L'età come unico merito

I Cinque Stelle e la retorica della gioventù

Beppe Grillo passa le consegne a Luigi Di Maio e commenta: «Bello che se vinciamo le elezioni un giovane trentenne andrà a trattare con i grandi del mondo». Sarà che io ho due volte trent'anni, ma tutta questa retorica sul giovanilismo mi lascia perplesso. Essere giovani è una stagione della vita - non necessariamente la migliore al di fuori dell'attività fisica - non un merito o una garanzia. Conosco giovani che definire, come si dice a Milano, «pirla» è un complimento, altri invece in gamba e promettenti. Al di fuori dello sport, campo nel quale a trent'anni si è vecchi, nelle professioni un trentenne per l'appunto può essere al massimo «promettente». Tanto che ci sentiamo più sicuri ad affidare la nostra vita e i nostri beni a medici, piloti di aereo e consulenti - per fare degli esempi - di provata esperienza piuttosto che a giovani promesse.

Non capisco quindi perché la politica dovrebbe costituire una eccezione a questa regola. Luigi Di Maio ha 31 anni: per 26 ha vissuto di piccoli espedienti tipo steward allo stadio della Roma; negli ultimi cinque ha scoperto come guadagnare un mucchio di soldi pubblici senza lavorare, cioè ha fatto il parlamentare (senza lasciare traccia) e soprattutto l'imbonitore nei salotti televisivi dove si è concesso a patto di non avere alcun contraddittorio. Un po' poco per affidargli la guida di un Paese.

Con la candidatura di Di Maio l'utopia grillina tocca il suo apice, superando di gran lunga il precedente record del tandem Raggi-Appendino sindache di Roma e Torino. Giovani e belli come Obama e Macron, entrambi arrivati al potere attorno ai quaranta (che sono comunque dieci in più) metà dei quali passati - a differenza dei top grillini - a studiare, lavorare e amministrare con successo.

Il caso Renzi insegna: se il «premier per caso» avesse avuto sulle spalle qualche anno in più di lavoro e di età, probabilmente non avrebbe fatto il matto inaffidabile e oggi sarebbe ancora a Palazzo Chigi. Come dire: beata gioventù, certo, ma beati anche quelli governati da uomini scelti non per l'età ma per le qualità. Qualità che sono un po' come il vino di una buona botte: col tempo migliorano.

Commenti
Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 24/09/2017 - 14:34

Allora il primo maggiorenne sarà eletto.

mazzarò

Dom, 24/09/2017 - 14:34

Meglio Luigi Di Maio che Renzi Berlusconi e compagnia cantante che in 25 anni hanno praticamente distrutto l'Italia, ed ora ci ritroviamo, grazie a loro, con le tasse alle stelle, la delinquenza in ogni angolo del paese, la fame, la disoccupazione (soprattutto al sud), il degrado sociale e culturale, l'ignoranza, la schiavitù (altro che libertà: vedi la legge sui vaccini votata da pd e fi), la tirannia (v. la proposta di legge fiano). Sallusti ma di cosa vuoi parlare?

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Dom, 24/09/2017 - 14:41

Sono solo "ectoplasmi", disponibili a prestare la loro "immagine" per "rivelarci" quello che IL BURATTINAIO HA SCELTO PER NOI...

manfredog

Dom, 24/09/2017 - 15:19

..'M5S'..Movimento Cinque Satelliti, si..di Grillo..!! mg.

INGVDI

Dom, 24/09/2017 - 15:27

Articolo condivisibile. Spesso la giovane età è un rischio più che un pregio. Come il rischio che qualche milione di beoti, con il voto, facciano premier il damerino scelto da Grillo.

Celcap

Dom, 24/09/2017 - 15:32

Hanno scelto il più ignorante per manovrarlo. Dice il comico pensate se vonce un trentenne a discutere con i grandi del mondo. L'abbiamo vista all'Universitá americana la figura che ha fatto e le conoscienze che ha mostrato di avere (l'hanno preso tutti in giro)

Alessio2012

Dom, 24/09/2017 - 15:37

Mah... direi che il commento di mazzarò fotografi perfettamente la realtà del paese. Se uno come Berlusconi, primo contribuente d'Italia, per tutti è colui che ha distrutto il paese, allora è giusto che gli italiani si tengano Di Maio. L'errore di coloro che hanno governato l'Italia, forse è aver dato troppo agli italiani. Ne parlavo proprio qualche giorno fa con alcune persone. Gli italiani meritano di tornare al medioevo, dove c'erano i vassalli, i valvassori, i servi della gleba. Non meritano di più, meritano proprio di essere stritolati con due ganasce, e alla fine vi ringrazieranno anche.

