L'alba di un nuovo inizio

Silvio Berlusconi torna a casa

Silvio Berlusconi torna a casa. «Prova dolorosa», ha detto lasciando l'ospedale San Raffaele di Milano dopo il complesso intervento al cuore. «Spero di poter essere ancora utile al Paese», ha aggiunto, lasciando così intendere che l'ora del ritiro è ben lungi dall'essere scoccata.

Scommetto che familiari, amici di vecchia data e medici avranno il loro bel da fare per gestire una convalescenza appena decente. Scelte importanti incombono e l'uomo non è certo di quelli che firmano deleghe in bianco. Spesso le malattie e la sofferenza contribuiscono a fare chiarezza nella vita delle persone e delle famiglie. E in questo senso Silvio Berlusconi esce dal San Raffaele più forte di quando c'è entrato in sostanziale pericolo di vita. Ha ritrovato appieno l'affetto del suo popolo, si è rinsaldato quel gruppo di persone di valore che da sempre lo affianca e lo consiglia, nel lavoro come in politica, si sono sciolti, speriamo in modo definitivo, alcuni equivoci del recente passato.

Anche il partito, reduce da una stagione non esaltante, appare più compatto nel voler seguire quelle che saranno le decisioni del suo leader.

Non tutti i mali, insomma, vengono per nuocere. Adesso la domanda che in molti si fanno è: che cosa farà Berlusconi? Personalmente ne trovo più interessante un'altra. Che è: che cosa faranno gli altri leader ora che è in campo un «nuovo», e probabilmente inedito, Berlusconi? La domanda vale per Renzi sempre più isolato e in difficoltà, ma anche per Alfano, e sull'altro fronte per Salvini e Meloni reduci dal doloroso e inconcludente strappo di Roma. Lo stesso Di Maio non potrà non tenere conto, nei giochi di posizionamento di un Cinquestelle sempre più partito e sempre meno movimento, del ritorno dell'imprevedibile Cavaliere. Anche se i tempi stringono, non penso che Berlusconi farà la prima mossa, non ne ha la convenienza. Gli altri hanno bisogno di lui, non viceversa. In politica chi non ha nulla da perdere «è il più forte si sa», come canta Marco Ferradini per l'amore. Forza Italia ha già pagato. Adesso ci sono le condizioni migliori per tornare a incassare. Bentornato, presidente.

Commenti

Rossana Rossi

Mer, 06/07/2016 - 16:01

C'è solo da sperare che Berlusconi ne abbia ancora la forza.......

Atlantico

Mer, 06/07/2016 - 16:33

Per un'operazione come quella che ha subìto Berlusconi, normalmente la convalescenza non è inferiore a 6 mesi, per un uomo anche più giovane. Se poi pensiamo a cosa ha imputato Marina Berlusconi al cosiddetto 'cerchio magico' ...

Sabino GALLO

Mer, 06/07/2016 - 17:13

D'accordo con Rossana Rossi! La situazione italiana richiede tanta forza! Nel popolo italiano si è diffuso un pessimismo non facilmente eliminabile e le condizioni al contorno (non solo in Italia!!) sono veramente difficili. E' proprio il momento di ricorrere alla speranza che tutta la politica esprima razionalità, esperienza e pragmatismo.

Ritratto di Pettir45

Pettir45

Mer, 06/07/2016 - 17:22

Rieccolo quest'uomo mai domo, senza età e senza tempo che, come il mitologico uccello ritorna, per far risorgere noi. Sosteniamolo (questa volta)!

Cinele

Mer, 06/07/2016 - 17:47

Ah Sallusti questo titolo sembra l'incipit del Re Leone

Ritratto di Pettir45

Pettir45

Mer, 06/07/2016 - 17:57

A Strasburgo intanto, sul diritto alla Giustizia di quest'uomo la corte dorme e le "campane" tacciono. Facciamogliele sentire.

