In Italia, 368 Bandiere Blu: le acque più belle del 2018

Sono 368 le spiagge italiane premiate dalla Fee, che assegna ogni anno la Bandiera Blu ai comuni col mare più bello e pulito

Cresce il numero delle Bandiere Blu in Italia, che arriva a 368 spiagge, 26 in più rispetto allo scorso anno. Il primato va, ancora una volta, alla Liguria.

La Bandiera Blu è il riconoscimento assegnato ogni anno dalla Foundation for Environmental Education (Fee), con procedure molto stringenti: le località vengono prima selezionate da una giuria internazione e poi da una nazionale, in base a 32 criteri di sostenibilità, tra cui la qualità delle acque e la raccolta differenziata. Nel giudizio, la Fee ha collaborato con numerosi enti, tra cui il ministero dell'ambiente, della cultura e del turismo.

In Italia, sono stati 175 i comuni premiati e 70 gli approdi turistici, che corrispondono circa al 10% dei luoghi a livello mondiale, in aumento rispetto allo scorso anno. Infatti, nel 2017, erano 342 le Bandiere Blu italiane e i comuni gratificati 163, 12 in meno rispetto a quest'anno. Sul gradino più alto del podio prende posto, ancora una volta, la Liguria, con 27 località; seguono la Toscana con 19 località, la Campania con 18 e le Marche con 16. Nuove Bandiere in Calabria, Emilia Romagna e Friuli Venezia Giulia, aumentando così il numero delle spiagge interessate. Ma la Fee non premia solo il lungomare: Bandiere Blu anche ai laghi, che quest'anno sono state incrementate.

La premiazione si è svolta questa mattina al Cnr di Roma, come riportato da Repubblica. La vittoria è stata assegnata alle località le cui acque sono state dichiarate di qualità eccellente, sulla base delle analisi dell'Arpa, svolte negli ultimi quattro anni, nell'ambito del programma nazionale di monitoraggio ministeriale. Numerosi i criteri su cui si è basata la Fee per affidare i premi: la prima fase riguarda la qualità dell'acqua, sulla base dei camopioni prelevati, il secondo passaggio riguarda l'efficenza della depurazione reflue e della rete fognaria del territorio comunale, la raccolta differrenziata e la presenza di aree pedonali e piste ciclabili. Non solo: la Fee valuta anche lo spazio dedicato ai corsi sull'educazione ambientale e la qualità e quantità delle informazioni turistiche.

"Anche per il 2018, annunciamo con soddisfazione, un aumento di Comuni Bandiera Blu, ben 175", afferma Claudio Mazza presidente della Fee Italia, sottolineando che "il turismo non può che essere sostenibile, in modo da garantire un equilibrio tra fruizione e tutela del patrimonio ambientale".

Commenti
Ritratto di calzolari loernzo

calzolari loernzo

Lun, 07/05/2018 - 16:57

se i campioni delle acque da analizzare fossero presi davvero dove la gente si immerge, forse le bandiere blu sarebbero meno!

Happy1937

Lun, 07/05/2018 - 18:34

calzolari loernzo : chissà mai perché gli italiani devono sempre essere disfattisti.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 08/05/2018 - 08:29

un giorno mi sono recato in un angolo incantevole della Sardegna dalle acque cristalline, fuori dalla folla e mi sono ritrovato incatramato.