Modena, convertita all'islam a 10 anni: "Devi odiare Italia e la famiglia"

Conosce a scuola alcuni islamici. Si converte e rinnega l'Italia e la famiglia. Poi denuncia il padre che cerca di aiutarla

A soli dieci anni viene avvicinata da un gruppo di giovani islamici. Si radicalizza con la convinzione di trovare un mondo diverso, lontano dalla famiglia, diventata un ostacolo alla sua libertà. Inizia ad odiare i cristiani e gli italiani. Arriva persino a denuciare il padre per maltrattamenti.

Ma tutto è cominciato 4 anni fa, la giovane viene iscritta a scuola. Lì incontra dei ragazzi più grandi, molti vicini alla comunità islamica. Inizia un'intensa frequentazione, molti atteggiamenti cambiano, soprattutto tra le mura domestiche. Inizia a esprimere, senza troppi problemi, odio nei confronti dei bianchi, dei cristiani. Non solo. Cerca di convincere la sorella più grande "a seguire le strada". I genitori iniziano ad avvertire segnali pericolosi. Avvertimenti che potesse "partire". Si rivologono a un prete. Arrivano addirittura a chiedere aiuto agli assistenti sociali. Ma ogni loro mossa aumenta il disprezzo della bambina per il mondo che la circonda. Così decidono di allontarsi, portandola a Parma, lontano dagli amici. Qui, però ottiene nuovi contatti col gruppo islamico locale e inizia, come spiegato sul Il Resto del Carlino, a ribellarsi verso l’istituto scolastico e verso il mondo occidentale, tanto da iniziare a compiere furti in segno di "odio". In casa scoppia una lite, il padre la chiude in casa. E subito scatta la denuncia nei suoi confronti. Come spiega l'avvocato Vincenzo Patera, "aveva idee forti e pericolose nei confronti degli italiani, ce l’aveva col nostro paese e si arrabbiava quando i genitori le spiegavano il significato di ‘rispetto’. Il padre temeva potesse sparire e per un periodo di tempo è stata ‘osservata’, per evitare che scappasse. Ora è seguita dai servizi e va in parrocchia, ma il ‘gruppo’ la cerca ancora".

Una storia che sembra ripercorre le orme di Maria Giulia Sergio, la 27enne affiliata all'Isis, scappata in Siria dopo essere stata convertita all'Islam. Come raccontano i genitori e il legale della famiglia, la bambina di origine nigeriana sarebbe stata avvicinata da un gruppo di islamici ben radicato nella città di Modena. A breve inzierà il processo, l'avvocato Vincenzo Patera difenderà il padre della piccola di 10 anni. Un genitore che rischia di non vedersi rinnovare il permesso di soggiorno per aver voluto tutelare una figlia. E su questo si baserà la difesa.

Commenti

Mechwarrior

Mar, 19/04/2016 - 10:54

Conviene convertirsi in fretta prima che ci vengano a prendere casa per casa ;-)

DuralexItalia

Mar, 19/04/2016 - 10:59

Il Padre e la Famiglia di questa adolescente meritano il rispetto dovuto a chi cerca di esercitare il ruolo complicatissimo di genitore.

gigetto50

Mar, 19/04/2016 - 11:02

......mah...io lamanderei in vacanza per mesi e mesi in qualche paese islamico integralista cosi' tocca con mano.....come i comunisti italiani quando andavano in gita o erano li' per lavoro nei paesi dell' ex URSS o comunque del blocco sovietico....

Ritratto di manganellomonello

manganellomonello

Mar, 19/04/2016 - 11:25

Pane e acqua, senza telefonino, chiusa in casa con la sola tv sintonizzata su tv2000 ed accesa solo durante la diretta del rosario. Così per tre mesi. Se continuerà ad odiare ancora, altri tre mesi e via dicendo.

blackindustry

Mar, 19/04/2016 - 11:38

Ecco come ripagano l'accoglienza certe risorse, nate in Italia e cresciute coi nostri soldi. Avanti cosi, accogliamone altri...

Ritratto di UnoNessunoCentomila

UnoNessunoCentomila

Mar, 19/04/2016 - 11:58

Questa sciagurata che arriva al punto di disprezzare la propria famiglia e la propria libertà, offrendosi al NEMICO che ne calpesterà la dignità facendola soggiacere sotto il tallone dell'oppressione, deve essere imprigionata e trattata come un pericolo e una minaccia per la pubblica incolumità

Raoul Pontalti

Mar, 19/04/2016 - 12:05

Chissà perché non viene detto che la bimba è nigeriana e i "convertitori" sono della sua stessa nazionalità.

oicul44

Mar, 19/04/2016 - 12:08

Ora veramente si sta andando verso il delirio! Quanta imbecillitâ e perbinismo in Italia! pure leggere queste scemenze che sembrano dettate da stupiditâ in qualcosa che non funziona piu

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mar, 19/04/2016 - 12:19

Dieci anni, è già pronta per fare la moglie di un fanatico jihadista. Consideratela adulta e paracadutatela in Siria come segno di amicizia col califfo. Loro apprezzano la giovinezza e NOI non abbiamo bisogno di fanatiche. In quanto a Modena, Emilia Romagna, roccaforte della quinta colonna comunista islamizzatrice, che sia sottoposta alla sharjia, così assaggiano la mezzaluna dell'avvenire non avendo potuto realizzarlo col sole.

Ritratto di Fr3di

Fr3di

Mar, 19/04/2016 - 12:22

poveri genitori .. credo abbiano commesso qualche errore ..

Ritratto di marapontello

marapontello

Mar, 19/04/2016 - 12:50

ManganelloMonello. Concordo. Aggiungerei la predica mattutina di Padre Livio, su Radio Maria.

