La "levataccia" dei politici: in 518 alla Messa del Papa

Bergoglio officia la Santa Messa all’Altare della Cattedra: "Da peccatori scivolano in corrotti". Ministri, deputati e senatori ascoltano in silenzio

I presidenti di Camera e Senato, Pietro Grasso e Laura Boldrini, salutano papa Francesco

Roma, ore sette. Oltre cinquecento politici pregano con papa Francesco. Le parole del Santo Padre riecheggiano nella basilica di San Pietro. Bacchetta la "classe dirigenziale" che si è "allontanata dal popolo", che si è "chiusa nel proprio gruppo, partito, nelle lotte interne". E punta il dito contro quella "gente dal cuore indurito". "Da peccatori - avverte - scivolano in corrotti". Ministri, deputati e senatori ascoltano in silenzio.

"Corsa primi posti speriamo arrivi presto Bergoglio e ci metta tutti a posto", twitta la senatrice piddì Emma Fattorini prima che inizi la Santa Messa. Dalle 5 di mattina una carovana di auto blu corre verso il Vaticano per un appuntamento inedito. Il premier Matteo Renzi è assente, il governo è ben rappresentato. Ci sono il numero uno del Viminale Angelino Alfano, i ministri Maurizio Lupi (Trasporti), Beatrice Lorenzin (Sanità) e Stefania Giannini (Istruzione) e il Guardasigilli Andrea Orlando. E ci sono i presidenti di entrambe le Camere, laura Boldrini e Piero Grasso. Anziché nelle Grotte vaticane, dove avrebbe dovuto svolgersi inizialmente, Bergoglio officia la Santa Messa all’Altare della Cattedra. In tutto ci sono 176 senatori, 298 deputati, nove ministri e 19 sottosegretari. Considerando anche i tre parlamentari europei e 23 ex parlamentari, in totale i politici sono 518. Non mancano nemmeno i grillini (dissidenti e non). Mettendo in guardia dell’atteggiamento della "classe dirigenziale" dell’epoca di Gesù che che si era "allontanata dal popolo", papa Francesco le indica come persone che "hanno sbagliato strada. Hanno fatto resistenza alla salvezza di amore del Signore e così sono scivolati dalla fede, da una teologia di fede a una teologia del dovere". "Hanno rifiutato l’amore del Signore e questo rifiuto ha fatto di loro che fossero su una strada che non era quella della dialettica della libertà che offriva il Signore, ma quella della logica della necessità, dove non c’è posto per il Signore- sottolinea Bergoglio - nella logica della necessità non c’è posto per Dio: si deve fare, si deve fare, si deve... Sono diventati comportamentali. Uomini di buone maniere, ma di cattive abitudini".

Dopo la Messa l'aria dei deputati e senatori che rientrano a Montecitorio e a Palazzo Madama è mesta. "Che botte!", sintetizza un deputato dem. "Io sono ateo - gli replica un parlamentare laziale - ma in effetti è stato severo, anche se ha distinto tra chi pecca e chi è corrotto". Una deputata che ci tiene a precisare di essere cattolica praticante non ci sta: "A parte che se l’è presa con noi peones, mi aspettavo un atteggiamento più accogliente. Va bene la sgridata, ma così si generalizza". "Speriamo che dica le stesse cose che ha detto a noi anche ai grandi della terra, a cominciare da Obama", le fa eco un altro. "Capisco tutto e capisco che si debba dare un segnale. Ma non si può generalizzare così - recalcitra un deputato della sinistra Pd - ci ha detto che la politica è distante dai cittadini, ha perso il contatto, perchè i politici sono corrotti, mi sembra un po' fare di tutta l’erba un fascio". "Così si alimenta il populismo", annuisce un suo collega.

Per niente abbattuto, seppur consapevole, il commento del ministro per le Riforme Maria Elena Boschi: "Il Papa, dall’alto del suo magistero, ha fatto un discorso alto. Io non mi sento chiamata in causa personalmente, anche se mi sento chiamata in causa in quanto esponente della politica. Papa Francesco ha indicato qual è l’obiettivo assoluto a cui deve mirare chi fa politica, è suo compito farlo". "Direi che anche Papa Francesco ritiene che la politica debba rinnovarsi... e molto", scrive su Twitter Giovanni Toti, consigliere politico di Forza Italia. Una sollecitazione a maggiore umiltà e a spirito di servizio che anche il governo sente, evidentemente, e quasi fa sua, tanto che il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Graziano Delrio sottolinea come il richiamo del Papa a "non allontanarsi dal popolo ma a rimanere vicino al popolo, e a non chiudersi, rappresentano un’esortazione molto forte che sentiamo molto".

Commenti
Ritratto di .free...bird...

.free...bird...

Gio, 27/03/2014 - 16:49

che orrore

eloi

Gio, 27/03/2014 - 17:03

Don Camillo ha voluto parlare ai seguaci di Peppone. Se potesse li convocherebbe almeno una volta al mese, con Peppone in testa al gruppo.

