Lecce, il pestaggio in tre: lo denudano e gli urinano addosso

Il pestaggio in una casa in costruzione isolata. Tre contro uno: polmone perforato e trauma cranico

Dovranno rispondere dell'accusa di tortura, lesioni, sequestro di persona e porto abusivo di arma. Lorenzo Cagnazzo (di 27 anni), Mikol Pagliara (27) e Kevin Soffiatti (19 anni) sono accusati dal pm Roberta Licci per il violento pestaggio ai danni di un 33enne di Porto Cesareo a Lecce. I tre lo avrebbero sequestrato, spogliato dei vestiti, bastonato e infine tentato di affogare in una casa in costruzione e isolata. Inoltre, avrebbero urinato su di lui e minacciato con una pistola puntata alla testa.

La conseguenza del pestaggio

Secondo quanto scrive Fanpage, infatti, i tre imputati (ora in stato di fermo) avrebbero caricato la vittima in auto e poi l'avrebbero portata in questo cantiere lontano dalla città. A bordo del mezzo c'erano Pagliara e Soffiatti, mentre Cagnazzo aspettava tutti sul posto. Poi il brutale pestaggio che ha provocato al 33enne lesioni gravi, dal truma cranico e toracico alla perforazione di un polmone. E ancora la frattura di una mano, la rottura di diversi denti e contusioni varie. Arrivato con le proprie forze all'ospedale "San Giuseppe" di Copertino è stato medicato d'urgenza e ha riportato 45 giorni di prognosi. Poi è stato trasferito al policlinico di Lecce.

Commenti

chebarba

Mer, 06/12/2017 - 12:35

continuate a far vedere ai minu habens trasmissioni come gomorra e affini, si esaltano, per non parlare del substrato inculturale in molti sono rigettati in questa società che disprezza merito e valore (non arrivo fino alla cultura ormai desueta) per osannare il nulla, il vuoto pneumatico di pseudouomini e pseudodonne che a ogni piè sospinto non solo sono propinanti sui social ma anche in tv in trasmissioni ancora più becere e sui giornali a triste esempio cui molti si conformano... che amarezza

roberto.morici

Mer, 06/12/2017 - 14:39

Solo i tre sono rusciti ad avere la meglio...contro uno? Eroici da medaglia d'oro!

Giacinto49

Mer, 06/12/2017 - 16:40

Animali indegni di vivere. Due dei nomi propri, poi, la dicono lunga anche sulle famiglie di provenienza.

sparviero51

Mer, 06/12/2017 - 18:23

MERXA DI REGIME !!!

brasilbope

Mer, 06/12/2017 - 18:48

Polizia penitenziaria, ridagliele con gli interessi!