Latina, duplice omicidio Spara alla madre e all'ex compagna

L'ex guardia giurata ha ferito anche il figlio e il nuovo compagno di una delle vittime. Fermato l'assassino

Duplice omicidio questa mattina a Latina: il 35enne Roberto Zanier, ex guardia giurata, ha ucciso la madre e un’altra donna, una romena 44enne sua ex compagna. Feriti anche il figlio (21 anni) e il compagno di quest'ultima.

Tutto è iniziato poco tra le 4 e le 5 di stamattina, quando l'uomo - colto da un raptus di follia dovuto a una lite con la famiglia romena - ha ucciso nel sonno la madre (Norina Londero di 68 anni) con la quale viveva. Poi, poco dopo le 7, è uscito armato dalla sua abitazione di via Rappini e si è recato in via Idrovora dove viveva la sua ex compagna Elena Tudosa con il figlio e il nuovo compagno e ha sparato all'impazzata uccidendo la donna e ferendo gravemente alla testa il ragazzo. Infine è fuggito, scatenando una caccia all'uomo in tutta la provincia. L'assassino è stato poi catturato in stato di choc e disarmato dalla polizia alla periferia di Latina.

Alla base del raptus ci sarebbe una violenta discussione, forse per l’affitto non pagato, con l'ex compagna, che viveva con la famiglia in una struttura di proprietà del padre di Zanier.

Mappa

Commenti

Roberto Casnati

Sab, 21/12/2013 - 11:26

Forse l'omicida non aveva tutti i torti.

Ritratto di Soldato di Lucera

Soldato di Lucera

Sab, 21/12/2013 - 19:59

Chissà cosa gli hanno fatto passare...

mar75

Lun, 23/12/2013 - 11:30

Solo due commenti.... C'è uno che in preda ad un raptus prende la pistola, uccide la madre e poi va a sparare alla ex moglie rumena e al figlio. Per fortuna che ha finito i proiettili altrimenti avrebbe fatto una strage. Ricorda il caso del tipo col piccone che ha ucciso alcuni italiani. In questo caso, viene difeso l'omicida! Questo dimostra, qualora ce ne fosse bisogno, che i lettori di questo giornale sanno accusare e sanno prendersela solo con assassini che non sono italiani. Se l'assassino è italiano tendono a difenderlo accusando gli altri di averlo portato a compiere quel gesto. Complimenti per la coerenza di pensiero.

mar75

Lun, 23/12/2013 - 11:32

State a difendere l'assassino? Forse perché una delle vittime è rumena e quindi sarà colpa sua se il tipo ha avuto il raptus.... Italiani brava gente!