Lecce, crolla il soffitto di un ufficio. Paura in questura

L'incidente causato dal cedimento di parte della controsoffittatura. Denuncia Uil

Crollo improvviso e tanta paura in uno degli uffici al secondo piano della questura di Lecce. L'incidente si è verificato la scorsa notte. La causa: il distacco di una parte del controsoffitto precipitato senza provocare fortunatamente danni alle persone. Perché nella stanza, in quel momento, non c'era nessuno. Lo rende noto il sindacato Uil della Polizia.

L'ufficio in questione, come denuncia il segretario provinciale della di Lecce, Salvatore Annesi, è assai frequentato durante il giorno, sia dagli agenti sia dal personale delle aziende esterne che forniscono servizi alla questura. Perciò, secondo il sindacalista, "se il cedimento si fosse verificato di giorno, non è escluso che qualcuno sarebbe potuto rimanere ferito. Peraltro, cedimenti come quelli della scorsa notte - aggiunge Annesi della Uil Polizia - sono già avvenuti in passato nell'edificio che ospita la questura, ma finora - spiega il rappresentante dei lavoratori - nulla sarebbe stato fatto per risolvere il problema".

La Uil Polizia lancia un appello al questore di Lecce, Leopoldo Laricchia, e al prefetto, Claudio Palomba, "affinchè si adottino le necessarie iniziative per garantire agli operatori della questura una sede rispondente ai necessari requisiti di sicurezza".