Investimenti in ricerca e sviluppo sempre più «verdi»

La tradizionale attenzione di Mapei alla sostenibilità dei suoi prodotti si è focalizzata sulla lotta al «green washing», cercando di dare ancora maggior trasparenza alla sua azione con la creazione di una funzione ad hoc dedicata alla valutazione dell'impatto ambientale durante tutto il ciclo di vita dei prodotti. A questo scopo, tra le varie iniziative legate alla sostenibilità a cui partecipa Mapei, viene evidenziato il «Bando pubblico per l'analisi dell'impronta di carbonio nel ciclo di vita dei prodotti di largo consumo», promosso dal ministero dell'Ambiente. La partecipazione di Mapei al bando ha permesso di analizzare l'emissione di CO2, il principale gas che contribuisce all'effetto serra, nell'intero ciclo di vita dell'adesivo Keraflex Maxi S1 Zerø, al fine di individuare le best practices di «Carbon Management». È risultato dallo studio che Keraflex Maxi S1 Zerø è il primo adesivo in Italia ad avere un impatto climalterante nullo in quanto l'emissione residua del gas a effetto serra CO2 è compensata dall'acquisto di crediti ambientali-sociali certificati, che gli hanno permesso di ottenere la carbon neutrality. Idoneo per la posa di pavimentazioni e rivestimenti in ceramica e materiale lapideo, Keraflex Maxi S1 Zerø è inoltre a bassissima emissione di sostanze organiche volatili (Voc), ed è certificato EC1 R Plus dall'associazione tedesca GEV. Sviluppato con tecnologia Low Dust, che limita la dispersione di polvere in fase di miscelazione, l'adesivo cementizio Keraflex Maxi S1 Zerø rispetta la salute dei posatori. È indicato nella posa di piastrelle ceramiche e materiale lapideo di grande formato negli ambienti interni ed esterni.