Ladro-Cenerentola: perde scarpa e viene arrestato dalla polizia

L’uomo ha rubato un’auto fuori ad un negozio di Marcianise, poco dopo però, a non molta distanza, ha fatto un incidente. Fuggito a piedi, ha perso una scarpa. E gli è stato fatale

Lo chiamano già il "ladro-Cenerentola". Il motivo è presto detto: durante un furto ha perso una scarpa. La disavventura non gli ha portato fortuna, come alla protagonista della fiaba. Proprio per quella scarpa la polizia è riuscita a risalire a lui, arrestandolo. Il fatto è accaduto a Marcianise, nel Casertano. Il protagonista è un trentenne, Antonio Di Saverio. La polizia l'ha riconosciuto come responsabile di un furto d’auto proprio grazie alla scarpa. Ma vediamo nel dettaglio come sono andati i fatti.

L'uomo domenica sera ha rubato un'auto fuori ad un negozio di Marcianise. Per sua sfortuna, però, poco dopo ha fatto un incidente, a poca distanza dal luogo dove ha rubato la macchina. Il proprietario della vettura e la polizia l'hanno intercettato. Di Saverio è fuggito a piedi per i canali dei Regi Lagni, ma ha perso la scarpa sinistra. I poliziotti, forti della sommaria descrizione del ladro e in possesso della calzatura, si sono recati a casa del 30enne, dove hanno trovato la scarpa destra e avuto così la prova che era stato proprio lui a rubare l'auto.