L'hamburger di "non carne" che ingannerà gli intenditori

La catena di ristoranti WellDone ha detto che il loro nuovo hamburger sarà una vera e propria rivoluzione, infatti non ha nulla a che vedere con quelli vegetariani o vegani fino ad ora venduti

Una vera e propria rivoluzione quella che vuole mettere in atto la catena emiliana di hamburgerie WellDone, infatti stando a quanto dichiarato dai soci fondatori hanno creato un hamburger che ingannerà anche i gusti più fini

Lo avevano già pensato gli americani, con l'impossible burger ma questa volta sembra che siano i bolognesi di WellDone a voler fare la rivoluzione. Andrea Magelli e Sara Roversi sono gli imprenditori della catena di ristoranti che il Wall Street Journal ha definito tra le cinque migliori hamburgerie in Italia. I fondatori, sulla homepage principale del loro sito, spiegano il concept della creazione:"Dopo anni di studio e ricerca, abbiamo voluto dare una reinterpretazione tutta italiana del celebre panino statunitense, combinando farine biologiche, carni selezionate da allevamenti locali e non intensivi e verdure di stagione per un burger davvero “buono”, in grado di appagare e saziare (senza esagerare), che esalta la qualità e la provenienza dei suoi ingredienti e si rivolge a carnivori convinti, ma anche vegetariani e vegani".

In tutti i ristoranti WellDone (16 sulla penisola) da oggi sarà possibile trovare il giusto compromesso tra vero manzo e un "pezzo di carne" vegetariano. Il pezzo di carne è, chiaramente, riferito alla consistenza che i fondatori della catena promettono di dare alla loro creazione.

Commenti

cir

Mer, 26/09/2018 - 12:53

gli italiani saranno i primi a mangiarli con enorme soddisfazione . basta dirgli che e' fatto con prodotti italici....