Istat, aumentano i poveri

Nel 2012 gli individui in povertà relativa sono risultati 9 milioni e 563mila pari al 15,8% della popolazione (13,6% nel 2011), 4 milioni e 814mila dei quali in povertà assoluta

La crisi economica continua a flagellare il paese e il numero di persone e famiglie povere non cessa di aumentare. Secondo la rilevazione dell'Istat, nel 2012 gli individui in povertà relativa sono risultati 9 milioni e 563mila pari al 15,8% della popolazione (13,6% nel 2011), 4 milioni e 814mila dei quali in povertà assoluta (i più poveri tra i poveri misurati sulla base di un paniere e servizi essenziali) pari all’8% della popolazione (5,7% nel 2011).

Per quanto riguarda la povertà assoluta, sottolinea l’Istat, si tratta del livello più alto mai registrato dal 2005, inizio della misurazione della povertà assoluta. La soglia di povertà relativa per una famiglia di due componenti è pari a 990,88 euro (circa 20 euro in meno di quella dell’anno precedente, -2%). La povertà assoluta viene misurata sulla base di una lista di beni e servizi, varata da una commissione di studio nel 2005 insieme con l’Istat, per poter svolgere una vita dignitosa. Nel 2012 quasi la metà dei poveri assoluti in Italia, 2 milioni 347 mila persone, risiede nel Mezzogiorno.

Commenti

Triatec

Mer, 17/07/2013 - 11:00

Un numero che tende a salire nell'indifferenza dei politici che, dall'alto dei loro stipendi e privilegi, se ne fregano della povera gente. Politici capaci solo di frasi banali di circostanza e promesse ridicole.

laura

Mer, 17/07/2013 - 11:04

Dovrebbero anche specificare quanti di questi poveri sono di importazione. Quelli che arrivano, con famiglie numerose e parenti, fanno lavori poco qualificati e poco pagati. Cosi' vanno ad aumentare il numero dei poveri e diventano a carico della collettivita', perche' in Italia non si campa con un salario solo (basso) e tre o quattro figli. Forse con meno immigrati potremmo permetterci di aiutare i poveri Italiani o no???

Ritratto di dbell56

dbell56

Mer, 17/07/2013 - 11:15

E questo è niente in confronto a ciò che accadrà tra un paio di mesi! Povera Italia e poveri noi!!!

swiller

Mer, 17/07/2013 - 11:31

Mentre i pagliacci buffoni ladri di politici stanno a farsi.... intascando soldi, come possiamo definire queste persone, un termine offensivo adatto non esiste lo devono ancora inventare.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Mer, 17/07/2013 - 11:51

il comunismo ed i partiti di sinistra a questo aspirano la povertà popolare gli italiani sono già ignoranti pur essendo laureati quando saranno poveri verranno dominati con più facilità, basta osservare le nazioni dove esiste il comunismo Corea, Venezuela, Cina Cuba etc per rendersene conto già con lIMU per esempio stanno espropriando la proprietà privata costringendo tanti proprietari alla vendita o al sequestro degli immobili per tasse basate su redditi inesistenti (rendita catastale) e non sulla reale redditività del bene, presto l'Italia sarà preda di speculatori multinazionali che acquisteranno questi beni al 25% del loro valore ed essendo società di capitali avranno tassazione di comodo e favorevole a discapito dei cittadini colpevoli di aver investito o ereditato beni immobiliari, tutto ciò secondo il Real Komunismo.

poitelodico

Mer, 17/07/2013 - 11:58

Sarà colpa anche della crisi, ma se la povertà aumenta è ANCHE perchè aumenta l'emigrazione. Non mi sembra che ci siano molti emigrati ricchi che vengono in Italia...

Zizzigo

Mer, 17/07/2013 - 12:25

Tra non molto la povertà sarà una condizione "normale" poiché i "non poveri" lo sono per via dei risparmi... che si stanno mangiando! Se non decimiamo la P.A. non abbiamo scampo!

Zizzigo

Mer, 17/07/2013 - 12:31

Molti non si rendono conto del peso della tassazione in Italia... forse perché hanno la fortuna di non possedere beni immobili o in bella vista e tassabili! Si vive più dignitosamente con solo una pensione di 1.500 euro, che con la stessa pensione ed una decina di appartamenti occupati da inquilini abusivi o che pagano canoni risicati all'osso!

Paul Bearer

Mer, 17/07/2013 - 13:08

Più conosco i poveri e più mi piacciono i ricchi.

lamwolf

Mer, 17/07/2013 - 13:50

Quando in queste classifiche entreranno i parlamentari? MAI loro sono la casta protetta con la magistratura onnipotente. Loro sono gli avvicinabili per stipendi e privilegi. Quindi il potere assoluto quello che sta sui coglioni a milioni di persone....

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Mer, 17/07/2013 - 14:00

mandiamo a casa i dipendenti pubblici come in Grecia sono loro che impoveriscono tutti noi

Ritratto di marforio

marforio

Mer, 17/07/2013 - 14:14

La colpa e 'tutta di Berlusconi.I rossi , i sindacati , e tutti i parassiti del parlamento sono innocenti.

Ritratto di FrancoTrier

FrancoTrier

Mer, 17/07/2013 - 14:39

ma se è la 7ma potenza mondiale figuriamoci la ultima.

Ritratto di FrancoTrier

FrancoTrier

Mer, 17/07/2013 - 14:40

Dragon pagate tutti le tasse siete voi evasori che impoverite la Italia.

Ritratto di pipporm

pipporm

Mer, 17/07/2013 - 15:12

Avete dimenticato di dire che nel periodo 2008/2011 la povertà era stata azzerata.

Ritratto di FrancoTrier

FrancoTrier

Mer, 17/07/2013 - 20:15

Ho messo questa foto con 5 milioni esatti di euro per far capire che ci sono persone che hanno centinaia di milioni e una stanza non è sufficiente per alloggiare il loro danaro mentre i disoccupati non sanno che pesci pigliare.

unosolo

Gio, 18/07/2013 - 11:08

da oltre dieci anni le pensioni sono ferme e mai adeguate alla svalutazione prima della lira poi dell'euro , ogni ministro che si è alternato ha sempre impedito l'adeguamento di fatto chi era ( si fa per dire ) ricco con mille euro oggi a distanza di quindici anni è povero , in quindici anni gli aumenti di stipendio dei parlamentari di fatto si è raddoppiato , come possono dire che il loro stipendio è appena sufficiente per il ruolo che essi svolgono ? poveri perche i parlamentari politici si sono regalati il meglio del tutto e ancora lo fanno.