Lainate, anziana travolta e uccisa da un pirata della strada

Una donna di 81 anni è stata trascinata per decine di metri. La polizia lancia l'appello: "Chi ha visto qualcosa si faccia avanti"

Era appena uscita di casa ed è stata travolta da un'auto pirata. Una donna di 81 anni è morta ieri sera a Lainate. In base alle prime informazioni della polizia locale del luogo, l'automobilista era alla guida di una vettura di piccola cilindrata di colore bianco. La pensionata era uscita di casa verso le 18 e aveva fatto solo pochi metri quando in viale Rimembranze, zona semicentrale, l'auto l'ha travolta scaraventandola a qualche metro di distanza. "Chi sa parli, si faccia avanti": è l'appello lanciato dalla polizia che sta cercando testimoni per ricostruire l'incidente.

Commenti
Ritratto di pipporm

pipporm

Mar, 24/12/2013 - 15:52

L'attenzione su fatti di cronaca ormai purtroppo giornalieri, il Giornale la mette solo se accadono a Milano. Sarà colpa di Pisapia?

Ritratto di Mariador

Mariador

Mar, 24/12/2013 - 17:00

Pipporm, nessuno ci avrebbe mai pensato, ma vuoi vedere...?

linoalo1

Mar, 24/12/2013 - 17:07

Siamo alle solite!Gli automobilisti,sono sempre colpevoli,o peggio,pirati!Perchè succedono ,sempre più spesso,queste tragedie??Forse perché gli automobilisti sperano,invano, che i pedoni,prima di attraversare,guardino se,anche in lontananza,sia in arrivo un'auto?O,forse perché,al crepuscolo,è facile non vedere un pedone?Una cosa però è certa!Nessuno sta studiando le cause ed i rimedi di questi fatti,ormai continui e quotidiani!Io,che sono un pedone forzato da diversi anni,causa problemi fisici,sono convinto,da quanto vedo quotidianamente,che la colpa di certi fatti sia solo ed esclusivamente dei pedoni stessi!Se i Vigili,cominciassero a dare qualche multa anche ai pedoni,forse qualche lutto si eviterebbe!L'importante è:far capire alla gente che la strada non è un marciapiede,ma che la strada è stata fatta per le automobili!E che,quindi,il pedone che la utilizza,con i dovuti riguardi,lo fa a suo rischio e pericolo!Lino.

angelomaria

Mar, 24/12/2013 - 18:35

qualcuno deve avere visto e se non esce fuori chi vorra dire che e'uno conosciuto in citta poi che sia un ragazzo ubriaco un clandestino la verita'non puo'non venire a galla !!!!o siamo siventati cosi miserabili che un deltto del genere venga coperto da omerta'cittadini non fate una brutta figura basta il governo!!!

leo_polemico

Mar, 24/12/2013 - 19:36

Non posso far altro che condividere quanto scrive linoalo 1. Aggiungo che, molte volte, i pedoni si buttano letteralmente in mezzo alla strada e al flusso del traffico. Dove abito succede a circa 100 metri dopo un semaforo: i responsabili, anzi, in questo caso, gli "irresponsabili" comunali della viabilità, sostengono che un semaforo pedonale e a richesta, eventualmente collegato al precedente, non è previsto dal "piano del traffico". Dove sta il buonsenso? Certo non sugli scaffali dei loro compagni di sinistra della coop. Di chi è la responsabilità degli incidenti e dei feriti in questo posto? E, nononostante questo, si persiste nell'errore: perseverare è diabolico.

Ritratto di Sniper

Sniper

Mar, 24/12/2013 - 20:21

linoalo1 - Giusto, cause e rimedi, e sappiamo bene che tra pedoni e automobilisti i comportamenti sono inadeguati da entrambe le parti. Educazione, cultura, etc...In molti Paesi esteri esiste un civismo molto piu' avanzato mi creda. In questo caso pero' se l'investitore e' scappato, un piccolo indizio sul colpevole ce l'abbiamo.