Mirandina

Dom, 24/09/2017 - 15:56

Direttore sono d'accordo con lei, ma non solo in questo editoriale, ma anche quando viene in tv. Apprezzo il suo coraggio a parlare sopratutto, quando in mezzo alle menzogne della sx non é facile difendere la realtà, difendere gli oppressi e i più poveri, .... Ma, ho un piccolo ma: nel caso oposto, non si può pensare che Berlusconi, cosi anziano sia ancora in grado di leaderare un paese. Sta facendo dei danni al paese: abbiamo bisogno di un leader in FI, la Gelmini potrebbe diventare il Capo della Destra. Berlusconi può solo fare il presidente del partito, ma stare lontano dei giochi politici. Per favore, parle con Berlusconi, lo convinca a fare un passo indietro. Grazie.

paolonardi

Dom, 24/09/2017 - 16:03

Di Maio, come tutti i grillini cominciando dal capo, non hanno fatto nulla di produttivo in vita loro. Questo studente fuori corso di giurispudenza che affidabilita' puo' dare: non gli e' riuscito studiare ne' fare qualcosa, solo farsi raccattare da un buffone che vuol far politica solo con i vaffa. Desolante come gli italiani che li votano.

Ritratto di elkid

elkid

Dom, 24/09/2017 - 16:04

-caro sallusti-il discorso che lei fa sull'età ha una sua razionalità-anch'io preferirei andare sotto ai ferri sapendo di mettermi nelle mani sicure di un luminare della scienza con anni di esperienza alle spalle-e preferirei volare sotto la guida di piloti provetti con migliaia di ore di volo nei propri curricula-in politica dovrebbe valere lo stesso criterio-ecco perchè tra parentesi peroro la causa di un gentiloni come premier che conosce le aule parlamentari a menadito ed insieme ad un minniti per esempio-ha dato un taglio differente e più decisionista a questo scorcio di legislatura-ma so anche quale è il suo intento dietrologico-caldeggiare un ritorno in grande stile del cavaliere-ma le chiedo quale sia l'età limite che segni il passaggio dall'essere considerati persone di notevole esperienza -ad essere buoni solo per la bocciofila-la pensione in fondo è stata pensata per questo-ad un bel momento-si passa dall'enorme esperienza alla demenza senile in un batter di ciglia-

edo1969

Dom, 24/09/2017 - 16:33

Sallusti almeno sia preciso: Di Maio era steward al San Paolo, che non è proprio lo stadio della Roma, stia attento: con il calcio non si scherza...

alox

Dom, 24/09/2017 - 16:55

Sig Direttore il vino che migliora con l'eta' deve avere delle caratteristiche di base che non vedo in NESSUONO OGGI IN ITALIA!

Oraculus

Dom, 24/09/2017 - 16:56

Per quelli che nal intendono...e peggio rispondono , il Direttore Sallusti non ne fa una critica di Partito...ma di eta' , e siccome l'acerbo non ha mercato ancor di piu' succede quando si tratta di giovane umanita' , sempre piu' arrogante che competente...per essere oggi??...bisogna dimostrare quello fatto ieri...quindi la cricca M5S e' destinata a naufragare nel...ridicolo...delle parole , parole...

mazzarò

Dom, 24/09/2017 - 16:57

Svegliati dal letargo Alessio che già siamo da un bel pezzo nel medioevo. Anzi nel giurassico.

duca di sciabbica

Dom, 24/09/2017 - 17:02

non c'è alcuna possibilità che Di Maio divenga presidente del consiglio, visto che nessuno, tanto meno il M5S, avrà nel prossimo parlamento i numeri necessari per imporre il proprio. Se, come è inevitabile, il prossimo governo nascerà da un consorzio di forze politiche, mai e poi mai un candidato così vistosamente "politico" come Di Maio potrà esserne a capo. Questo spiega la disinvoltura di Grillo nel ratificarne vistosamente la designazione da parte della "rete".

Popi46

Dom, 24/09/2017 - 17:18

@elkid,16,14: bell'esempio di Tafazzata! Quanti anni ha Re Giorgio che,a meno che non abbia tirato le cuoia sotto silenzio,sicuramente continua ad ispirare i progetti di diversi esponenti del governo da dietro le quinte?

