Lettera del governo alla Rai: "No al tetto, artisti potranno guadagnare di più"

Arriva il via libera del ministero dello Sviluppo Economico per una deroga al tetto massimo di 240 mila euro annui per i compensi dei conduttori "Vip" dei programmi Rai

La diatriba sul compenso degli artisti "Vip" in Rai si avvia verso una soluzione: il ministero dello Sviluppo Economico ha aperto uno spirglio su una possbile deroga alla norma che fissa un tetto ai compensi in via Mazzini.

Il ministero

La "corposa" comunicazione da parte del dicastero è arrivata stamattina al direttore generale Antonio Campo Dall'Orto, che, a margine della conferenza stampa di presentazione del palinsesto Rai per la centesima edizione del Giro d'Italia, ha riferito: "La lettera del sottosegretario Giacomelli a una prima lettura mi pare possa portare a una soluzione positiva della vicenda del tetto ai compensi degli artisti".

Il dg, però, ha anche sottolineato che "alla fine la vera valutazione va fatta in Cda, che avverrà nella prossima seduta del Consiglio". Sarà dunque in quella sede, ai primi di maggio, che verrà presa la decisione definitiva per quanto riguarda i compensi per le star, ma la comunicazione del ministero è chiara: il tetto ai compensi Rai di 240 mila euro annui lordi può essere superato seguendo le leggi di mercato per quanto riguarda le cosiddette "prestazioni artistiche".

L'Avvocatura dello Stato

Allegata alla lettera del ministero c'era anche il parere dell’Avvocatura dello Stato, che concorda con la posizione assunta in molte dichiarazioni ufficiali dai vertici della Rai: la sostanziale inapplicabilità del tetto ai conduttori dei programmi. L'azienda di via Mazzini, quindi, potrà affrontare la trattativa sui prossimi palinsesti 2017-2018 con gli strumenti di trattativa da mercato televisivo, ma dovrà dotarsi di un regolamento interno esplicativo.

Nonostante il parere positivo, è necessario un pronunciamento formale del governo, di fatto l’azionista unico della Rai. L'ultima prola spetta dunque al Consiglio di amministrazione, ma il passaggio alla concorrenza, Mediaset o Sky, minacciato da diversi divi, sembra scongiurato.

Commenti

cgf

Ven, 21/04/2017 - 15:22

e gli 'artisti' che sono ANCHE giornalisti? posso fare nomi...

grazia2202

Ven, 21/04/2017 - 15:33

sono artisti o dipendenti? che schifo

lento

Ven, 21/04/2017 - 16:38

La rai e' pubblica, gli stipendi devono essere controllati dagli Italiani e sindacato !

frabelli1

Ven, 21/04/2017 - 17:32

Siccome ci sono "artisti" che vivono in Rai molto di più di lavoratori a tempo indeterminato, mettere un tetto o un tempo massimo di lavoro, è il minimo, altrimenti basta pagare un canone per un servizio privato

Fermantiport

Ven, 21/04/2017 - 17:58

E' una favolata solenne! Oltretutto se comprende anche i giornalisti, conduttori di talk. Chi volete che se li prenda allo stupendo che passa Mediaset, mamma rai o la7? Fuori d'Italia potrebbero, nella maggior parte dei casi, accontentarsi di una "comparsata" in qualche programma minore. Perché non proviamo? Anche se San Remo del prossimo anno sarà condotto da uno sconosciuto, potrà mai fare così peggio delle passate edizioni? Proviamo ... e nel frattempo, per tutti, lo stipendio massimo deve essere al di sotto di quello del Presidente della Repubblica. E buon viaggio agli altri ...

Garganella

Ven, 21/04/2017 - 18:08

Trovato l'inghippo! Complimenti ! E io pago!!

Iacobellig

Ven, 21/04/2017 - 18:20

CERTO, È FACILE PER IL GOVERNO DI SINISTRA FARE IL BELLO CON LE TASCHE DEGLI ITALIANI!!!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 21/04/2017 - 18:36

E tutti voi, facce di palta, avete il coraggio di chiedere a tutti gli italiani in difficoltà (parecchi milioni) che dovranno essere ulteriormnete tassati e dovranno fare molti altri sacrifici, all'infinito, metre per vi valgono sempre i "vostri" diritti acquisiti ed usurpati. Attenzione che rischiate il capestro, quando il popolo si incazza, neppure il re sole si salva.

sparviero51

Ven, 21/04/2017 - 19:15

DITEMI COSA C'È DI ARTISTICO NELLE SCOSTUMATE PRESTAZIONI DI QUELLA PANTEGANA DELLA LITIZZETTO E DEL SUO " PROTETTORE " !!!

Jimisong007

Sab, 22/04/2017 - 01:36

Di artisti alla RAI se ne vedono ben pochi

eternoamore

Sab, 22/04/2017 - 04:54

SONO TUTTI FANNULLO E BUONI SOLO PER PRENDERE SOLDI.