Nuovi guai per Bossetti? Due ragazzine: "Molestate da un uomo col furgone bianco"

Due ragazzine accusano di essere state molestate da un uomo che girava col furgone bianco. E spunta un possibile complice

Nuovi guai per Massimo Bossetti?. Secondo il settimanale Giallo, infatti, il muratore di Mapello non sarebbe legato solo al caso di Yara Gambirasio. Due ragazzine, come riporta il settimanale, avrebbero denunciato prima dell'assassinio della piccola Yara di aver subito delle molesti da parte di un uomo che "girava con un furgone bianco" proprio nel piccolo centro bergamasco. E, in effetti, anche Bossetti possiede un furgone bianco. Una delle ragazzine avrebbe anche detto: "Il suo furgone era simile a quello che usano i muratori".

L'indagine, tuttavia, non ebbe seguito. Dopo l'arresto di Bossetti, però, sempre secondo quanto racconta Giallo, le due ragazze avrebbero collegato il volto di Bossetti con quello dell'uomo che le aveva molestate. Gli inquirenti stanno ora valutando queste confessioni, ma certamente la situazione di Bossetti si complica ulteriormente. Anche perché, una delle ragazze molestate avrebbe detto: "L'uomo che girava col furgone aveva i capelli biondi corti e un pizzetto". Un ritratto molto simile a Bossetti.

Tutto questo mentre il difensore di Bossetti, Claudio Salvagni, ha detto: "Abbiamo acquisito elementi su un'altra persona. Ci sono elementi che abbiamo acquisito, in particolare su una persona", su cui "stiamo cercando riscontri". Ma - ha aggiunto il difensore - "la Procura non ci è venuta incontro: avevamo chiesto un elenco di telefoni ma ci è stato negato. Il pm ricordo deve cercare anche gli elementi a favore dell'indagato".

Commenti

Libertà75

Mer, 21/01/2015 - 10:43

ennesima prova schiacciante, un'altra che si somma a quella che ogni tanto andava a ballare latino americano senza la moglie o al ristorante per divertirsi o che guardava filmini con la moglie... io non sostengo l'innocenza di costui, ma sono arcistanco di sentire dipingere una persona normale che è colpevole per il gioco "indovina chi"... questa è la vita, non è un gioco, ci vogliono prove e prove, non illazioni e pettegolezzi

Dordolio

Mer, 21/01/2015 - 11:14

Yara è stata uccisa 4 anni fa se non mi sbaglio. Quindi l'ipotetico episodio narrato dalle ragazzine risalirebbe a prima ancora: 5 anni? 6 o oltre? Io - adulto - ho avuto una discussione accesa con un ciclista aggressivo che mi aveva urtato l'auto qualche anno fa. Non ricordo neppure come fosse vestito nè di che colore fosse la bicicletta e neppure QUANDO la cosa avvenne.... Gravissimo invece il fatto che la procura non collabori con la difesa. La cosa si commenta da sola, direi....

Dordolio

Mer, 21/01/2015 - 11:30

Sono passati decenni per me da quando se ne parlava all'università. Vado quindi a memoria. Era un esperimento di "ingegneria sociale", citato. Nel corso di una lezione improvvisamente una figura estranea attraversa l'aula e se ne va. Al termine della lezione viene chiesta agli studenti una descrizione della stessa. Praticamente nessuno l'azzecca nei dettagli. Non solo: se un gruppo (organizzato preventivamente) "faceva numero" asserendo platealmente e con sicurezza dei dettagli, i più vi si accodavano. Anche se la descrizione era sbagliata! E parecchi anzi cambiavano la propria opinione espressa precedentemente.

Tarantasio.1111

Mer, 21/01/2015 - 11:32

Libertà 75 & Dordolio...ricordiamoci che, il mio DNA e, neppure il vostro si trovava sugli slip della povera Yara... il suo sì!

Ritratto di cable

cable

Mer, 21/01/2015 - 11:35

Io conosco un super-ipertestimone che si ricorda precisamente i colore dei calzini di Bossetti il giorno 29 marzo di tre anni fa. Chi lo vuol ascoltare?

james baker

Mer, 21/01/2015 - 11:46

... meno male che la fantasia delle ragazzine é ancora viva ... anche io, a quell'età, ho fatto tante volte l'amore con Gina Lollobrigida, con Ava Gardner e Ingrid Bergman ... e vi garantisco, ERANO TUTTE NUDE, senza niente addosso ... !!! -james baker-

Ritratto di rinnocent637

rinnocent637

Mer, 21/01/2015 - 11:48

Altro giro di giostra. Ma è mai possibile che ogni giorno a distanza di tempo escano fuori testimonianze?Ho sono alcuni giornalai che se le inventano per fare notizia, oppure se è la procura che le mette in giro allor siamo veramente a dire che si cerca un colpevole a tutti i costi

puntopresa10

Mer, 21/01/2015 - 11:55

ribadisco per l'ennesima volta,il cervello dopo 72 ore tende a cancellare.solamente i militari dei corpi speciali sono allenati a immagazinare immagini di tutto quello che succede intorno a loro,registrano e archiviano.Tentativo patetico di una procura e di un giornalismo pressapochista per tenere in galera una persona oltre il ragionevole dubbio e la custodia cautelare.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mer, 21/01/2015 - 11:55

Prepariamoci al risarcimento.