Ritratto di orione1950

orione1950

Dom, 24/09/2017 - 17:35

@elkid; mi aspettavo il tuo commento e se no l'avessi trovato avrei comunque scritto quanto segue. Direttore lei ha ragione; l'incompetenza é inversamente proporzionale all'età. Se approvassimo che un di maio qualsiasi governasse l'Italia dovremmo accettare un elpirl a capo del governo. Conosciamo entrambi per le loro qualità: uno é un ignorante grillino, l'altro é pdiota!!!

VittorioMar

Dom, 24/09/2017 - 17:40

....SENZA VOLER ROVINARE LA FESTA A UN GIOVANE RAMPANTE OGGI :TUTTO BELLO..ALLEGRO ..DI GRANDI PROMESSE E SPERANZE.PER MAGNIFICARLO, ASPETTIAMO I RISULTATI DELLE ELEZIONI SICILIANE!! IL MOVIMENTO DEVE RINGRAZIARE I POLITICI E LA POLITICA ITALIANA DEGLI ULTIMI ANNI !!

Ritratto di elkid

elkid

Dom, 24/09/2017 - 18:26

--Popi46---tu dici che re giorgio continua ad ispirare--il problema non è di chi ispira--ma eventualmente di chi pende dalle labbra "di chi ispira" in maniera acritica-e che in pratica potrebbe buttare nel cesto delete tali consigli----in buona sostanza l'influenza la possono avere tutti --il potere reale è un'altra roba--i (non) poteri del presidente della repubblica italiana---come costituzione insegna--sono infinitamente inferiori ed aleatori rispetto a quelli del primo ministro---forse è per questo che nel nostro ordinamento si tollera la figura di un presidente della repubblica ottuagenario e più---perchè in realtà non conta una cippa---in francia il discorso sarebbe leggermente diverso

moichiodi

Dom, 24/09/2017 - 19:58

Abbiamo capito. Meglio 81.

Ritratto di balonid

balonid

Dom, 24/09/2017 - 21:45

° Elkid, solo su di una cosa sono completamente d'accordo con lei: la demenza arriva in un batter di ciglia, spesso dopo gli 80, talora prima.

Ritratto di nestore55

nestore55

Lun, 25/09/2017 - 01:19

mazzarò Dom, 24/09/2017 - 14:34...Roma e Torino...se il buongiorno si vede dal mattino...(rima non voluta).E.A.

Ritratto di nestore55

nestore55

Lun, 25/09/2017 - 01:21

Altro meteorite: appena dopo i risultati elettorali di primavera (leggi SCONFITTA dei pentasfigati), sparirá nel nulla da dove è venuto.GOMBLOTTOOOOOO!!!E.A.

Ritratto di nestore55

nestore55

Lun, 25/09/2017 - 01:27

elkid Dom, 24/09/2017 - 18:26...Confermata la demenza, nonn avevo dubbi, ovviamente! E.A.

no_balls

Lun, 25/09/2017 - 02:50

L'eta non e' il merito.... e' la nuova distinzione di classe. Abolite le ideoligie di destra e sinistra .oramai sono la stessa cosa, la lotta di classe e' tra vecchiume con i loro privilegi a scapito del debito pubblico e giovani senza lavoro senza pensione senza soldi senza case senza futuro. Potete dire grazie al m5s se tutto avviene con metodi democratici.... in altri tempi volavano le pallottole. E ogni anno che passa la bilancia dei voti pende a favore dei giovani per questioni naturali. I conservatori reazionari del pd forza italia e centristi farrbbero meglio a rassegnarsi......

orailgo38383838

Lun, 25/09/2017 - 06:45

mazzaro: che m...dici?? grande Sallusti,wl'esperienza. Non ho ancora sentito UN 1 UN 1 programma da questo dandy che non parla nemmeno italiano

soldellavvenire

Lun, 25/09/2017 - 07:08

detto dal paggio di supergiovane: la semplice gioventù non basta, noi abbiamo la SUPERGIOVENTÙ

Romolo48

Lun, 25/09/2017 - 08:16

@ mazzarò ... fatti curare. Tu pensi davvero che il damerino nullafacente risollevi le sorti dell'Italia? Sei davvero un illuso.

