L'Aquarius arriva al porto Marsiglia e l'estrema destra protesta

Il Rassemblement National (nuovo nome del Front National) ha organizzato una manifestazione per dire "no" alla presenza dell'Aquarius nel porto di Marsiglia

L'estrama destra francese, il Rassemblement National (nuovo nome del Front National) ha organizzato una manifestazione per dire "no" alla presenza dell'Aquarius nel porto di Marsiglia. I manifestanti della destra avevano tra le mani alcuni cartelli con la scritta "Trasportare clandestini equivale alla tratta di essere umani. No all’Aquarius". E per l'imbarcazione della ong le notizie negative non fisniscono qui. Infatti oltre alla "rivolta" della estrema destra di fatto la ong deve fare i conti anche con la giustizia. Stephane Ravier, senatore del dipartimento Bouches-du-Rhone, dove si trova Marsiglia, ha chiesto al presidente francese, Emmanuel Macron, l’apertura di un’indagine per stabilire la relazione tra SOS Mèditerranèe, una delle Ong che gestisce Aquarius, e le mafie del traffico di esseri umani.E Ravier nel chiedere l'indagine ha di fatto parafrasato le parole del ministro degli Interni italiano, Matteo Salvini che da settimane dal Viminale sta combattendo la sua battaglia contro le Ong: "Sono complici, consciamente o inconsciamente, dei trafficanti". Insomma la presenza nel porto di Marsiglia della Aquarius accende e non poco il dibattito politico in Francia e mette sempre più alle strette il presidente Macron.

Commenti

killkoms

Ven, 29/06/2018 - 22:27

teneteveli!

seccatissimo

Dom, 01/07/2018 - 01:00

Gli extracomunitari senza documenti regolari e senza regolare visto d'ingresso per l'Europa, non debbono assolutamente poter mettere piede sul suolo europeo, tanto meno sul suolo italiano ! Vanno respinti sempre con ogni mezzo, o meglio ancora, va impedito a loro, anche con la forza, di partire per attraversare il Mediterraneo in direzione delle coste europee !