L'albergo ospita i pro-family: sommerso di recensioni negative Lgbt

Il "Cristal Palace" di Andria tempestato di giudizi negativi dopo che aveva lanciato un'offerta promozionale per i partecipanti a un convegno su famiglia e unioni civili in programma in città

Cosa c'entra il dissenso (legittimo, legittimissimo) da chi si oppone alle unioni civili con il boicottaggio - per non dire il linciaggio mediatico - di un hotel "reo" solo di aver fatto il proprio mestiere? Se la vostra risposta è "nulla", dovreste leggere con attenzione la storia che arriva da Andria, in Puglia.

Dove l'hotel Cristal Palace ha alloggiato alcuni ospiti del convegno sulle unioni civili dal titolo "Prima le idee", in programma per il 22, 23 e 24 gennaio. Una tre giorni di conferenze e tavoli di lavoro sui temi più disparati. Tra cui una conferenza dal titolo piuttosto neutro: "Famiglia e unioni civili: un matrimonio impossibile?". Il Cristal Palace ha offerto una promozione per relatori e ospiti che provenivano da fuori città, come accade spesso in occasione di manifestazioni simili.

La presenza di relatori contrari al ddl Cirinnà, però, è bastata per scatenare la furia dei social network, dove si è registrato un vero e proprio linciaggio mediatico nei confronti dell'albergo, accusato di sostenere posizioni omofobe. Sulla pagina Facebook del Cristal Palace si sono riversate decine di recensioni negative, tutte con il voto più basso della scala, uno su cinque. Difficile pensare che si trattasse di giudizi legati all'accoglienza, tanto più che la valutazione pessima era accompagnata da post di insulti e minacce, con tanto di incoraggiamento ad amici e parenti a boicottare la struttura turistica.

"Il convegno ospitava personaggi contrari alle unioni civili, ma siamo in democrazia e ognuno è libero di esprimere le proprie opinioni - ci spiegano dalla direzione dell'albergo - Ognuno di noi ha le proprie idee, ma questo non ci impedisce di lavorare con questo o con quel cliente. Se in città ci fosse stato un importante congresso sindacale avremmo comunque stipulato una convenzione ad hoc."

"Il nostro intento, come per ogni impresa, è quello di trarne un vantaggio economico - proseguono - Ma gli utenti hanno iniziato a bombardarci di recensioni negative e alcuni personaggi sulle loro pagine Facebook incitavano i propri 'amici' sui social network a parlare male del nostro albergo e a scrivere ulteriori opinioni negative. Per fortuna non è successo su TripAdvisor: ci hanno suggerito anche di procedere per vie legali, avremmo avuto le carte in regola per farlo. Ma abbiamo preferito non alzare il livello dello scontro."

Contro quella che giudicano una campagna d'opinione pretestuosa si è espresso anche Filippo Savarese, portavoce nazionale di "Generazione Famiglia". Che ha subito lanciato un contro-boicottaggio, invitando i partecipanti al convegno a recensire positivamente l'albergo (dove lui, però, ha soggiornato). "Stiamo tornando ai tempi in cui gli esercizi commerciali venivani segnati con marchi d'infamia se non si omologavano all'ideologia dominante - attacca Savarese - Oggi che si protesta contro le aziende di trasporto che ci concedono le stesse condizioni di viaggio concesse ai Gay Pride, si può dire che Rosa Parks siamo noi".

Il riferimento è al caso della compagnia ferroviaria Italo, oggetto di un boicottaggio da parte della galassia Lgbt per aver offerto delle promozioni speciali per chi si recherà al Family Day in programma per il prossimo 30 gennaio al Circo Massimo a Roma.

@giovannimasini

Annunci
Commenti
Ritratto di San_Giorgio

San_Giorgio

Lun, 25/01/2016 - 13:38

A me ssembrano sistemi fascisti... Se ancora qualcuno pensava che questa gente fosse diversa dalle persone eterosessuali, ecco la prova. Sono in tutto e per tutto uguali a quelli che contestano.Ripeto: UGUALI! Io al loro posto non ne andrei fiero!

vigpi

Lun, 25/01/2016 - 13:39

lesbiche, gay, sadomasochisti e trans....

Ritratto di marione1944

marione1944

Lun, 25/01/2016 - 13:40

Vorrà dire che se passo da quelle parti mi fermerò all'hotel Cristal Palace di Andria, io sono fatto così anche se non ce l'ho con nessuno.

pv

Lun, 25/01/2016 - 13:41

Devo andare in Puglia. Evitero' come la peste questo albergo e lo sconsiglero' a tutti. Questo e' il LIBERO MERCATO bellezze. O si scelgono i pezzenti nullatenenti di desta, o gli alto spendenti di sinistra. W la liberta', W il LIBERO mercato!

greg

Lun, 25/01/2016 - 13:45

DIVENTERA' IL MIO HOTEL DI RIFERIMENTO QUANDO SARO' IN PUGLIA. Ho già numero di telefono e indirizzo mail.

