L'Italia come l'Urss morirà soffocata dalla corruzione

La seconda Affittopoli romana dimostra che un rapporto troppo stretto e vincolante fra politica e interessi del cittadino produce inefficienza e corruzione

La seconda Affittopoli romana dimostra che un rapporto troppo stretto e vincolante fra politica e interessi del cittadino produce inefficienza e corruzione. Se e quando la politica interferisce sul mercato, distorcendone i meccanismi naturali e spontanei che si estrinsecano nel libero e proficuo rapporto bilaterale fra domanda e offerta, la società si prende la rivincita e provvede. Con la corruzione. Qualcuno, nella politica o nella Pubblica amministrazione, disposto a farsi corrompere c'è sempre; tutto sta ad individuarlo ed approfittarne. Gli affitti spropositamente bassi per una certa casta sono l'aspetto più appariscente della corruzione di Affittopoli, sulla quale i media ora si sbizzarriscono, processando la politica. In realtà, si tratta di un caso di cattiva amministrazione generato dall'inefficienza e dall'invasività di una politica clientelare e interventista. E qui, come si suol dire, casca l'asino. Confonderli, produce vincoli discrezionali, dei quali, poi, qualcuno approfitta per intervenire dove non dovrebbe, generando inefficienze e corruzione, alle quali si cerca, poi, di porre rimedio con metodi non sempre ortodossi. Tutte le società a forte incidenza della politica e della Pubblica amministrazione ne soffrono. L'Unione Sovietica dove sono vissuto a lungo, osservandone e studiandone le dinamiche è crollata proprio perché non c'era separazione e distinzione fra politica e società civile; e la corruzione era il solo modo di porvi rimedio... Da noi, in Italia, sta accadendo la stessa cosa. La politica e la Pubblica amministrazione, eccessivamente invasive, hanno occupato gli ambiti propri del mercato, finendo col condizionarlo. La risposta della società civile, interprete degli interessi concreti individuali, è la corruzione. Di corruzione è morta l'Urss e minaccia di morire l'Italia... La mia insistenza sui mali del nostro Paese deriva proprio dall'esperienza che ho fatto in Urss, dove ho assistito al fallimento e al crollo di un sistema politico che pretendeva di creare la società e l'uomo perfetti. Malauguratamente per tutti i sistemi razionalistici - che si affidano a un ideale della società e di uomo non in sintonia con la loro vera natura questa illusione si scontra con l'empirismo e lo scetticismo liberali, che prendono la società e l'uomo come sono e si limitano a governarli come sono, senza la pretesa di cambiarli. La superiorità del liberalismo sulle dottrine che vogliono creare la società e l'uomo perfetti sta tutta qui, nell'empirismo e nello scetticismo di prendere società e uomo come sono, senza pretese razionalistiche di farne un'entità perfetta, l'una, e un essere senza peccato, l'altro... Là dove si è preteso di creare società e uomini perfetti sono nati campi di concentramento e di sterminio, mentre là dove li si è presi, e accettati, come sono, limitandosi a governarli, è sorta e si è sviluppata la civilizzazione occidentale.

piero.ostellino@ilgiornale.it

Annunci

Commenti

vraie55

Lun, 08/02/2016 - 22:46

l'italia morì soffocata .. quelli che vedete sono Orbs ("effetti ottici" secondo la scientifica Wikipedia; secondo altri: "trapassati")

RawPower75

Lun, 08/02/2016 - 23:07

Ecco, un altro che non ha capito...Ostellino, guardi che la corruzione c'è anche in Germania, almeno quanto noi! Il problema è altrove: si legga "il tramonto dell'euro", magari le potrebbe giovare...

BiBi39

Lun, 08/02/2016 - 23:58

Bella analisi. Chissa' se i "sinistroidi" la capiscono.

mila

Mar, 09/02/2016 - 03:17

Lasciamo fare tutto al Mercato (come e' inteso ora, cioe' alle Agenzie di Rating transoceaniche, allo spread ecc.) e saremo del tutto a posto. (Naturalmente anche la corruzione dei nostri politici e' condannabile, ma non credo sia la causa primaria del crollo)

Iacobellig

Mar, 09/02/2016 - 07:24

...E DALLA SINISTRA ITALIANA, OPPORTUNISTA E INCAPACE!

Ritratto di thunder

thunder

Mar, 09/02/2016 - 08:23

In questo in effetti non ci batte nessuno!purtroppo....