Litigano per le fettuccine fatte in casa e lui tenta di ucciderla

Il giorno di Pasquetta una feroce litigata per la quantità di uova da usare nelle fettuccine fatte in casa finisce in un tentato omicidio

Una litigata sulla quantità di uova da mettere nell'impasto per le fettuccine fatte in casa è sfociata in un tentato omicidio. E' successo a Castelverde, periferia Est di Roma, dove un uomo di 50 anni ha chiamato i carabinieri per confessare di aver cercato di uccidere la compagna romena di 44 anni per "futili motivi".

Secondo la ricostruzione degli investigatori l'uomo, il giorno di Pasquetta, stava litigando con la compagna per la ricetta delle fettuccine fatte in casa quando, a un certo punto, ha cercato di strangolarla e, poi, con li mattarello, l'ha colpita più volte in testa. La donna è quindi caduta sul pavimento priva di conoscenza. Quando i carabinieri del Nucleo Radiomobile di Tivoli sono arrivati sul posto, l'uomo li attendeva steso sull'uscio di casa. Per entrare nell'appartamento hanno rotto una finestra e hanno trovato la donna riversa sul pavimento del bagno. Lui , si legge su Romatoday, è stato arrestato per tentato omicidio e trasportato al carcere di Regina Coeli, mentre lei è stata portata dagli uomini del 118 all'ospedale di Palestrina con un trauma cranico e una ferita alla testa ma, fortunatamente, non in pericolo di vita.