Vera_Destra

Mer, 06/07/2016 - 18:27

Come alternativa al titolo, potrei suggerire il molto conciso ma efficace "SLURP". Onomatopeico, rende bene la slinguata insalivata del Direttore Sallusti

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Mer, 06/07/2016 - 18:50

A dir la verità, il suo titolo mi ha fortemente incuriosito. L'ho letto e, man mano andavo avanti, notavo che mi lasciava dell'amaro in bocca. Alla fine mi son cadute le braccia per la delusione. Sa, dr Sallusti, non mi sembrava la sua penna e, quindi, non l'ho riconosciuta subito. Ed alla fine mi son detto che se questa fosse "L'alba di un nuovo inizio", staremmo proprio tutti freschi. Ricordo al suo caro Berlusconi che se ci troviamo in questa melma sinistra, lo si deve proprio a lui ed alla sua politica del menga, fatta soprattutto dal 2011 in qua e consigliatagli proprio da quelli che ha intorno. Dal buon Letta e dal buon... (1 di 2)

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Mer, 06/07/2016 - 18:51

...Confalonieri magari. E che parecchia gente del popolo, che non aveva nessuno alle spalle, ha già subito l'esperienza della «Prova dolorosa», senza lagnarsi come fa lui, e una volta ritornata a casa ha dovuto barcamenarsi per usufruire di un'assistenza più o meno decente. E, ripeto, non si è mai lagnata. O forse questa gente non ha affetti a cui è legata fortemente e quindi non merita rispetto? Altro che "l'alba di un nuovo inizio". Berlusconi se ne stia tranquillo a casa sua se deve fare altri danni e lasci perdere Salvini e Meloni, poiché questi sono ormai i nostri leader del centrodestra, da lui tradito più volte. Ecco si allei magari ai 5 stelle. (2 di 2)

Ritratto di calzolari loernzo

calzolari loernzo

Mer, 06/07/2016 - 18:57

Lfibra di Berlusconi gli consentirà di superare anche questa nuova prova fisica e di tornare a capo del partito da lui fondato con idee e proposte in sintonia coi tempi che stiamo vivendo. noi lo stiamo aspettando a braccia aperte.

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Mer, 06/07/2016 - 19:08

"Vera_Destra", condivido.

Ritratto di wilegio

wilegio

Mer, 06/07/2016 - 19:39

Atlantico dopo 50 giorni dallo stesso intervento io sono qui che faccio la mia vita normale, mangio e bevo come prima. Fra qualche giorno partirò per qualche giorno di ferie in montagna. Certo, non farò ferrate o scalate, ma un po' di passeggiate di sicuro, anche in quota.

giordaano

Gio, 07/07/2016 - 03:32

macche' alba di nuovo inizio... si va verso l'uscita rapidamente, e fra poco cala il sipario

Lino1234

Gio, 07/07/2016 - 11:47

Solo intelligenza zero ed alcuni litri di fiele, come colui che si autodefinisce villacastellano, dunque comunista, può odiare tanto,se non per invidia, un genio dell'economia qual' è Silvio Berlusconi. Lo prova il libro di Friedman, che, il vil....,se non è analfabeta, potrebbe leggere e constatare, smettendo poi di torturare la gente perbene con i suoi, chiamiamoli commenti. Saluti. Lino. W Silvio.

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Gio, 07/07/2016 - 19:34

Lino1234 - Mi dispiace per lei, ma devo dirle che dice bene nel suo sedicente commento odierno delle 11,47. La sua è veramente "solo intelligenza zero", perché se fosse altrimenti lei dal mio commento avrebbe ricavato l'idea, non di essere un "comunista" che non sono mai stato, ma di essere stato un ex-berlusconiano ventennale deluso dal suo ex-leader. Altro che fiele o "alcuni litri di fiele"! Qui è stata messa in gioco la nostra credibilità di italiani e la nostra esistenza per le schifezze combinate da quest'uomo insieme ai sinistri Monti, Letta e Renzi, dal 2011 in qua. In poche parole, si è venduto ai sinistri passando loro armi e bagagli, compresi i nostri voti. Per esempio: la legge nefasta delle Fornero, e cito solo questa, non l'ho votata io, ma il suo Silvio per "senso di responsabilità". T'è capi? Si documenti, se non ricorda.