Lente a contatto persa nell'occhio per 28 anni

Donna inglese scopre la sua esistenza solo grazie a una risonanza

Lente a contatto gas permeabile persa nell'occhio per ben 28 anni. La malcapitata si è accorta della sua presenza in seguito a una risonanza. La 42enne dopo aver accusato un rigonfiamento e un abbassamento della palpebra sinistra, ha deciso di prendere un appuntamento per una visita oftalmologica. Una volta avuti i risultati della risonanza a cui è stata sottoposta, i medici si sonpo trovati davanti a una cisti, della grandezza di otto millimetri per sei, con una lente a contatto racchiusa all'interno. Lo strano episodio è stato riportato sulla rivista Bmj Case Reports dai medici dell'ospedale che hanno visitato la donna , e dall'università di Dundee, in Scozia.

Facendo affidamento alla memoria, la paziente ha cercato di ricordare come questo fosse potuto accadere. Grazie anche all'aiuto della madre, come riporta la Cnn, è riemerso nella mente un incidente avvenuto all'età di 14 anni. Durante una partita a volano, infatti, l'allora ragazzina aveva preso un colpo all'occhio sinistro, provocato da una pallonata fuori controllo.

Le due donne avevano probabilmente pensato che la lente a contatto fosse andata perduta durante l'incidente, e non si sono quindi preoccupate di cercarla. Solo dopo l'ultimo episodio, la 42enne ha ricordato di aver avuto per diversi anni leggeri fastidi all'occhio, la palpebra infatti tendeva saltuariamente a calare, ma senza creare particolari problemi.

I medici hanno ipotizzato come “probabilmente la lente è migrata nella palpebra superiore dopo il trauma ed è rimasta lì per gli ultimi 28 anni.Non è chiaro cosa abbia causato l'infiammazione quasi tre decenni dopo”.