INNOVAZIONE E AMBIENTE Grazie all'accordo con Alphabet la società di navigazione entra nel mondo delle «zero emissioni»

Nel panorama automobilistico italiano le flotte aziendali stanno svolgendo un ruolo importante nell'evoluzione di una mobilità più sostenibile attraverso l'acquisto e il noleggio di auto sempre più rispettose dell'ambiente, spingendosi anche in aree, come quella dell'auto elettrica a emissioni zero, dove i privati sono ancora praticamente assenti. L'auto elettrica, inoltre, è in perfetta sintonia con una filosofia aziendale orientata al rispetto e alla tutela dell'ambiente. Un esempio molto attuale viene da Costa Crociere, società da sempre impegnata nella Social Responsibility, che ha introdotto nel proprio parco la prima vettura elettrica. L'auto scelta per questo significativo esordio nel mondo «zero emission» è la nuova Bmw i3 di AlphaElectric, l'ecosistema olistico per l'elettrificazione di una flotta ideato da Alphabet, fornitore di servizi di eccellenza per la mobilità aziendale. La prima Bmw «born electric», che ha portato al debutto il sub-brand «i» e che ha già una sorella maggiore, la sportiva i8, è una compatta premium dalla linea inconfondibile e vanta elevatissimi contenuti tecnologici, a cominciare dalla struttura realizzata esclusivamente in fibra di carbonio.

La prima Bmw i3, che sarà a disposizione del personale dell'azienda per esigenze di servizio, rappresenta una fase decisiva all'interno della partnership strategica tra Costa Crociere e Alphabet che si inserisce nel progetto di riduzione progressiva dell'impatto ambientale che coinvolge direttamente anche il personale di Costa Crociere.

«Grazie a questa auto elettrica di nuova generazione, i nostri collaboratori avranno l'opportunità di pianificare viaggi brevi ma frequenti, come dalla nostra sede centrale di Genova e il nostro terminal Palacrociere di Savona, in totale comfort e senza emissioni di anidride carbonica - ha commentato Stefania Lallai, Sustainability and Pr Director di Costa Crociere -. Si tratta di un'innovazione che rafforza il nostro impegno per la sostenibilità, un impegno che manteniamo in modo risoluto e coerente, sia a bordo delle nostre navi sia a terra». La scelta della società di navigazione che vanta una flotta di 16 navi, tutte battenti bandiera italiana, rappresenta un motivo di grande soddisfazione anche per Alphabet. «Grazie al brand AlphaElectric, Alphabet è diventata il primo fornitore di servizi di mobilità a offrire una soluzione completa per l'integrazione della “eMobility” nelle flotte aziendali - ha dichiarato Marco Girelli, Sales & Marketing Director di Alphabet -: il sodalizio tra Alphabet e Costa Crociere costituisce un'ottima best practice che dimostra come sostenibilità e innovazione possano ridefinire la Business Mobility». Aprirsi alla mobilità elettrica, insomma, è molto più facile di quanto i tanti pregiudizi che la circondano fanno pensare, e innumerevoli sono le situazioni in cui un'azienda può utilizzarle al posto delle auto alimentate dai classici motori termici.