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Lun, 25/09/2017 - 09:37

Mazart a sedici anni era un genio,riconosciuto e .. tollerato. Raffaello prima dei trenta era conteso da tutte le corti europee. Ma questo sfoggio di cultura da wikipedia, l'enciclopedia degli analfabeti, termina qui. Almeno per me. In Italia su questa strada troviamo Mussolini di cui uno dei più celebri detti fu "Largo ai giovani". Mussolini, appunto. Figuriamoci se Grillo non lo ripeteva a pappagallo. Si dice che i deboli di comprendonio parlano sempre con la bocca degli altri.

mazzarò

Lun, 25/09/2017 - 09:38

Molti commentatori sono come quei cani che messi all'angolo non hanno altra possibilità che attaccare. Così non avendo materia e strumenti per argomentare non vi resta che insultare. A proposito di ignoranza...

Ritratto di RaddrizzoLeBanane

RaddrizzoLeBanane

Lun, 25/09/2017 - 09:48

A dimostrazione che Sallusti non sta parlando di teoria.. vorrei ricordare la situazione in cui si trova l'Italia e il merito del duo di giovani promesse Renzi&Alfano..

Ritratto di CONTRO68

CONTRO68

Lun, 25/09/2017 - 09:49

la sua è astratta retorica, l'esperienza in politica sono i risultati ottenuti dalle classi dirigenti quindi per esperienza gli elettori dovrebbero liquidare l'attuale establishment e sostituirlo con nuove personalità siano esse anagraficamente giovani o vecchie, ma convengo con Lei che non esiste una classe dirigente che possa determinare alcun cambiamento, ergo siamo una nazione fallita e voi siete solo dei curatori fallimentari.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 25/09/2017 - 11:45

La bellezza dell'asino... è l'asso nella manica di Grillo.

clod46

Lun, 25/09/2017 - 12:31

Sono d'accordo con te caro direttore, il fatto è che i nostri maturi e navigati politicanti hanno dato prova di maturità solo nel campo della corruzione e del malaffare tanto è che l'Italia si trova nelle condizioni che noi tutti conosciamo. Quindi pur non essendo io un grillino, non mi strapperei le vesti se uno di questi giovani dovesse diventare premier, tanto come si dice dalle mie parti "chiù nero da mezzanotte non può essere".

luan

Lun, 25/09/2017 - 12:56

Viva il "Potere Ottuagenario" garanzia di pelo eterno e fulgido.

Ritratto di CONTRO68

CONTRO68

Lun, 25/09/2017 - 13:13

diciamo che i chirurghi intervenuti hanno provocato il decesso (dell'italia), ora è il momento dell'autopsia poi verranno i becchini....

BENNY1936

Lun, 25/09/2017 - 14:41

Secondo me, l'esperienza conta eccome; e l'esperienza si acquisisce soltanto con il tempo e con qualità innate. Affidare il Governo di una Nazione ad un trentenne privo di pratica ( anche se Di Maio a me sembra tutto tranne che sprovveduto, congiuntivi eventuali a parte) può essere rischioso. Si può obiettare che l'Italia è stata malridotta da gente anziana però. quindi speriamo bene. A. Bormida

timba

Lun, 25/09/2017 - 15:57

Vero che i "vecchi" non si sono molto distinti nel governare. Ma ricordo che almeno sino al 2011 "si stava meglio quando si stava peggio". Tutti i dati economici, nonostante tutto il mondo che conta remasse contro, erano di gran lunga migliori di adesso. Poi è arrivato il 40enne salvatore... Detto questo Elkid teoricamente hai ragione tu sui poteri del PDR. Ma ti ricordo invece che il nostro ottuagenario ha nell'ordine: provocato, fomentato e foraggiato la rottura nel CDX con l'uscita di Fini, ha tramato contro il governo di cdx vedendo già a maggio 2011 Monti e De Benedetti, ha praticamente obbligato il governo ad aderire alla guerra contro la Libia... Devo continuare?

timba

Lun, 25/09/2017 - 16:34

Per quanto riguarda Di Maio, che dire... mi piacerebbe tanto che rappresentasse il nuovo. E magari lo rappresenta. Ma se il nuovo è Raggi o Appendino o Grillo... dio scampi!! Da quanto mi avevano raccontato Di Maio ed i suoi, il movimento era duro e puro e si basava su principi fondamentali immodificabili.... Infatti. Li abbiamo già visti fare tripli salti mortali per giustificare decine di inversioni a U. Il peggio del peggio. E poi pensare che un personaggio sia arrivato in parlamento grazie a dei click e che lo stesso (che poi NON è stato votato addirittura dal 75% dei suoi) ora sia candidato a governarmi... agghiacciante.