Dordolio

Mer, 21/01/2015 - 11:57

Caro Tarantasio, sugli indumenti di Yara sono stati trovati i DNA di DIVERSE ALTRE PERSONE. I famosi "anonimo 1-2"...ecc.... Quello di Bossetti è stato (forse) identificato. E tutti gli altri? Via, c'era quindi una folla di assatanati perversi ad accanirsi tutti insieme sulla ragazzina? Centinaia di peli poi sono stati trovati addosso alla vittima. Certamente nessuno è di Bossetti. Provato questo. Non sfiderei poi tanto la sorte, Tarantasio. Sulla base di episodi noti (il famoso caso del camionista inglese ad esempio) qualcuno un domani potrebbe venire da lei - conoscendo il suo DNA - ed accusarla di un qualche crimine. Anche se lei non c'entra un bel nulla (come accadde al camionista, accusato in Italia dove assolutamente mai era stato, ed era per sua fortuna in grado di provarlo).

tonipier

Mer, 21/01/2015 - 11:59

" LA SCENEGGIATA ITALIANA" Gli innocenti dentro, i colpevoli volatizzati.

Blueray

Mer, 21/01/2015 - 12:01

Ma ci sarà pure un motivo per cui queste persone si svegliano con anni di ritardo per raccontare storie che si fondano su elementi e descrizioni ormai noti a tutti, talchè qualunque mitomane potrebbe imbastirne una senza uno straccio di prova: Sembrano testimonianze pilotate... e qui mi fermo perché la strada si fa viscida

Ritratto di AlleXpert

AlleXpert

Mer, 21/01/2015 - 12:18

Bhè, forse twittare e Whatzapper non gli basta più e vogliono intervenire come primadonnine in TV.... Il bello è, che nel caso che mentono forse neanche li possono querelale perchè sono appunto ragazzine... Ma per favore andate... Aggiungo il DNA adesso non basta più? Quella cosiddetta prova alla cannafumanda!! In Dubio Pro Reo!! È il verdetto finale.

Ritratto di HEINZVONMARKEN

HEINZVONMARKEN

Mer, 21/01/2015 - 12:54

a questa cosa ci credo meno... ci sono quelle che vanno in iran e ci sono quelle che dicono di essere molestate , pur di avere un po' di notorietà

agosvac

Mer, 21/01/2015 - 13:34

Credo che siamo arrivati ad un punto tale che o la magistrata inquirente mette sotto accusa il Bossetti oppure lo deve lasciare andare libero. Non si può tenere in custodia preventiva un potenziale innocente per tutti questi mesi senza formalizzarne l'accusa. Se ritengono che sia colpevole che lo mettano sotto processo. Il fatto è che non hanno neanche uno straccio di prova certa contro di lui. Anche questo dna è una scemenza perché è "impossibile" ricostruire un dna dopo più di tre mesi che un corpo è stato all'aperto nei mesi più piovosi dell'anno: sarebbe come cercare dna in vestiti sottoposti ad una lavatura completa per tre giorni di fila!!!!!!! Chi ha "trovato" questo dna o è un vero genio oppure è un impostore.Questo non lo dico io, lo dice anche il RIS dei carabinieri!!!!!

nebokid

Mer, 21/01/2015 - 14:09

Comunque la descrizione del bossetti da parte della denuncia della ragazzina è antecedente all' omicidio per questo può essere attendibile perché priva di condizionamenti di qualsiasi natura!

Ritratto di dbell56

dbell56

Mer, 21/01/2015 - 15:06

...................e la caccia alle streghe continua............

Ritratto di dbell56

dbell56

Mer, 21/01/2015 - 15:09

Tarantasio.1111 ma tu abiti in loco? Se no, ecco spiegato perchè il tuo DNA non è stato trovato lì!

Dordolio

Mer, 21/01/2015 - 15:13

Certo nebokid. Ma il peso che all'epoca le avevano dato - se le cose stanno proprio così - doveva essere nullo. In alternativa, chi ha in mano la faccenda è in completa confusione. Come: avevi nel cassetto una segnalazione così rispondente all'indiziato e aspetti mesi e mesi perchè venga fuori? E devono essere le presunte "testimoni" a riproporla? Oppure l'episodio è proprio vero, solo che ora viene "personalizzato" per farlo calzare a pennello al Bossetti?

