Lecce, 70enne finisce in ospedale con una carota nelle parti intime

Grande imbarazzo fra i sanitari del Pronto Soccorso di Lecce. Il malcapitato ha raccontato di essere stato vittima di un abuso sessuale

Lecce - È ancora tutto da chiarire lo spiacevole episodio capitato ad un pensionato poco più che 70enne sposato e con figli. L'uomo - di cui non sono state fornite le generalità e il luogo di residenza per tutelarne la privacy - si è presentato lo scorso mercoledì presso il Pronto Soccorso del nosocomio del capoluogo salentino con una carota incastrata fra le parti intime. Le operazioni di rimozione della suddetta si sono svolte tra l'imbarazzo generale e i sanitari, che per prassi hanno dovuto chiedere spiegazioni in merito a quanto accaduto, hanno ascoltato una versione non del tutto convincente dei fatti. L'anziano si è contraddetto diverse volte e in maniera sommaria ha confessato di aver subito abusi sessuali nel garage della sua casa. Alla richiesta di maggiori informazioni - utili anche per risalire all'eventuale aggressore - il malcapitato non ha proferito parola.

Interdetti e non convinti della veridicità del racconto, i medici hanno ritenuto opportuno informare i Carabinieri di Lecce, soprattutto in virtù della denuncia della presunta violenza sessuale. Gli uomini dell'Arma, giunti prontamente sul posto, hanno avviato le indagini di rito. Interrogato, l'uomo ha fornito agli stessi la medesima versione della storia seppur con maggiore titubanza e con l'aggiunta di qualche dettaglio inverosimile. I militari sospettano, in realtà, che il 70enne si sia giustificato raccontando di essere stato vittima di un'aggressione per mascherare un gioco erotico finito male. Proprio questo avrebbe poi costretto il pensionato a ricorrere alle cure del personale del Pronto Soccorso che gli ha permesso, a lavoro terminato, di ritornare a casa senza conseguenze fisiche.

Continuano intanto le indagini. Al vaglio sia le dichiarazioni dell'uomo che quelle di altre persone informate dei fatti. I Carabinieri, prima di inoltrare in Procura la comunicazione di reato che consente l'apertura di un fascicolo, dovranno verificare l'esatta dinamica dell'incidente.