno - si sia esibito con l'arroganza propria della sua ex casta. E da qui è derivato tutto il resto. Spero che ci sia ancora traccia nel mondo giornalistico ormai degradato di qualcheduno che voglia muovere le sacre terga per andare a vedere - alla fonte - cosa sia realmente accaduto....

Ritratto di abj14

abj14

Mar, 23/04/2019 - 13:26

Povera vittima; sbarcato d'autorità da un aereo per un "banale litigio". Patetico e ridicolo. - Tra l'altro, checcacchio c'entra Assenge ?

me.so.rotto....

Mar, 23/04/2019 - 13:34

Ingroia, sei solo un compagno che sbaglia....tracannando.

carlottacharlie

Mar, 23/04/2019 - 13:47

Ussignur, i beoti non riescono vedersi beoti ed allora si paragonano a chi ha dimostrato d'avere meningi sveglie non bruciate da alcool e schifezze varie.Ricordare che questo tizio ha avuto tra le mani le vite degli altri fa saltare dalle sedie desiderando far riaprire i casi in cui c'era lui.

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 23/04/2019 - 13:52

strano,Io uso a volte Air France ed i mangiaranocchie sono sempre cortesi...anzi una volta,a causa di un contrattempo,il Comandante aspettò quasi 10 minuti,dopo che fu riaperto il gate per farmi salire!!mahhhh

rosolina

Mar, 23/04/2019 - 13:53

Ingroia potrebbe essere nel giusto….ed é anche credibile...in aereo la paura per la presenza di una persona che potrebbe essere un bersaglio e il pilota ha paura; a me capita continuamente ed anche per cose veramente banali. Vedo molta gente lavarsi le mani degli altri e dei problemi. Hanno imparato la lezione della schiavitù

Scirocco

Mar, 23/04/2019 - 14:09

Io di voli ne prendo tanti specialmente dell'Air France ma a me a terra non hanno mai lasciato. Se ti fanno scendere da un aereo una ragione c'è quindi o era ubriaco od era estremamente maleducato. Personalmente penso alla seconda ipotesi visto il soggetto.

cgf

Mar, 23/04/2019 - 14:25

la pezza peggiore del buco, meglio per lui passare da ubriaco che prepotente in casa di altri. cmq ancora mi domando come mai il consolato... forse per non farlo arrestare? già perché CDG mica ci pensano due volte ad arrestare qualcuno molesto fino alla mattina dopo, di certo non si è presentato come cittadino normale, per questo era meglio passare da ubriaco piuttosto che togliere ogni dubbio.

moichiodi

Gio, 25/04/2019 - 15:09

il giornale sgancia e poi ritira la mano.