L'Isola del Giglio chiede 20 milioni di euro di danni a Schettino

L'Amministrazione comunale fa i conti dei danni subiti e delle spese effettuate

L'Isola del Giglio chiede i danni a Francesco Schettino. Considerato il totale dei danni patrimoniali e non patrimoniali patiti dal Comune, la richiesta è di una somma non inferiore a 20 milioni di euro.

"Il danno per l’Isola del Giglio esiste. Anche quello d’immagine che si protrarrà nel tempo. Irrimediabilmente - ha spiegato il sindaco Sergio Ortelli - chi in questi anni ha sostenuto il contrario mente, sapendo di mentire. Per non parlare dei danni alla macchina comunale e il turbamento dei gigliesi che l’Amministrazione Comunale rappresenta oggi come quella notte: nessuno di noi potrà mai dimenticare cosa è accaduto in quegli interminabili giorni e negli anni successivi. Ancora oggi non sappiamo cosa ci aspetterà per il futuro. Con certezza possiamo affermare che non c’è stato alcun guadagno sotto il profilo economico tantomeno sotto il profilo dell’identità, del nome e della reputazione turistica".

Nel dettaglio, il Comune ha fatto una sorta di elenco delle spese e dei danni subito. Dalle somme anticipate per conto dello Stato o di altre amministrazioni a seguito della dichiarazione dello stato di emergenza fino al terzo trimestre del 2014 e non ancora rimborsate: euro 340.305,05 al costo del personale distolto all’ordinaria attività a favore della gestione dell’emergenza: euro 1.017.201,00; al costo sostenuto dal Comune per la collaborazione di professionisti esterni a supporto dell’attività dell’ufficio tecnico per la realizzazione del piano triennale delle opere (rimasto inattuato): euro 142.164,04; al danno per mancata realizzazione del piano triennale delle opere pubbliche 2012-2014: euro 1.265.607,50; al danno per ritardo approvazione piano strutturale: euro 500.000,00 (valutazione equitativa); al danno per ritardato introito oneri di urbanizzazione: euro 591.246,00; danno per ritardata acquisizione Rocca Pisana: euro 750.000,00; al danno per mancato ampliamento concessione demaniale n.3/2012: euro196.723,34.

C’è poi il danno all’immagine (per lesione all’identità, nome e reputazione nonché per mancato svolgimento di eventi, trasformazione dell’isola in un cantiere, turbamento della popolazione, per diminuita percezione sia da parte dei cittadini che sul piano internazionale) commisurato, per gli anni 2012, 2013 e 2014 nella flessione del turismo rispettivamente in: euro 1.670.000,00 (2012), euro 1.670.000,00 (2013) e Euro 1.500.000,00 (2014), per un totale di euro 4.840.000. Il Comune reclama l’ulteriore danno all’immagine anche per la persistente associazione del nome dell’isola al tragico naufragio ed alla necessità di riaffermare e ricostituirne il posizionamento sia alla sua attrattività turistica sia alla percezione mediatica, calcolato in misura almeno pari all’ammontare totale delle voci precedenti che attengono al danno già provato: la stima è di uro 10.000.000. Il capitale rivalutato oltre a interessi è pari a euro 10.000.000.

Qualche tempo fa anche la Regione Toscana ha avanzato la pretesa di essere risarcita. "Chiederemo a Costa trenta milioni di indennizzo per i danni di immagine subiti dalla Toscana".

Commenti

max.cerri.79

Mer, 28/01/2015 - 14:25

Non pagherà per i morti che ha causato, figuriamoci i danni all'isola

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mer, 28/01/2015 - 14:30

Ha anche fatto il calcolo degli introiti a causa di questo disastro? Ops...

RawPower75

Mer, 28/01/2015 - 14:34

Gigliesi ipocriti: dovrebbero forse ringraziarlo Schettino, con tutta la (involontaria) pubblicità creata dall'evento Concordia. Ora l'Isola è conosciuta in tutto il mondo: una vera miniera d'oro di potenziali turisti. Molti turisti negli ultimi anni sono scappati dal Giglio per i prezzi folli e la quasi totale mancanza di servizi adeguati al turismo. Non stiano a riversare le loro colpe su altre cose.

giovauriem

Mer, 28/01/2015 - 14:36

fermo restando la vigliaccheria ,la codardia , e l'inconsistenza professionale di schettino, io ritengo che proprio sull'isola del giglio bisogna cercare alcuni colpevoli per il disastro della concordia, e forse stanno proprio nelle istituzioni del'isola, è vero che schettino ha tante colpe , ma certamente non tutte, a chi era rivolto l'inchino ? l'ordine di effettuare l'inchino arriva dalla soc. armatrice ? la capitaneria di porto,di zona, quando ha visto il tracciato della nave per che non è intervenuta ? perciò ritengo che l'autorità politica del giglio non è parte lesa ma parte in causa

Solist

Mer, 28/01/2015 - 15:00

a schettí ma chi kaz te l'ha fatto fà? tutto sto casino per fare lo sbruffone e alla tua età

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Mer, 28/01/2015 - 15:07

Secondo me, invece, sarebbe molto più giusto chiedere 100 milioni di Euro di risarcimento ai cittadini dell'Isola Del Giglio. Infatti per questi insuperabili ipocriti ci sono voluti tutti quei morti per decidere di ribellarsi agli innumerevoli "inchini" che, sino al compimento della TRAGEDIA hanno sempre apprezzato e stimolato visto che servivano a sponsorizzare la loro isola ed i loro affari! BUFFONI!