Anselmo Masala

Gio, 27/03/2014 - 17:15

Chissa' perche' ogni volta che si parla di politici il discorso cade sulla corruzione ....mah!!!!

Anselmo Masala

Gio, 27/03/2014 - 17:15

Chissa' perche' ogni volta che si parla di politici il discorso cade sulla corruzione ....mah!!!!

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Gio, 27/03/2014 - 17:29

Immagino che tutti i comunisti accorsi abbiano fatto persino la Comunione, visto che ad offrirgliela c'era il Compagno Bergoglio Furbesco!

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Gio, 27/03/2014 - 17:29

Immagino che tutti i comunisti accorsi abbiano fatto persino la Comunione, visto che ad offrirgliela c'era il Compagno Bergoglio Furbesco!

Ritratto di geode

geode

Gio, 27/03/2014 - 17:30

ASCOLTANO IN SILENZIO !!!!! SI perchè chi tace acconsente.

dondomenico

Gio, 27/03/2014 - 17:56

Bravo Papa Francesco, ha detto quello che il Popolo pensa di questi poco onorevoli signori e signore; la maggioranza va collocata nei vari gironi dell'inferno dantesco. Ma a molti non ha fatto nè caldo nè freddo, loro non credono in Dio e continueranno ad esercitare il loro potere per avere il massimo profitto personale.

roliboni258

Gio, 27/03/2014 - 18:08

hanno un bel coraggio andare dal Papa

Ritratto di bracco

bracco

Gio, 27/03/2014 - 18:13

Facciano una interrogazione parlamentare hahahaha

graffias

Gio, 27/03/2014 - 18:15

"Non si può essere con Dio e con Mammona allo stesso tempo" questo , Papa Francesco lo sa e dovrebbero saperlo anche coloro che si proclamano cattolici. Le cose che dice sono vere in assoluto ed un Papa non può dire cose diverse, cose dolci o diplomatiche per far piacere a questo o quello . La sua altissima funzione gli impone di essere duro come Cristo nel Tempio quando scacciò a frustate i mercanti sacrileghi . Quello che mi ha dato un senso di nausea è stato vedere i due presidenti Boldrini e Grasso davanti al Papa . Essi sono per me i rappresentanti di quella ipocrisia che proprio Gesù Cristo citò quando parlò di "sepolcri imbiancati". Meno male che in questa occasione Papa Francesco ha evitato di parlare di accoglienza e di aiuti ai "rifugiati" ad ogni costo ed anche di cittadinanza, leggi "ius soli" a queste poco eleganti cretinate ha già pensato recentemente il Presidente Grasso e meno recentemente la Presidentessa Boldrini.....che Dio li perdoni !!!!!

mbotawy'

Gio, 27/03/2014 - 18:19

Se i nostri politici e dirigenti sono corrotti,cosa si puo' mai aspettare da questa italietta divenuta, oltra a un serraglio di clandestini, una famiglia corrotta?

Rabbia

Gio, 27/03/2014 - 19:48

Il pensiero è libero, allora sono pure io libero di dire che i commenti di Luigi Morettini sono beceri ancor più volgari ed offensivi verso gli italiani indignati e vessati dall'ingordigia dei politici di tutti i colori ed età. Altro che cavalcare il populismo ha detto a viso aperto: guardate che gli italiani vogliono una classe politica diversa, meditate gente!

Ritratto di Carlo Marra

Carlo Marra

Gio, 27/03/2014 - 19:54

Una bomba nel gruppo forse verrebbe deviata dagli Angeli Custodi, però ............... condividete che una UNA MAXI FIALA PUZZOLENTE DI M...... di quelle che si usano a Carnevale senza colpo ferire sarebbe stato fantastico! Satana vieni presto in nostro aiuto. Buon Pranzo.

pajoe

Gio, 27/03/2014 - 20:00

Tutti indistintamente, credenti e atei, avranno già dimenticato la ramanzina..... di Papa Bergoglio pensando a l'ottimo stipendio che gli è stato di già versato per il mese di Marzo.

pajoe

Gio, 27/03/2014 - 20:00

Tutti indistintamente, credenti e atei, avranno già dimenticato la ramanzina..... di Papa Bergoglio pensando a l'ottimo stipendio che gli è stato di già versato per il mese di Marzo.

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Gio, 27/03/2014 - 21:43

Mi sembra di sentire il Profeta Geremia; quanta fatica dire la Parola di Dio. Tra molti ascoltatori ci saranno stati molti Erode Antipa, che se òla faceva con la moglie del fratello Filippo; anche lui ascoltava volentieri San Giovanni Battista. Alla fine per una inezia gli ha fatto tagliare la testa; ascoltare non è niente se non si cambia e ci si mette a camminare. Spero che ciò serva a tutti noi che cerchiamo di camminare senza giudicare i Nos. Fratelli ma avendo compassione e Pietà per tutti. Shalom P.S. La compassione allevia le ferite delle persone e guarisce da quell'egoismo che ci fa chiudere in Noi stessi; io so che ci vuole tempo non è certo un uovo al tegamino.