Tuthankamon

Mar, 19/04/2016 - 13:10

Come mi è capitato di vedere in Germania. Il bello è che capita anche a donne adulte che magari era femministe sfegatate e ce l'avevano anche con la Chiesa. Poi si anno abbindolare in questo modo. Cambiano le modalità della patologia, ma la malattia resta. La conferma che l'islam è un cancro del mondo che supera tutti gli altri.

Finalmente

Mar, 19/04/2016 - 13:16

sarà contento il Papa... non il Papà...

FRANZJOSEFVONOS...

Mar, 19/04/2016 - 13:56

TI FACCIO UNA DOMANDA CHIARA BREVE E SEMPLICE A DOMANDA RISPONDI: RAOUL PONTALDI HAI ELEMENTI CERTI SEI TESTIMONE? ALLORA PARLA CON FATTI CONCRETI.

Ritratto di manganellomonello

manganellomonello

Mar, 19/04/2016 - 13:58

@marapontello :)

grazia2202

Mar, 19/04/2016 - 14:22

ma la boldrini lo sa o le vorreste negare certe "integrazioni" ?

agosvac

Mar, 19/04/2016 - 14:42

Egregio pontalti, che la bambina sia di origini nigeriane, l'articolo lo dice in maniera chiara. Non dice in maniera altrettanto chiara che i suoi istigatori siano nigeriani come lei. Non capisco cosa c'entri questo con il fatto che si cerchi di convincere una bambina ad odiare i suoi genitori, adottivi o no che siano.

nino90

Mar, 19/04/2016 - 14:46

politici:convertitevi

giuliana

Mar, 19/04/2016 - 15:07

L'adolescenza è un'età di ribellione e questa bambina ha trovato, sul suo cammino, dei lupi pronti ad approfittarne. Quello che mi risulta incomprensibile è la mancanza totale di reazioni da parte dei figli delle famiglie islamiche i quali, anzichè dissociarsi e ribellarsi alle imposizioni violente e schiavizzanti (contrarie alle leggi italiane) che ricevono in famiglia, si radicalizzano sempre più. I soggetti più deboli sono le bambine e uno Stato che permette ad una sètta criminale di prosperare e di fare nuovi adepti soprattutto tra i minori che dovrebbe tutelare, è uno Stato criminale.

Ritratto di aresfin

aresfin

Mar, 19/04/2016 - 15:39

@Raoul Pontalti: caro trombalti, ha forse importanza il colore della pelle? il fatto che sia di origine nigeriana giustifica forse l'odio verso gli Italiani e i cristiani? Fatti meno seghe mentali e smettila, con questo falso buonismo, di voler sempre giustificare gli islamici. Tutti fuori dalle balle e, se non ti piace, fuori dalle balle anche te e tutti i pidioti come te.

Ritratto di 100-%-ITALIANA

100-%-ITALIANA

Mar, 19/04/2016 - 15:52

GRAN CIULA! vai a vivere in 1 dei "paradisi" ai quali agogni; e fra 1 o 2 anni ne riparliamo

roberto.morici

Mar, 19/04/2016 - 16:08

Forse ai nostri connazzionali di origine nigeriana non è consentito di non essere islamici...Che ne sappiamo noi.

gneo58

Mar, 19/04/2016 - 16:12

per RAOUL PONTALTI - io non conosco la provenienza del soggetto, so solo che se ti converti ad una qualsiasi religione va bene basta che tale religione non preveda di distruggere tutti gli altri. Gli unici a voler sottomettere il mondo sono i mussulmani quindi la cosa non va bene neppure se la bambina fosse verde e con tre antenne in testa.....

al40

Mar, 19/04/2016 - 16:36

Raoul Pontalti,guardi che viene specificato che è di origine nigeriana.....e comunque,le cambia qualcosa saperlo? È forse proibito essere cristiani in Nigeria? Forse dovrebbe prendersela con quei gruppi radicali islamisti che rifiutano una pacifica convivenza con altre culture/religioni.

Clericus

Mar, 19/04/2016 - 16:50

Io la manderei in un paese del nordafrica. Perchè, sebbene molti non lo sappiano, gli Arabi sono razzisti e di brutto. Basterbebro pochi giorni per farla rinsavire. Nella stessa Nigeria negli anni '60 ci furono una serie di massacri, al limite del genocidio perpetrati dai misulmani Yoruba ai danni dei cristiani Ibo, ed anche oggi le atrocotà dei musulmani di Boko Haram sono in massima parte rivolte verso i cristiani.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mar, 19/04/2016 - 17:27

Chiediamoci: "come mai questi gruppi di ISLAMICI RADICALI intenti a far proselitismo e insufflare odio verso il paese ospite hanno così tanto spazio per agire IN EMILIA ROMAGNA?"

Ritratto di Azo

Azo

Mar, 19/04/2016 - 17:28

Questa stupida OCA, dovrebbe essere cacciata dall`Italia, non solo, ma che non ritorni più!!!

123214

Mar, 19/04/2016 - 17:37

una bella denuncia per circonvenzione di incapace no??

Silvio B Parodi

Mar, 19/04/2016 - 19:49

chi li ha fatti entrare in Italia questi nigeriani????? FUORI SUBITO non domani, OGGI!!!!! e I genitori??? qualche sberla NO??? qualche a letto senza cena NO?? e togliere il telefonino no??? e denunciare chi gli ha messo in testa queste idee criminali NO?????

Ritratto di lokum

lokum

Mar, 19/04/2016 - 22:23

Si tratta di una adolescente e sono convinto che lo sia anche il giornalista che mette un titolo dek genere su un articolo.