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Lun, 25/01/2016 - 14:01

questo e' l'Hotel che fa per me , ''no gay zone'' .

polonio210

Lun, 25/01/2016 - 14:03

Consiglio che i proprietari denuncino tutti coloro che,non avendo mai alloggiato nella struttura né usufruito dei suoi servizi,abbiano rilasciato giudizi negativi,lesivi anche della dignità dei lavoratori impiegati e non solo dell'albergo.

Ritratto di gattofilippo

gattofilippo

Lun, 25/01/2016 - 14:14

Sono dei bambini viziati da sculacciare tanto ma tanto forte sul culetto.

Ritratto di Giorgio_Pulici

Giorgio_Pulici

Lun, 25/01/2016 - 14:15

Non sono contrario ne alle unioni omosessuali, ne alla stepchild adoption, ma queste forme oltranziste mi preoccupano: da discriminati ci si trasforma in discriminanti!

agosvac

Lun, 25/01/2016 - 14:17

Io, francamente, questo odio che hanno le lobby LGBT per tutti quelli che non sono come loro, non riesco a capirlo. Io sono stato etero per più di 73 anni e, temo, difficilmente cambierò. Eppure nella mia abbastanza lunga vita ho sempre avuto stima e comprensione per chi aveva preferenze sessuali diverse dalle mie. Ho avuto anche grandi amici omosessuali ed in loro ho visto solo quel che per me contava: intelligenza e cultura!!! Francamente queste posizioni estreme , non riesco a capirle. Ho detto che nei miei amici omosessuali ho visto solo intelligenza e cultura, ma questi che ci odiano svisceratamente senza alcun perché non dimostrano né intelligenza né cultura: sono solo bestie!!! Credo proprio che i miei vecchi amici omosessuali concorderebbero con me.

venco

Lun, 25/01/2016 - 14:22

Questa è una pubblicità positiva, dipende sempre da chi la fa.

Ritratto di apasque

apasque

Lun, 25/01/2016 - 14:24

Questo è puro squadrismo fasciocomunista. In una repubblica democratica come l'Italia (se ancora lo è), le opinioni differenti vengono oppresse nei modi più turpi. E' un metodo chiaramente ricattatorio che racconta la democraticità dei movimenti LBGT. D'altronde l'Italia ci ha abituato da tempo ai soprusi di questi "democratici"!.

veromario

Lun, 25/01/2016 - 14:39

si rivelano ogni giorno di più per quello che sono,arroganti razzisti e a dir la verità stanno cominciando anche a farmi pena,o sei gay o ti odiano,e hanno il coraggio di dare degli omofobi agli altri,bella razza non ce che dire.

joecivitanova

Lun, 25/01/2016 - 14:58

E' la solita storia: o la pensi come loro, oppure non hai il diritto di parlare. Questo è il loro principio base dei loro 'DIRITTI UMANI'. G.

Ritratto di corvo rosso

corvo rosso

Lun, 25/01/2016 - 15:04

Solamente gentaglia senza pudore.

Ritratto di corvo rosso

corvo rosso

Lun, 25/01/2016 - 15:07

Questi LGBT mi sembrano gli integralisti Islamici,intolleranti verso chi non la pensa come loro.

unz

Lun, 25/01/2016 - 15:18

nazisti fascisti e comunisti non ammettono opinioni differenti. questo sono.

chicolatino

Lun, 25/01/2016 - 15:21

qual'e' il problema? i veri clienti leggono solo le recensioni lasciate su booking.com

MEFEL68

Lun, 25/01/2016 - 15:23

E' normale che in occasioni di eventi, alcuni hotels offrano le loro strutture e facciano convenzioni con gli organizzatori. Con questo ragionamento (chiamiamolo così) quando ci sarà qualche altra manifestazione indetta dalla sinistra, i partecipanti si dovranno arrangiare perchè nessun albergo vorrà passare per eterofobo o vattelapescofobo. Solo menti malate e sinistre possono ragionare così.

Clericus

Lun, 25/01/2016 - 15:48

Questa è una buona ragione per boicottare LGBT.

Kikkoroma

Lun, 25/01/2016 - 16:51

Signori cari...vi indicano il dito per non farvi vedere la luna... I gay sono milioni e loro ve ne mostrano qualcuno che dice una cazzata... Il dibattito pubblico verte sull'estensione di diritti che sono ampiamente riconosciuti in tutte le società occidentali e voi parlate del cristal palace di andria e delle tariffe italo. I cittadini di destra e c.d. berlusconiani sono tanti, ma quando Berlusconi era al potere una parte dell'informazione amava ridacchiare su qualche str..ata detta dalla casalinga di voghera o dal pescivendolo di Canicattì. Il metodo è sempre lo stesso. Ragazzi il gioco è altrove, state sulla palla, leggete qualcosa che vi consenta di mettere in discussione le vostre opinioni (per poi magari considerarle ancor più valide) e non solo quello che scrive chi già sapete che la pensa come voi.