Ritratto di mark 61

mark 61

Gio, 27/03/2014 - 22:23

che ridere la faccia di FORMIGONI e di tutta la banda non sapevano dove guardare BUFFONI vergogna con la testa sotto le sedie

Accademico

Ven, 28/03/2014 - 05:43

dal Vangelo secondo Matteo 21/12... Gesù entrò poi nel tempio e scacciò tutti quelli che vi trovò a comprare e a vendere; rovesciò i tavoli dei cambiavalute e le sedie dei venditori di colombe e disse loro: "La mia casa sarà chiamata casa di preghiera, non permetterò che ne facciate una spelonca di ladri". L'udirono i notabili del popolo e gli scribi... cercavano il modo di farlo tacere... avevano infatti paura di lui, perché tutto il popolo era ammirato del suo insegnamento...

Accademico

Ven, 28/03/2014 - 06:11

...e 2000 anni dopo, in ora antelucana di un freddo giovedì di marzo, fu Lui questa volta a convocare i mercanti nel Tempio per dire loro, guardandoli in viso: "avete belle maniere e cattive abitudini"... E fu così che la schiena della schiera dei notabili presenti venne attraversata a sorpresa da un brivido improvviso, imprevisto, inaspettato. Pensavano di trovarsi là per un incontro zuccherato.. a base di tarallucci e vino... Che botta !!!

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Azo

Azo

Ven, 28/03/2014 - 07:56

Per essere bravi cristiani, NON CI SI DEVE FAR VEDERE NEI PRIMI BANCHI DELLE CHIESE,ED ESSERE PENTITI QUELLA MEZZ`ORA,IN CUI SI CELEBRA LA SANTA MESSA. Che siano andati in "518 al Vaticano", cosa dimostrano di voler dire alla popolazione??? CHE SONO STANCHI DI RUBARE? CHE DARANNO TUTTO IL DANARO RUBATO AI CITTADINI IN BENEFICENZA? CHE D`ORA IN POI SI METTERANNO A LAVORARA SERIAMENTE? CHE NON CORROMPERANNO PIÙ LA GIUSTIZZIA? CHE SMETTERANNO DI LITIGARE TRA LORO,COME DONNICIOLE AL MERCATO E SARANNO PIÙ MODERATI? Per essere andati tutti insiema dal Papa,vuo dimostrare che l`insieme, È UNA CATENA DI FALSITÀ E DI CIÒ CHE HANNO FATTO DEL GOVERNO E DELL`ITALIA, STANNO TENTANDO, DI FARLO ANCHE CON LA CHIESA,(VISTA LA POTENZA DI PAPA FRANCESCO). I più pericolosi di questa catena, sono stati immotalati sopra, nella foto con il Pontefice. ( Mi auguro che sia forte abbastanza e che si tenga lontano dalla tentazione di questi due, quella di : CORROMPERE.

Beaufou

Ven, 28/03/2014 - 08:06

Papa Francesco ha fatto di tutta l'erba un fascio perché ha capito perfettamente che c'è poco da distinguere. Abbiamo una classe politica inetta, corrotta e avida, e l'ha detto chiaro. Ma dubito fortemente che serva a qualcosa: le belle parole non servono. Questa classe politica dev'essere azzerata, è vano aspettare che rinsavisca. Basta vedere le facce di quei due citrulli della foto, sono soddisfatti così, loro...

swiller

Ven, 28/03/2014 - 08:12

Siete dei corrotti, e io aggiungo dei criminali.

swiller

Ven, 28/03/2014 - 08:14

Aggiungo solo una cosa, mi meraviglio che lei stringa la mano a questi corrotti falsi e ladri.

Ritratto di Patchonki

Patchonki

Ven, 28/03/2014 - 08:17

Ho visto delle facce impresentabili! È le ha viste anche il papa! Almeno 400 di quei personaggi erano in chiesa perché ormai hanno veramente perso ogni contatto con la realtà! CHE VERGOGNA!

Ritratto di Patchonki

Patchonki

Ven, 28/03/2014 - 08:19

Luigi.Morettini, sarai perdonato anche tu, perchè non sai quello che dici!

Ritratto di Patchonki

Patchonki

Ven, 28/03/2014 - 08:21

Che se l'è presa è perchè ha la coscienza sporca!

piedilucy

Ven, 28/03/2014 - 16:05

vorrei ricordare al giornalista che la levataccia c'è gente che la fa tutti i sacrosanti giorni per anni per sei giorni alla settimana ed è pagata al mese come un minuto di questi magna pane a tradimento

piedilucy

Ven, 28/03/2014 - 16:07

Carlo Marra giusto talmente puzzolente da coprire già il loro odore di marcio quando si presentano in una stanza