In Italia i Tribunali amministrativi più lenti d'Europa

L'Italia fa registrare un altro record negativo sul fronte della giustizia con circa 1000 giorni per un procedimento al Tar. In Olanda ne bastano 100

L'Italia fa registrare un altro record negativo sul fronte della giustizia. Di fatto nel nostro Paese ci sono i Tribunali Amminstrativi Regionali (Tar) più lenti d'Europa. E il paragone con gli latri Paesi è davvero impietoso. Ad esempio in Paesi come Ungheria, Estonia, Bulgaria, Slovenia e Polonia servono cento giorni per un procedimento. In Italia invece ne servono 1000. Quest dati arrivano dalla quinrta edizione del Justice Scoreboard della Commissione Europea, l'organismo che misura l'efficienza della giustizia nei Paesi dell'Unione Europea. L'Italia è dietro soltanto a Cipro che ha tribunali amministrativi con procedimenti che durano 1400 giorni.

Nello stesse condizioni del nostro Paese c'è il Portogallo, poi la Grecia e Malta. A questo punto nella classifica arrivano invece i Paesi con una giustizia amministrativa veloce. Tra i 100 e i 500 giorni troviamo Olanda, Romania, Lussemburgo, Lituania, Finlandia, Francia, Spagna, Germania, Slovacchia, Croazia, Repubblica Ceca e Belgio.

Commenti

brunicione

Lun, 10/04/2017 - 13:28

Il vero problema è che i magistrati pensano ai loro privilegi, ai soldi e delle lamentele della gente o della pessima figura che facciamo all'estero, non gliene può fregare di meno

Iacobellig

Lun, 10/04/2017 - 13:31

...PERCHÈ LO STATO NON CONTROLLA I DIPENDENTI MAGISTRATI. QUESTI SOGGETTI DEVONO TIMBRARE SIA L'ENTRATA CHE L'USCITA E DEVONO DARE CONTO DEL LAVORO CHE SVOLGONO. I RESPONSABILI DELLE PROCURE E DEI TRIBUNALI DEVONO ESERCITARE UN CONTROLLO COME AVVIENE NELLE AZIENDE PRIVATE. INOLTRE I MAGISTRATI TUTTI DEVONO GIUSTIFICARE LE ASSENZE PER MALATTIA COME TUTTI I COMUNI MORTALI! È UNA CATEGORIA CHE FA SOLO SCHIFO PER COME SI COMPORTA, SAPENDO DI ESSERE INTOCCABILE!!!