Lite prima dello schianto. Donna muore sul colpo

L’incidente mortale sull’Autostrada A4 verso mezzogiorno. Indagato il nipote che sedeva accanto alla vittima

Una lite forse è all’origine del terribile schianto che ha portato alla morte di una donna che stava viaggiando sull’autostrada A4, la Milano-Brescia. La vittima è morta sul colpo, mentre il nipote che le sedeva accanto è rimasto lievemente ferito. E’ ora indagato per omicidio colposo. Il tragico incidente è avvenuto questa mattina, domenica 16 giugno, verso mezzogiorno sulla Autostrada A4, all’altezza di Dalmine, in direzione di Milano, precisamente nel tratto tra Dalmine e Capriate. A perdere la vita la conducente dell’auto, una Fiat 500, che si è scontrata contro il guardrail. Izabel Pereira Da Gama, brasiliana di 44 anni che risiedeva in un comune in provincia di Bergamo, sarebbe morta sul colpo. Il nipote di 32 anni, seduto al suo fianco, è invece rimasto lievemente ferito durante l’impatto.

I soccorritori hanno solo potuto costatare il decesso della 44enne e trasferire l'altro passeggero in ospedale per sessere medicato. Alcuni testimoni delle macchine vicine avrebbero raccontato di aver notato la coppia litigare violentemente prima dello schianto. Forse una vistosa lite il motivo della perdita di controllo dell’auto che ha sbandato più volte prima di terminare la sua corsa contro il guardrail. La Polizia stradale di Seriate, giunta sul luogo del tragico incidente, ha indagato a piede libero il nipote 32enne per omicidio colposo.

Gli agenti hanno fatto i rilevamenti del caso per cercare di capire l’esatta dinamica dello schianto. Sul posto anche un elisoccorso del 118, un’ambulanza e un’automedica. Verso le 13,30 la stradale di Seriate ha deciso di chiudere il tratto in direzione del capoluogo lombardo, per poter effettuare tutte le indagini necessarie. Notevoli disagi tra gli automobilisti a causa della formazione di una coda di circa un chilometro.