Legno e pavimenti a Km 0 Da Itlas soluzioni innovative

Priorità dell'azienda veneta è il rispetto dell'ambiente. I prodotti utilizzati garantiscono la salute dei lavoratori e dei consumatori

Legno e pavimenti a chilometro zero. Ecosostenibilità e rispetto degli equilibri naturali dei boschi. Ma soprattutto la capacità antica di declinare una materia nobile nelle sue molteplici forme, dai grandi classici che ripropongono le eleganze delle pavimentazioni delle corti e delle ville italiane ed europee dal Rinascimento al Novecento, a quelle tradizionali del nostro Paese, fino alla creatività più moderna, agli arredamenti in massello, alle soluzioni innovative. Attenzione all'ambiente, ma anche continua tutela della salute dell'uomo. In questi anni, infatti, la Itlas di Cordignano (Treviso), un prestigioso marchio del made in Italy, ha adottato un ciclo di verniciatura a base d'acqua per ridurre la presenza di solventi sintetici pericolosi per l'ambiente. I prodotti complementari utilizzati, come le colle viniliche, garantiscono la salute del consumatore e degli operatori della produzione.

I pavimenti sono trattati con cere e oli naturali, oppure con vernici a base d'acqua. Il prodotto è sottoposto a severi controlli per le emissioni di formaldeide dalle materie prime e dal prodotto finito. Nata all'inizio degli anni Ottanta, Itlas oggi è tra i leader italiani nella produzione di pavimenti prefiniti in legno a due e tre strati, con una importante proiezione sui mercati internazionali.

L'azienda, guidata da Patrizio Dei Tos, ha dato vita, negli ultimi anni, a un programma di profonda rivalutazione e rivisitazione, non solo delle tradizioni italiane nella lavorazione del legno e dei pavimenti in legno, ma anche a una peculiare attenzione alle materie prime a chilometro zero. Per l'approvvigionamento dei tronchi di faggio della Foresta del Cansiglio, a esempio, situata a 35 chilometri dalla sede produttiva dell'azienda, Itlas ha dato vita al progetto «Assi del Cansiglio», creando il primo pavimento prefinito in legno certificato tutto italiano. La vicinanza della Foresta del Cansiglio (certificata PEFC, ente di certificazione internazionale del rispetto delle foreste), all'azienda contribuisce a una drastica riduzione delle emissioni di CO2 nelle fasi di trasporto della materia prima. L'azienda si è impegnata a tutelare l'ambiente tramite l'applicazione e il mantenimento nel tempo, di un preciso sistema di gestione ambientale conforme ai requisiti contenuti nelle più recenti norme che regolano il settore.

«Ricerca di una materia prima rigidamente controllata – spiega Dei Tos - e la certezza che il legno utilizzato proviene da foreste controllate e gestite in modo corretto e responsabile. Nel 2007 abbiamo ottenuto la certificazione PEFC, mentre nel 2010 la certificazione FSC-COC (Forest Stewardship Council - Chain of Custody). Assi del Cansiglio, Tavole del Piave e Legni del Doge, nel 2009, hanno ottenuto l'attestazione di prodotti totalmente realizzati in Italia, dall'Istituto per la tutela dei produttori italiani, che ha garantito che si tratta di pavimenti in legno fabbricati interamente in Italia, costruiti con materiali naturali di qualità e di prima scelta, realizzati con modelli esclusivi dell'azienda, adottando le lavorazioni artigianali tradizionali tipiche italiane. Nel 2014 l'Istituto ha esteso la certificazione a tutti i pavimenti prodotti da Itlas. Le innovazioni più significative sono progetti d'arredo come “Progetto bagno”, dove il rovere del nostro prodotto “Cinque Millimetri–Pelle di Legno”, in grado di ricoprire qualsiasi superficie, diventa l'elemento di creazione e costruzione, unito ad accessori di elevata tecnologia. Ai grandi classici con un ritorno al passato, alla tradizione, a quel gusto raffinato e intramontabile delle pavimentazioni classiche delle dimore europee, agli arredi in legno massello, alle mini case in faggio e teck».