Lecco, il primo vigile di origine marocchina

"L'assunzione di Mohammed è la fotografia di una società che cambia, dove gli stranieri sono chiamati a ricoprire nuovi ruoli", ha spiegato l'assessore

Frame servizio Teleunica - Facebook

Nato in Marocco 41 anni fa, a 15 si è trasferito con la famiglia a Trento. Parla tre lingue, ha frequentato le scuole superiori e l'università e ha lavorato per una ditta di autotrasporti. Ora Mohammed El Barji ha preso servizio presso il comando della polizia locale di Lecco.

È lui infatti uno dei quattro nuovi vigili assunti per ampliare l'organico. Cittadino italiano a tutti gli effetti, Mohammed ha sbaragliato la concorrenza rispondendo con precisione alle domande e ai test psicoattitudinali. Come riporta il Corriere, la commissione tecnica ha visionato 295 curricula, ammettendo alla prova scritta 65 papabili agenti e a quella orale 25 candidati.

Già vigile a Trento, dove ha fatto parte di una squadra antidegrado, Mohammed pattuglia ora le vie della cittadina lombarda e sarà confermato nell’organico dopo una prova di sei mesi.

"La sua assunzione è la fotografia di una società che cambia, dove gli stranieri sono chiamati a ricoprire nuovi ruoli, come del resto già accade nel privato - ha spiegato Francesca Bonacina, assessore alla Sicurezza del Comune di Lecco -. La presenza di Mohammed rappresenta un valore aggiunto, grazie alla conoscenza delle lingue e al forte messaggio di integrazione. Anche se in realtà è stato scelto perché ha superato tutte le prove. In una città come la nostra che mira ad ampliare la propria vocazione turistica, potersi avvalere di una figura come la sua rappresenta un’importante risorsa".

Commenti
Ritratto di makko55

makko55

Mer, 14/03/2018 - 13:32

Oramai il vigile urbano non vuole farlo più nessuno .........

Ritratto di I1-SWL527

I1-SWL527

Mer, 14/03/2018 - 13:37

piano piano fanno la loro guerra con il cervello non le armi.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mer, 14/03/2018 - 13:46

Visto il livello base, non sara' stato difficile superare l'esame.

Ritratto di giovinap

giovinap

Mer, 14/03/2018 - 14:11

cari patani, siete(quasi) arrivati,a breve sarete alla pari con inglesi e francesi,le forze dell'ordine dalle vostre parti saranno marocchini, tunisini, zingari, albanesi e nigeriani,vi "difenderanno" loro! ad ora hanno vinto i comunisti ma senza il vostro fattivo appoggio non ce l'avrebbero fatta!

Ritratto di Giano

Giano

Mer, 14/03/2018 - 14:16

Si comincia così, un passo alla volta. Si comincia col fare il vigile e si finisce, come in America, per fare il presidente.

Ritratto di 98NARE

98NARE

Mer, 14/03/2018 - 14:36

essendo cresciuto a Trento, in teoria dovrebbe aver imparato l'educazione verso se stesso e verso gli altri..... cose che spesso Sotto BOLOGNA non sanno cosa SIANO....... Per il MONA con la BRIOCHES, parli tu ??? che vivi in AFRICA !!!

ziobeppe1951

Mer, 14/03/2018 - 14:48

Giovinappo..se adesso fai il vigile a napuli, ringrazia Berlusconi che all’epoca ti ha fatto attraccare al Golfo di napuli...eppoi a cosa servono i vigili a napuli se quando vedono persone in 3 sul motorino con minori, senza casco..fanno finta di niente

frabelli1

Mer, 14/03/2018 - 14:56

Non c'erano più lecchesi? Cittadini italiani? Tutti occupati oppure la stupida politically correct ha vinto di nuovo sulle vere necessità o graduatorie???

Ritratto di Loudness

Loudness

Mer, 14/03/2018 - 15:19

Naturalmente è un caso che i due Bürgermeister di Trento e Lecco, siano entrambi appartenenti a quel partito canceroso ed anti italiuano denominato PD

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 14/03/2018 - 15:49

Farà la multa agli stranieri e compaesani? Se si niente da eccepire, anzi dovrebbero essere loro a far rispettare la legge, a far capire ai loro connazionali cosa si può fare e casa è giusto fare, senza nascondersi dietro l'accusa svalutata di razzismo.

Ritratto di stenos

stenos

Mer, 14/03/2018 - 16:16

Se è cittadino italiano, lavora onestamente non c'è nulla dire, il problema sono le altre milionate di subumani che non si vogliono integrare e se ne fregano delle nostre leggi.

yulbrynner

Mer, 14/03/2018 - 16:18

magari semplicemente e' migliore di certi italiani, gli stranieri non sono tutti ignoranti brutti sporchi e attivi, ma x qualche BALUBA SI!

yulbrynner

Mer, 14/03/2018 - 17:01

errore volevo dire..brutti sporchi e cattivi

Tarantasio

Mer, 14/03/2018 - 17:57

più terribile di terrorismo e delinquenza fu la marcia lenta ma costante di milioni...

corivorivo

Mer, 14/03/2018 - 19:00

basta che non si metta cinque volte al dì a pregare sul marciapiede

caren

Mer, 14/03/2018 - 19:03

Adesso però non facciamoci prendere dalla smania di assumere sempre stranieri per ricoprire "nuovi ruoli".

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 14/03/2018 - 20:25

I famosi lavori che gli italiani non vogliono fare.

Reip

Mer, 14/03/2018 - 21:54

Bah... Una volta che si è diventati cittadini italiani, dove è il problema? Questa persona da anni vive in Italia, è diventata regolarmente italiano e lavora. Se ha studiato e parla più lingue buon per lui... Inoltre pare che abbia sempre lavorato. Un cittadino italiano, ha diritto di lavorare e di coprire anche qualunque ruolo istituzionale... Il problema è quando si fanno lavorare illegalmente i finti profughi clandestini... Oppure quando si cerca di far diventare italiani illegalmente migliaia di finti profughi clandestini...

umberto nordio

Gio, 15/03/2018 - 07:25

Spero anche l'ultimo!