La legittima difesa di Vittorio Feltri: "Se vedete un ladro in casa sparategli di lato..."

Il direttore di Libero racconta di avere due pistole, una a Milano e una a Bergamo, dove ha subito due intrusioni

La legittima difesa secondo Vittorio Feltri? "Sono convinto sia un diritto inalienabile quello di difendere la propria abitazione, i propri beni e la propria incolumità. Con qualsiasi mezzo, compresa una rivoltella, un bastone, una mazza da golf o un coltello. Ciascuno usa quello che ha. Quando uno entra in casa tua senza aver suonato il campanello, senza avere il permesso di entrare, evidentemente è malintenzionato. E tu ti difendi, devi avere il diritto di difenderti. Con qualsiasi mezzo".

Il direttore di Libero, intervenuto a La Zanzara su Radio 24, racconta di avere due pistole, una a Milano (che però non ricorda più dove l'abbia lasciata) e una nella sua casa di Bergamo, dove ha subito due intrusioni: "A Bergamo la tengo molto d’occhio perché è una casa isolata in collina. Abbiamo già subito due intrusioni, pertanto sono un po' sull’avviso. E mi tengo l’arma a portata di mano. In una circostanza non dico che l’ho usata nel senso che ho premuto il grilletto, però sono arrivati i ladri e sono salito al piano di sopra dove sentivo un calpestio ed ho visto due signori che mi hanno visto con un’aria poco rassicurante, impugnavo una Smith Wesson 765, quindi non un tirasassi, e si sono un po’ spaventati e sono scappati".

Dunque Feltri, come riporta Dagospia, ha aggiunto: "Però io, che so usare le armi perché me l'hanno insegnato quelli della polizia, non avrei mai sparato contro, né sul pavimento, né sul soffitto, perché il fenomeno rimbalzo è molto pericoloso. Bisogna sparare ai lati. Perchè loro se vedono partire un colpo si spaventano. Se mi avessero aggredito avrei sparato contro, certo. Io in casa mia sarò padrone di difendere la mia persona, la mia incolumità, il mio patrimonio, i miei famigliari, oppure vogliamo negare anche questo diritto? Che è un diritto umano, quello di difendersi".

Commenti
Ritratto di Zagovian

Zagovian

Sab, 08/12/2018 - 14:43

Feltri non credo sia ancora possibile!La proposta come formulata,consente ancora troppi "distinguo" troppa "discrezionabilità" da parte del "giudice" di turno,con avvocati "d'ufficio"(pagati da "pantalone"),che sguazzeranno su :...."turbamento"...."desistenza",..."proporzionalità"..."stato di necessità"(da parte dell'aggressore),etc.etc....Anche io come tanti,sostengo che "La difesa è sempre legittima"!!!!Sta all'aggressore,il RISCHIO,di avere di ritorno una reazione "blanda" o "capitale",secondo le circostanze.non spetta all'"aggredito" il DOVERE di dosarne,gli effetti!!!!