Latitante arrestato a Rimini mentre era in vacanza

Condannato dal tribunale di Trani deve scontare una pena di un anno e due mesi

E' un'estate particolare per chi ha qualche guaio con la giustizia. Il caldo, la voglia di mare, esercitano un'attrazione "fatale". E' capitato nei giorni scorsi a un sorvegliato speciale, arrestato dalle forze dell'ordine in spiaggia a Bari, mentre chiacchierava tranquillamente con un amico pregiudicato. E' ricapitato a un latitante che non aveva ancora scontato una pena residua di un anno e due mesi inflittagli dal tribunale di Trani. La polizia di Rimini ha bruscamente interrotto la sua vacanza sulla riviera romagnola, rintracciandolo in un hotel della città balneare.

Le manette sono scattate ai polsi dell'uomo, messo a disposizione dei magistrati, mentre era in compagnia dei suoi famigliari. Il blitz della polizia rientra nell'operazione "wanted" della questura di Rimini che ha già portato altri risultati rilevanti. Nei giorni scorsi, infatti, la squadra mobile riminese ha arrestato un latitante mafioso di 63 anni. Anch'egli soggiornava con la famiglia sulla riviera romagnola.

Il caldo, la voglia di mare, giocano brutti scherzi. E se si hanno conti in sospeso con la giustizia una gita al mare può risultare fatale.

Commenti

amicomuffo

Mer, 03/08/2016 - 16:14

che Italia da operetta!