La Lega a Firenze: "Taser ai vigili urbani"

La Lega a Firenze, dopo la spedizione punitiva contro un tunisino, lancia la proposta di dotare i vigili urbani del taser

E’ già campagna elettorale a Firenze in vista delle comunali di Maggio e ancora una volta la questione sicurezza prende il sopravvento. E' la Lega, come scrive repubblica.it, a lanciare la prima proposta in vista delle elezioni attraverso Federico Bussolin, Commissario della Lega nel capoluogo Toscano, promettendo di dotare del taser i vigili urbani, “contrariamente a quanto Nardella ha scelto per la nostra città". Ed anche il luogo dove sono state pronunciate queste parole non è casuale visto che Bussolin ha scelto di iniziare la campagna di ascolto del partito a Firenze da Piazza dei Ciompi, dove qualche settimana fa un cittadino tunisino di 32 anni fu vittima di una spedizione punitiva organizzata da 4 uomini, altri tre tunisini e un libico.

"Una piazza viva è una piazza sicura": sono state le parole di Bussolin, “perché una piazza vissuta dai suoi bottegai e residenti, è una piazza che non ha paura". Insieme al commissario della Lega anche Alessandro Scipioni, segretario provinciale della Lega: “cambiare la gestione scellerata che la Giunta Nardella ha portato avanti a Firenze. Questo deve essere l'obiettivo primario della Lega per ridare ai fiorentini il pieno possesso della loro città ed al mondo intero il privilegio di vivere in una Firenze libera e sicura".