Lavastoviglie: quello che non dovete mettere mai

Vietato mettere in lavastoviglie padelle in ghisa, smaltate e antiaderenti ecco i rischi

Vietato mettere in lavastoviglie padelle in ghisa, smaltate e antiaderenti. Secondo alcune analisi, le prime rischiano di arrugginirisi, ed è a rischio - come scrive il sito di Sale e Pepe - la preziosa patina che impedisce al cibo di attaccarsi al fondo della padella. Anche per le padelle con il fondo smaltato bisogna usare accortezze.

Vietato mettere in lavastoviglie anche cucchiai di legno, taglieri e ciotole di insalata. L'acqua calda infatti danneggia il legno. La porosità del materiale favorisce lo sviluppo dei batteri. Meglio quindi pulire taglieri e cucchiaio velocemente con acqua tiepida. Attenzione anche ai coltelli, i sali dei detersivi sono dannosissimi. Ideale è lavarli a mano con spugnette morbide e poco abrasive e, soprattutto, asciugarli immediatamente. Occhio alla plastica: le alte temperature la danneggiano e favoriscono il rilascio di sostanze chimiche.

Meglio non usare la lavastoviglie per bicchieri di cristallo, tazzine di porcellane, e piatti dorati. Il motivo è legato sia alla temperatura che all’aggressività dei getti d'acqua. Il servizio con il bordo d'oro tenetelo lontano dalla lavastoviglie: a lungo andare si cancellerebbe la placcatura. Niente lavaggio per teglie in allumino o stampi in tame: le prime sono leggere e potrebbero essere sbalzate dai getti d’acqua, andando a urtare altre stoviglie; le seconde, in rame, si potrebbero scolorire.