Lite a scuola per i gusti musicali finisce a bastonate

Coinvolti quattro ragazzini, tra i 14 e 15 anni, con ferite lievi: la professoressa è invece stata trasportata all'ospedale di Rivoli per il grave shock subito.

Questa mattina la lezione, nella scuola statale commerciale per geometri di Avigliana, non sono andate come tutte le altre. Un giovane 18enne, come riportato da La Stampa, ha fatto irruzione nell'istituto armato di una mazza da hockey. L'obiettivo della sua furia è stato uno studente minorenne colpevole di averlo deriso, sembra, per i suoi gusti musicali.

A difesa del malcapitato si sono subito gettati i compagni di classe, tutti giovanissimi, fra i 14 e 15 anni d'età. Anche per loro è andata male, tanto da essere colpiti dalla violenza del maggiorenne.

L'aggressione è avvenuta all’apertura dei cancelli, attorno alle 8.15, quando il giovane è entrato in una classe e, salendo su un banco, ha iniziato a picchiare il primo studente. Durante il raid la professoressa è svenuta, mentre il dicottenne è fuggito subito dopo le violenze.

L’aggressore, stando alla ricostruzione dei militari, non frequenta quella scuola. I giovani malmenati frequentano infatti una succursale dell’istituto, mentre il diciottenne va a scuola nella sede principale. I carabinieri stanno ora ascoltando i vari testimoni. Sembra che si stia concretizzando l'ipotesi che l'aggressione sia nata dopo un diverbio avuto la sera precedente alla fermata dei bus. Il 18enne infatti, sarebbe stato preso in giro per la sua passione nei confronti della musica rap.

Il ragazzo, dopo la fuga ,è stato rintracciato nel giro di qualche ora.