L’isola dell’ Italia che funziona e che fa gola anche all’estero

Con la Santa Pasqua prende il via la stagione dell’isola più conosciuta ed esclusiva al mondo: Capri. Nicolino Morgano.. Esportare il marchio Qvisisana nel mondo? Potrebbe essere una sfida vincente

L’attività alberghiera è da sempre la passione, l'attività e il cuore pulsante della famiglia Morgano di Capri...Soprattutto da quando il signor Mario (padre di Lucia, Gianfranco, Nicolino ed Enrico) nel 1982 acquistò dal gruppo Grundig una delle strutture più esclusive e più ammirate in Italia e nel mondo: il Grand Hotel Qvisisana (5 stelle lusso). Qui da sempre soggiornano personaggi ed esponenti dell’aristocrazia, della cultura, della politica, del cinema, della moda e dell’arte di ogni nazionalità .. Nicolino Morgano (attuale direttore generale dell’hotel) spiega che nonostante i tempi siano cambiati Capri non conosce crisi: ogni anno su quest'isola magica sembra di rivivere i fasti del passato. L'apertura della stagione, le mode e il lifestyle continuano a essere dettati da questo tempio del lusso..(quest’anno coincide con la Pasqua).Gli elevati standard qualitativi fanno annoverare la struttura tra le eccellenze mondiali. Quisisana deve rispettare una serie di parametri stabiliti dalla catena: “The Leading Hotels of the World” (associazione di alberghi indipendenti nata nel 1928 che attualmente consta di 375 hotel 5 stelle lusso nel mondo di cui 52 in Italia), alla quale è affiliato dal 1986. Frequentemente, in merito al discorso parametrale l'albergo riceve in incognito la visita di un cliente particolare: una sorta di personal shopper il cui compito è quello di effettuare delle valutazioni a 360° (dal servizio prenotazioni, ai ristoranti, alla spa,alle camere..). Soltanto al termine del suo soggiorno e dopo avere
stilato le sue considerazioni si palesa e discute con la direzione circa eventuali critiche o modifiche da apportare. Ma ciò che preme alla famiglia Morgano è che il Qvisisana rimanga esclusivo e al di fuori dei circuiti ordinari. Per tal motivo nel gestire e nel filtrare la clientela vorrebbero affrontare una prova particolare, pur sapendo di andare controcorrente; fidelizzare, filtrare e selezionare maggiormente gli ospiti come avveniva in passato. Ciò può concretizzarsi attuando una gestione più umana e meno tecnologica di tutto quello che concerne l'interfaccia con la clientela.” I nuovi sistemi informatici di prenotazione (internet, booking, cross-devices..), pur essendo veloci e comodi non consentono di individuare il cliente”, spiega Nicolino Morgano. E prosegue con tono nostalgico: “Mio padre diceva che per comprendere meglio chi fosse il cliente in arrivo era sufficiente notare alcuni dettagli; ad esempio la carta da lettera impiegata nello stilare la domanda di richiesta di soggiorno, oppure controllare l'indirizzo della residenza”. In albergo i rapporti umani sono di fondamentale importanza sia per creare e mantenere l'atmosfera magica che si respira ma anche per far funzionare al meglio la gestione di questo forte brand. Ogni collaboratore di qualsiasi livello è sempre invitato a confrontarsi e non è considerato un semplice esecutore di ordini ma una risorsa determinante in grado di apportare idee costruttive e innovative.. Fortunatamente il Qvisisana si affaccia su un mercato del turismo ad ampio spettro offrendo un’accoglienza e un’ospitalità unica non solo come albergo e come singola unità, ma anche grazie al supporto e all’offerta del territorio. Nessun luogo al mondo vanta una concentrazione di negozi di lusso e griffe come quelli ubicati attorno alla mitica piazzetta e alle vie che da li si diramano.. Ma il fatto invidiabile è che questo mitico hotel margina da sempre utili, di conseguenza nella gestione finanziaria non vige l'ossessione dei numeri e del risultato economico. Al Qvisisana non mancano avances di richiesta di acquisto da parte di investitori italiani e stranieri....Esporterete il marchio o il modello Qvisisana nel mondo? “Per ora ci stiamo solo pensando ...potrebbe essere una sfida nuova, entusiasmante e vincente.. complicata da realizzare perché attuabile esclusivamente con le risorse umane adeguate.. E poi è difficile clonare Capri”.