Ritratto di dbell56

dbell56

Mer, 28/01/2015 - 15:20

Soldi che l'isola non vedrà mai, perchè improbabilissima la riscossione ma che andando a finire nel bilancio del comune sotto forma di accertamento di entrata, farà in modo che su di essa, ovvero il suo importo, servirà per fare spese equivalenti creando un bel buco di bilancio che andrà a finire a carico della collettività!

giovauriem

Mer, 28/01/2015 - 15:58

secondo i parametri dei toscani, se succedeva su capri ci volevano 1.000 miliardi ? o forse buttano lì quella cifra per acchiappare un etto di trippa ? la verità è che quella tragedia ha distrutto qualche famiglia e ha portato buoni proventi agli isolani oltre ad una visibilità mediatica che prima si sognsvano

cicero08

Mer, 28/01/2015 - 16:18

e quando mai li prenderà????

Giorgio5819

Mer, 28/01/2015 - 16:34

Gli italiani dovrebbero chiedere dieci volte tanto a questo demente per tutti i danni che ha fatto. E un pensiero a costa crociere : come si fa a mettere nelle mani di un bifolco una nave come la concordia? Questo ( registrazioni alla mano ) non sa parlare nemmeno l'italiano !

cicero08

Mer, 28/01/2015 - 16:49

X dbell56: a cominciare dauna lauta parcella all'avv. chiamato a formulare la singolare richiesta. Con quale criterio l'avranno scelto?

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 28/01/2015 - 16:59

SE NON LI VUOLE DARE CHE GLI DIANO OGNI MILIONE UN ANNO DI CARCERE IN PIù

vince50

Mer, 28/01/2015 - 16:59

Schettino a parte siamo Italiani non c'è che dire.E tutti gli introiti dei turisti a causa di quanto accaduto a chi vanno a Schettino?

steacanessa

Mer, 28/01/2015 - 17:44

Ortelli, da buon comunista, fa i conti a metà. Anche l'omissione è un peccato.

gneo58

Mer, 28/01/2015 - 17:48

hanno avuto alberghi e strutture piene al 100% estate ed inverno come da tempo non ne vedevano e per un bel po' - avranno o no guadagnato qualcosa ? (fermo restando che altri "danni" non hanno prezzo).

eternoamore

Mer, 28/01/2015 - 18:21

MA COSA CHIEDETE NON VI VERGOGNATE?

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Mer, 28/01/2015 - 19:05

Bastian contrario per natura, mi viene da stare dalla parte di quel poveraccio del capro espiatorio, pur colpevole la sua bella parte. Anche in considerazione del fatto che qualcuno ha consapevolmente ammazzato migliaia di persone con l'amianto e, se non vado errato, andrà tutto in prescrizione nell'indifferenza generale.

Ritratto di mr.cavalcavia

mr.cavalcavia

Mer, 28/01/2015 - 19:12

Va buoh!

cgf

Mer, 28/01/2015 - 19:23

so che è molto acida ma è la triste realtà, l'isola del Giglio ha fatto pienone anche in bassa stagione, il naufragio ha avuto una risonanza a livello mondiale, vi sarà turismo per gli anni a venire, parlano di danni? ok-la battuta è acida ma è riferita solo a quelli del giglio, isola che conosco bene, ERA l'ideale per imboscarsi qualche giorno, oggi non più, forse per quello che sono stato così yogourt? per i morti invece hanno eretto almeno un cippo, una targa, un volantino.. gli amministratori del giglio? NO.

Ritratto di Zione

Zione

Mer, 28/01/2015 - 19:25

Senza dimenticare le scene di grande Solidarietà e generosa Umanità offerte dai Gigliesi, ritengo però che tale richiesta (sempre che sia ponderata)andrebbe indirizzata in primis alla Costa; della quale il Comandante Schettino era un dipendente.

rennox60

Mer, 28/01/2015 - 19:45

Ma tra Schettino ed il Comune del Giglio, stanno a fare a gara a chi le spara più grosse???

Ritratto di HEINZVONMARKEN

HEINZVONMARKEN

Mer, 28/01/2015 - 19:48

l'isola del glglio non ha mai avuto tanta pubblicità MONDIALE gratuita e affluenza come quando c'era il relittto da fotografare....basta piangere inutilmente, pur di rubacchiare qualche milioncino

Ritratto di HEINZVONMARKEN

HEINZVONMARKEN

Mer, 28/01/2015 - 19:49

controllo della finanza a tappeto e vediamo se albergatori e affini ci hanno rimesso

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 29/01/2015 - 10:30

Heinz ho capito sei un terrone anche tu

Ritratto di HEINZVONMARKEN

HEINZVONMARKEN

Gio, 29/01/2015 - 12:57

FRANCO, MI SA CHE IL TERRONE TRAVASATO IN GERMANIA SEI TU...

Ritratto di HEINZVONMARKEN

HEINZVONMARKEN

Gio, 29/01/2015 - 12:59

FRANCO, IO NON SONO ITALIANO,MA TU DI SICURO SEI ASTUTO COME SCHETTINO

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Gio, 29/01/2015 - 16:19

Certo i parafulmini poi ci marciano che è un piacere. Penso che quelli dell'Isola del Giglio dovrebbero pagare uno come Schettino che gli ha fatto una pubblicità a livello mondiale. Irriconoscenti piccoli e squallidi.