Islamiche e monogame: "Non condividiamo il letto"

Nello Stato Islamico sempre più donne rifiutano la poligamia concessa dal Corano. Al punto da provocare la reprimenda di Dabiq, la rivista ufficiale del Califfato

Il Corano, si sa, permette la poligamia: a ogni buon musulmano è concesso di sposare fino a quattro donne, a condizione che le mantenga tutte a parità di condizioni.

Eppure non tutte le donne musulmane sono disposte ad accettare questa disposizione della fede islamica. E fra le "ribelli" ci sono anche alcune cittadine - forse sarebbe più corretto dire "suddite" - dello Stato Islamico. A raccontarlo è la stessa rivista del Califfato, l'ormai celebre Dabiq.

Che nell'ultimo numero dedica un articolo, a firma di Umm Sumayyah Al-Muhajirah, al tema della poligamia, corredata di graziosa fotografia di un melo in fiore. Nel fondo intitolato "Due, tre o quattro" l'autrice deplora come molte donne, "anche nelle terre dell'islam", mostrino scontento per la prescrizione del Corano in materia di matrimonio.

"Non è forse la poligamia parte della Sharia? - attacca la rivista dello Stato Islamico - La religione va rispettata nel suo complesso, non può essere divisa. Ogni musulmano dovrebbe sapere che è normale per una donna essere triste e gelosa quando il marito sposa un'altra donna, ma non per questo essa può permettersi di mettere in discussione la legge di Dio."

La poligamia, insomma, non è oggetto di discussione, anche negli aspetti più controversi: si tratta infatti, secondo alcune interpretazioni, di un espediente perché il marito sia sempre soddisfatto sessualmente quando le quattro mogli hanno di volta in volta il ciclo mestruale. Il tutto in nome di Allah.

Commenti

cangurino

Lun, 23/11/2015 - 13:33

Già odo in lontananza un crescendo di urli e canti delle decine di migliaia di femministe, che stanno inscenando cortei di protesta contro l'Islam ed a favore delle donne musulmane, povere schiave ed esseri religiosamente inferiori. Emma Bonino, che voce potente, sovrasta tutte. Ops, scusate, era il mercato rionale.

agosvac

Lun, 23/11/2015 - 13:42

Che la poligamia sia una legge di Dio, anzi di Allah, è una vera corbelleria islamica. La poligamia si è resa necessaria nel corso dei secoli o millenni passati ovunque ci sia stata un'elevata mortalità infantile oppure sia stato necessario avere molti figli per aiutare il padre nei suoi lavori nei campi o altrove. Basterebbe ricordare che la poligamia fu resa legale dai Mormoni che andarono a risiedere nello Utah nel vecchio West americano proprio perché era necessario avere un sostanzioso incremento della popolazione.

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 23/11/2015 - 15:08

Cento colpi di frusta ogni volta che rifiutano la poligamia...Inshallah

vince50_19

Lun, 23/11/2015 - 15:21

Che fanno, urleranno "l'utero è mio e lo gestisco io"??? .. ahahahahaha .. Poveracce

little hawks

Lun, 23/11/2015 - 15:41

Nei secoli da quando questa orrenda minaccia si è sviluppata nella penisola arabica ed è partita per conquistare il mondo, ha avuto bisogno di un numero impressionante di combattenti, quindi la sovrabbondanza di donne doveva comunque essere messa in condizione di sfornare nuovi soldati anche se i caduti in battaglia erano molti. Nei nuovi territori si uccidevano i maschi adulti e si "assoldavano" nuove fattrici, come schiave o come mogli, in modo da rapidamente sostituire con i veri credenti la popolazione.

Blueray

Lun, 23/11/2015 - 16:46

Nuova minaccia per l'islam: il movimento delle monogame! Beh, se si diffondesse porterebbe qualche milione in meno di clandestini da accogliere per i buonisti di casa nostra, Merkel & Co. Se poi si facessero legare le tube ancora meglio, no?

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mar, 24/11/2015 - 22:29

Ma il peccato originale è una prerogativa unica a "servizio" dei cristiani?