Libertà75

Mer, 21/01/2015 - 15:48

@tarantasio, ebbene esimio, rimaniamo ai fatti! Il DNA è il suo? Bene, se sono convinti che ciò è una prova sufficiente lo portino a processo e la finiscano con queste sceneggiate degne di un incompetente assoluto! Indizio: "Ballava latino" - persona comune: "non capisco cosa centri" - colpevolista: "IL DNA ERA IL SUO"... ecc... Avanti così per dire che ogni stupidaggine è una prova perché il DNA era il suo. Le ripeto, voglio prove e se prove non ce ne sono, voglio un castello accusatorio che stia in piedi e che delinei un maniaco e non uno qualunque che (forse) "passava" di lì.

Libertà75

Mer, 21/01/2015 - 15:48

@tarantasio, Inoltre, le è già stato spiegato quanto sia poco affidabile a 4 anni di distanza andare a rendere "compatibile" un "presunto molestatore" (all'epoca non ebbe prosieguo la cosa, perché le molestie sono una cosa soggettiva e forse la denuncia di allora non indicava "atti" così estremi da poter rintracciare il molestatore facilmente). Infine, il DNA è stato riscontrato sulla piega laterale dell'elastico (a contrario di quanti già immaginavano peccaminosi atteggiamenti) e il trasferimento può anche essere causale (l'utilizzo del medesimo bagno). Si rende conto che servono altre prove? Sia chiaro che non voglio un colpevole in libertà, ma non voglio neanche un innocente in galera!

angelino_alf

Mer, 21/01/2015 - 16:09

Ma chi perde tempo a leggere giallo? Utilizzatelo per quello che serve, carta per accendere il fuoco. Bossetti o si processa, o si lascia andare e se fosse innocente meriterebeb ben altro che il riscatto pagato per le due tipe in cerca di notorietà, ovviamante se riscatto fu pagato.

Ritratto di SAGITT33

SAGITT33

Mer, 21/01/2015 - 17:23

Ogni tanto appare che i capelli li ha biondi, nella foto odierna non li ha. Il veicolo individuato dalle ragazze è un FURGONE, quello di proprietà Bossetti era, se non erro, un CAMMIONCINO, almeno quello da Voi mostrato in passato. Non sono innocentista, ma questa notizia non si può considerare ulteriore prova. Siate seri.

aaantonio5555

Mer, 21/01/2015 - 17:27

A volte i testimoni non sanno nemmeno cosa hanno mangiato il giorno prima.Le prove si formano esclusivamente nel dibattimento,oggi sono indizi .Dopo se verrà riconosciuto colpevole è giusto condannarlo.

michele lascaro

Mer, 21/01/2015 - 17:29

L'invasione degli ultracorpi, spuntano tutti ora, tanto per intorbidare un brodo diventato ormai una melma.

supertop

Mer, 21/01/2015 - 17:38

Pienamente d'accordo con Dordolio e Libertà75

Giampaolo Ferrari

Mer, 21/01/2015 - 17:53

Spero che gli inquirenti abbiano prove piu concrete di quelle sbandierate fino ad ora,il tanto famigerato DNA la prima volta che è stato fatto a questo disgraziato non lo ha identificato,solo dopo la scoperta che il figlio illegittimo dell'autista era lui è stato arrestato.Va sicuramente cercata la verità ma non mettendo in galera un innocente.

linoalo1

Mer, 21/01/2015 - 17:58

Altri guai per il Capro Espiatorio?Sembrerebbe proprio di si!Dopo,quanti anni?,spuntano due ochette che accusano un fantomantico molestatore che,guardacaso,assomiglierebbe al Bossetti!Perchè non hanno aspettato altri dieci anni a dirlo?Mania di protagonismo,emulazione o altro ancora?Fatto sta che il Mostro Bossetti non può vedere liberamente i figli e,resta in carcere,in attesa di Giudizio!Se,come spero,verrà riconosciuta la sua estraneità,che risarcimento gli spetterà per tutto quanto gli è stato fatto ed attribuito?Lino.

Happy1937

Mer, 21/01/2015 - 18:13

Non sono innocentista, ma queste testimonianze a scoppio ritardato non mi piacciono.

Ritratto di gian td5

gian td5

Mer, 21/01/2015 - 22:01

Come al solito chi commenta non ha capito una beata mazza, non sono le ragazzine che hanno ricordato un episodio lontano nel tempo, ma è la magistratura che si è "dimenticata" di dare peso alle denunce delle suddette, denunce fatte nel 1911, forse, se avessero prestato un minimo di attenzione all'epoca, ora i magistrati non si troverebbero ad indagare su di un omicidio.