Lago d'Iseo, Ponte di Christo: 100 euro per saltare la coda

Il pontile di Christo sta attirando migliaia di turisti sul lago d'Iseo. Un business da diversi milioni di euro che sta coinvolgendo tutta la zona del lago

Il pontile di Christo sta attirando migliaia di turisti sul lago d'Iseo. Un business da diversi milioni di euro che sta coinvolgendo tutta la zona del lago. Ma tra le attività economiche non ci sono solo quelle di ristorazione o gli alberghi. Ci sono anche i salta-coda, ovvero taxi in barca che aiutano i turisti a saltare la lunga fila umana che attende di poter mettere piede sul pontile. Barche, motoscafi, gommoni. Trasportano i turisti da Sulzano a Montisola, e viceversa, senza regolare licenza.

E le tariffe, come riporta Brescia Today variano: 20 o 30 euro nel caso il visitatore sia italiano, o comunque della zona, dai 50 ai 100 euro se invece il turista è straniero. Ed è per questo motivo che la Guardia di Finanza sta vigilando su questo tipo di imbarcazioni. Inoltre chi va su un'isola ha diritto al ritorno solo se prenota il battello "regolare". Chi va con un abusivo, come è accaduto ad alcune persone, rischia invece di restare sull'isola. Insomma a quanto pare il volume di affari che ruota attorno al pontile comincia ad interessare anche l'economia in nero. E in una situazione come quella del lago d'Iseo dove ogni giorno ci sono migliaia di persone e centinaia di imbarcazioni che viaggiano sull'acqua è davvero difficile individuare i "furbetti" del taxi...

Commenti

Aegnor

Mer, 29/06/2016 - 09:34

Poveretti

mariod6

Mer, 29/06/2016 - 10:30

Comunque nessuno ha ancora detto quanto costa alla comunità questa "opera d'arte", compreso la sorveglianza e la manutenzione. Chissà se prima o poi verrà fuori !!!!