L'ex vice direttore Cia: ​"L'Isis sta vincendo"

Michael Morell, ex vice direttore della Cia, ammette lo strapotere dello Stato Islamico dopo gli attacchi di Parigi, San Bernardino e Bruxelles

L'Isis ha colpito ancora. Un'altra volta il cuore d'Europa perde sangue. Questa volta, è toccato a Bruxelles. Qualche mese fa fu il turno di Parigi e San Bernardino. Un attacco che mostra chiaramente come lo Stato Islamico abbia vinto.

Il Califfo prosegue la sua avanzata mentre l'Occidente fa da spettatore disarmato. Questa è la tesi di Michael Morell, che è stato vice direttore della Cia sotto la presidenza di Barack Obama. Secondo Morell la campagna americana sta avendo successo in Siria, costringendo così i tagliagole a indietreggiare. Ma dall'altra parte però il gruppo terroristico "sta crescendo rapidamente nel resto del mondo".

Lo Stato Islamico macigna chilometri in Europa e così ha influenza "in un'area più ampia oggi di quanto abbia mai avuto in passato" ed è riuscito a portare a termine "attacchi a Parigi, San Bernardino e ora Bruxelles". Intervistato alla Cbs, ha concluso: "Così io direi che stanno vincendo, stanno vincendo e noi dobbiamo trovare nuovo approcci per fermarli".

Commenti

gianrico45

Mer, 23/03/2016 - 18:22

Questo è un altro che per secondi fini, ci vuole far fare la guerra contro i mulini a vento.Per respingere questa invasione,perché di questo si tratta, basterebbe solo non farsi invadere e rinviare tutti quelli che ci hanno invaso al punto di partenza.