Lega, Grimoldi: "Richiedente asilo con Aids, governo indaghi"

Un richiedente asilo ospitato in una struttura del milanese sarebbe malato di Aids, Grimoldi: "Il governo faccia chiarezza"

Un richiedente asilo ospitato in una struttura del milanese sarebbe malato di Aids. A darne notizia nei giorni scorsi è stato il settimanale Settegiorni di Rho. Una notizia che ha allarmato i residenti di Magenta dove si trova il centro "La Vincenziana" dove si troverebbe il richiedente asilo. E così l'on. Paolo Grimoldi della Lega Nord ha presentato un'interrogazione parlamentare al ministro degli Interni, Minniti: "Se confermata la notizia sarebbe di estrema gravità perché confermerebbe che gli immigrati richiedenti asilo, e la Lombardia ne ospita il numero maggiore, oltre 23 mila, non vengono controllati adeguatamente al loro arrivo in Italia e successivamente quando vengono smistati sui territori. In Lombardia stanno aumentando i casi di tubercolosi, di malaria, di meningite e ci domandiamo se tutte queste malattie, debellate negli ultimi decenni, stiano tornando a colpire la nostra popolazione perché importate, come sostiene l’Organizzazione Mondiale della Sanità, dai flussi migratori. Il ministro Minniti esegua i controlli necessari sulla struttura di Magenta e faccia verificare se, davvero, nella struttura accedono donne per incontrare gli immigrati e se davvero tra di loro ci siano anche delle prostitute", ha affermato Grimoldi.

Commenti
Ritratto di Civis

Civis

Ven, 13/01/2017 - 17:31

Per carità! Chiunque sia hiv positivo o addirittura in aids conclamato deve essere difeso dalla massima privacy!

Cheyenne

Ven, 13/01/2017 - 17:37

uno solo? saranno migliaia

Ritratto di GiovanniBagheria

GiovanniBagheria

Sab, 14/01/2017 - 01:06

Sarebbe bene sapere a QUALI controlli sono soggetti i clandestini e se questi controlli sono OBBLIGATORI. Per me, stanti i numeri degli arrivi quotidiani, danno uno sguardo e vai. I controlli sanitari saranno facoltativi.

Jimisong007

Sab, 14/01/2017 - 01:33

Ma guarda che sorpresa, magari hanno preso tante malattie da noi!

nomen-omen

Sab, 14/01/2017 - 07:46

La regione sub sahariana è quella a più alta densità di seropositivi e malati di AIDS al mondo. Nel 2015 2/3 dei nuovi contagi avvenivano proprio in questa regione del mondo. Con la maggior parte dei migranti che arriva in Italia in provenienza da queste regioni non vedo lo stupore nello scoprire casi di immigranti malati di AIDS o seropositivi.

rossini

Sab, 14/01/2017 - 07:58

Ma si, questi migranti li stiamo raccattando tutti andandoli a prelevare addirittura a domicilio. Cosa volete che sia l'AIDS? E la tubercolosi, che avevamo completamente debellato? E perfino la lebbra che sta ricomparendo? E infine la meningite che spunta come un fungo ora qui ora li in tutt'Italia? Insieme ai miliardi di euro che si mangiano, insieme ai reati che commettono, come se di delinquenti made in Italy non avessimo già abbastanza, mettiamo nel conto anche queste malattie. E poi chiamiamoli RISORSE.

pier1960

Sab, 14/01/2017 - 10:01

solo uno? e tutte le altre malattie endemiche in africa, chi le controlla?