Giampaolo Ferrari

Lun, 25/01/2016 - 16:53

Come tutti i malati anche questi anno bisogno di cure.Loro pensano di essere sani,viene da chiedergli se suo padre o sua madre fossero come loro???non sarebbero qui a rompere i c...ni con queste sxxxxxxxe.

Ritratto di roberto-sixty-four

roberto-sixty-four

Lun, 25/01/2016 - 16:59

....Cattivoni cattivoni

Cheyenne

Lun, 25/01/2016 - 17:01

IL PENSIERO UNICO LA FA DA PADRONE

Adolph

Lun, 25/01/2016 - 17:04

Questa è la conferma della falsità e innutilità dei social per rilevare giudizi sulle strutture risto alberghiere : basta nulla per leggere sentenze positive o negative. Comunque questi occhiFini hanno rotto le scatole ; vogliono diritti? Hanno il dovere di rispettare tutti!

mariolino50

Lun, 25/01/2016 - 17:20

Io ho avuto amici dell'altra sponda, maschi e femmine di fisico, e li ha anche mia figlai, a volte me li trovo in casa, mai avuto nessun problema. Ora però con questa storia dell'omofobia mi hanno rotto i ball, l'amore per forza non è mai esistito, e se a uno non gli piacciono ha tutto il diritto di non stare zitto, così vale per tutte le altre fobie, come quelle razziste, solo la violenza va perseguita, e non le opinioni, altrimenti si discrimina chi la pensa a modo suo, e poi si dicono libertari, pro domo sua.

Fjr

Lun, 25/01/2016 - 17:21

Mentre questi fanno caciara, vedi LGBT, altri affondano il sistema bancario lasciando gli italiani con le pezze al culo, ma è' proprio cosi' fondamentale occuparsi di queste persone, visto i casini che abbiamo?

chiara 2

Lun, 25/01/2016 - 17:23

FASCISTI

onurb

Lun, 25/01/2016 - 17:27

Kikkoroma. Già fatto: ho messo in discussione le mie opinioni e dopo averle discusse le ho trovate ancora più valide. Le coppie eterosessuali, se vogliono avere gli stessi diritti degli sposati, è sufficiente che si presentino al sindaco e si sposino civilmente. Dopo avranno uguali diritti e uguali doveri. Per le coppie omosessuali parlare di matrimonio è un insulto alla lingua italiana: è sufficiente integrare il codice civile con norme ad hoc.

Fjr

Lun, 25/01/2016 - 17:31

@vigpi, è' LGBT non LGST, ;)

ullo

Lun, 25/01/2016 - 17:43

Hanno usato il metodo salvini, quando mette alla berlina gli albergatori che ospitano i migranti.

kitar01

Lun, 25/01/2016 - 18:14

spero che gli chiedano i danni. discriminare qualcuno per le proprie opinioni dovrebbe essere contrario alla costituzione. fosse anche quel qualcuno la proprietà di un albergo.

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 25/01/2016 - 18:19

Con una piccola ma sostanziale differenza ullo 17e43, che questi sono Italiani contro Italiani!!! A differenza di Salvini che gli Italiani li vuole difendere. E abbastanza chiaro ho hai bisogno di un disegnino??? Pax vobiscum.

Luigi Farinelli

Lun, 25/01/2016 - 18:42

La direzione dell'albergo non si preoccupi: per la maggioranza di coloro che sono stati informati del fatto, la propaganda è più che positiva. Io anzi aggiungerei pure una stella all'hotel motivandola così: "Hotel deideologizzato", scritto in grande all'ingresso come facevano una volta i comuni "denuclearizzati".

Ritratto di Lorenzo Mazzi

Lorenzo Mazzi

Lun, 25/01/2016 - 19:10

vaffanc ULLO. persone che pagano hanno il diritto di andare ovunque. I clandestini accolti dagli alberghi vengono pagati da noi. Riesci a percepire la differenza o hai il cervello minato dalla boldrinite?

guido.blarzino

Lun, 25/01/2016 - 19:42

E poi parlano di diritti. Prima rispettare i diritti degli altri per essere considerati e credibili.

potaffo

Lun, 25/01/2016 - 19:58

Penosi. Quelli che fanno queste cose si che sono delle checche starnazzanti. Appunto, siamo nel 2016 e le differenze si rispettano reciprocamente. Da un lato il rispetto c'é, dal vostro per nulla. Occhio perchè potreste ricevere lo stesso trattamento.

ziobeppe1951

Lun, 25/01/2016 - 20:23

Lorenzo Mazzi...19.10... Mi sei piaciuto Un saluto

Ritratto di faustopaolo

faustopaolo

Lun, 25/01/2016 - 20:24

Se io leggessi un commento come questi fatti: " suggeriremo ai nostri amici gay di non andare..." io ci andrei subito. Questa è pubblicità gratuita.

Adolph

Lun, 25/01/2016 - 20:36

chiara@ Così offendi i fascisti!