Lecco, accoltellate tre sorelline albanesi

Le piccole avevano 4, 11 e 13 anni di età. Ha confessato la madre 37enne: era stata trovata in stato confusionale e con tagli sulle mani

Tragedia a Lecco, dove tre sorelline di origine albanese di 4, 11 e 13 anni sono state trovate senza vita nella loro casa in corso Bergamo. Sono state accoltellate questa mattina all'alba dalla madre, che ha confessato l'omicidio ed è stata fermata.

Sul posto sono arrivati i carabinieri, allertati da una chiamata ricevuta alle 6,30 di stamani. La donna (37 anni) è stata trovata all'esterno dell'abitazione, sporca di sangue e con tagli sulle mani. È stata portata in ospedale in stato confusionale. Poi, intorno alle 13, la confessione: "Sono stata io". 

Secondo le prime ricostruzioni, le bimbe sono state uccise con un coltello da cucina in vari punti della casa e poi adagiate sul letto matrimoniale. Al momento nessuna pista è esclusa, ma l'ipotesi più probabile è che la donna abbia ucciso le sue figlie e sia rimasta ferita nella collutazione o abbia provato a togliersi la vita tagliandosi le vene.

Il padre delle tre sorelline è stato rintracciato mentre era in viaggio verso l’Albania, come previsto da tempo. L'uomo non è stato ancora ascoltato dagli inquirenti, ma i carabinieri escludono un suo coinvolgimento nel triplice delitto.

Mappa

Commenti

jeanlage

Dom, 09/03/2014 - 11:28

Se, come sostiene il titolo del Corriere della Sera, l'accoltellatrice è la madre, vale come femminicidio?

labrador

Dom, 09/03/2014 - 11:45

Cavolo, sempre con gli inermi se la prendono sti co....ni

Alessio2012

Dom, 09/03/2014 - 11:52

E infatti la NATO komunista tra serbi e albanesi chi difendeva? ... ovviamente gli albanesi!

libera66

Dom, 09/03/2014 - 12:06

un altro quotidiano nazionale riporta che probabilmente la madre ha accoltellato le bambine e poi ha tentato il suicidio e non si accenna minimamente al fatto che la stessa sia in pericolo di vita......

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Dom, 09/03/2014 - 13:27

Nove su dieci questi episodi vedono protagonisti extracomunitari, per lo più dei paesi ex-comunisti. Popoli a cui è stata depredata l'anima. Una malattia che sta diffondendosi anche da noi.

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Dom, 09/03/2014 - 13:41

L'ennesima madre (di sicuro non sarà l'ultima) che ammazza i propri figli...e poi si riempiono la bocca di femminicidio e di quote rosa!!!

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 09/03/2014 - 14:39

Avrà sentito delle voci.......

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 09/03/2014 - 14:39

@abraxasso perfetta analisi.

Ritratto di Alberto86

Alberto86

Dom, 09/03/2014 - 15:16

La famosa "violenza sulle donne" e il famoso "femminicidio". A proposito, il paladino femminista Angelino Alfano ha dichiarato che perseguiterà qualunque maschio che si è reso responsabile di questo crimine efferato. Ora che, come al solito, si è scoperto che l'infanticida è la madre (quindi donna), credete che proseguirà a fare queste coraggiose dichiarazioni mediatiche? Più quote rosa e potere a donne e zerbini, tanto questo paese è finito oramai.

Ritratto di Alberto86

Alberto86

Dom, 09/03/2014 - 15:18

@abraxasso: violenza-donne.blogspot.it. Dacci un'occhiata, vedrai che non sono cosi poche le donne che commettono omicidi, aggressioni, infanticidi e crimini vari.

Ritratto di Soccorsi

Soccorsi

Dom, 09/03/2014 - 16:38

Viviamo in un Paese in cui lo Stato non esiste, i cittadini e residenti sono abbandonati a se stessi, nella loro miseria e disperazione che conduce spesso a tragedie inammissibili, facilmente evitabili come evitata avrebbe essere questa di ieri in cui una madre é andata fuori di testa e tre innocenti belle bambine hanno perso la vita. L'Italia deve fare tanta strada prima di potersi qualifificare come un Paese civile, equo e soprattutto umano. Siamo il peggio del cosiddetto terzo mondo!.

Ritratto di semovente

semovente

Dom, 09/03/2014 - 17:36

Una preghiera per queste tra vittime innocenti. Un'osservazione però voglio farla: le donne quando fanno qualcosa la fanno molto ma molto bene.

michele lascaro

Dom, 09/03/2014 - 18:49

Boldrini (o meglio boldrina, secondo i commenti di amici su queste pagine), ha letto la notizia?

laura

Dom, 09/03/2014 - 19:44

Non cominciamo a trovare scusanti per l'assassina dando le colpe ad altri. Certa gente mette al mondo dei figli, senza pensare alle responsabilità' che questo comporta. Li fanno e basta. Poi vorrebbero che se ne occupassero gli altri. Quella e' un'assassina. PUNTO. Negli anni 50, dopo la guerra, c'erano tante famiglie povere con diversi figli. Non per questo rubavano o uccidevano i bambini perché' erano poveri. Quindi piantiamola di difendere dei volgari assassini. E basta anche con la patetica tiritera del femminicidio, come se le donne fossero tutte sante e gli uomini tutti mostri. I mostri sono di tutti i generi, maschile, femminile e neutro. La povertà' non giustifica il crimine.

Ritratto di atlantide23

atlantide23

Dom, 09/03/2014 - 19:55

e' una strage, non solo di donne ma anche di bambini.

Ritratto di il bona

il bona

Dom, 09/03/2014 - 20:32

A quanto pare, purtroppo, si è trattata di una mera vendetta nei confronti del marito. In stile Medea. Ciò non toglie la gravità del fatto: perchè uccidere degli innocenti?

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Lun, 10/03/2014 - 08:21

Non vorrei sembrare un buonista ma alla signora vanno IMMEDIATEMENTE chiuse le tube e al PADRE delle bambine una bella vasectomia forzata e poi tutti e due in galera perchè colpevoli ENTRAMBI. I figli NON sono incidenti di un rapporto di coppia che si può disfare allegramente.

lorenzo464

Lun, 10/03/2014 - 14:55

al solito si delira...l'infanticidio è da sempre un delitto quasi esclusivo delle donne, spesso delle madri