Intervento estetico finisce in tragedia: muore infermiera

Nel corso dell'operazione alle palpebre in una clinica privata milanese va in coma per uno choc anafilattico

Entra in clinica per un banale intervento estetico alle palpebre ed entra in coma per uno choc anafilattico, fino alla morte. La tragedia che ha colpito Rosa Angela Lavorgna, infermiera 46enne di Villanova, nel Lodigiano è difficile da spiegare al marito, il titolare di un autolavaggio, e al figlio di 15 anni.

La donna era entrata nella struttura privata a Milano alla fine della scorsa settimana ma, durante l'operazione, qualcosa è andato storto. L'infermiera, a quanto pare poliallergica, avrebbe accusato uno choc anafilattico, finendo in coma post-anossico. Trasportata d’urgenza all’ospedale Fatebenefratelli, Rosa Angela Lavorgna è rimasta nel reparto di rianimazione fino a martedì, giorno in cui i medici non hanno potuto fare altro che dichiararne la morte cerebrale.

Per chiarire cosa è accaduto è stata aperta un’inchiesta per omicidio colposo, che per il momento resta a carico di ignoti. Il procuratore aggiunto Nunzia Gatto e il pubblico ministero Alessia Miele, titolari delle indagini, hanno disposto l’autopsia per verificare le cause della morte.