Livorno, dipendente comunale ​assente dal lavoro da 3 anni

Prima l'aspettativa per il ricongiungimento familiare, poi la malattia. Un collega denuncia tutto e lui replica: "Norma prevista dal contratto"

A Castagneto Carducci, in provincia di Livorno, c'è un dipendente comunale assente da tre anni dal lavoro. Al Tirreno.it, il geometra ha dichiarato:"È un diritto un po’ sfacciato, ma resta tale. La norma non l’ho inventata io, ma è prevista dal contratto di lavoro del pubblico impiego. E se ho gli estremi per usufruirne deve essermi permesso di farlo".

L'uomo è convalescente in Spagna: si è ammalato lì, quasi un anno fa, durante un viaggio per far visita alla moglie e la figlia che vivono in una cittadina della provincia di Alicante.

Dove si trova ora sembrerebbe impossibile effettuare una una visita fiscale: gli uffici dell'amministrazione comunale vorrebbero tanto controllare, ma non sanno come fare. Il dipendente si sarebbe ammalato dopo qualche settimana dal suo rientro a lavoro. In precedenza aveva usufruito dell’aspettativa per ricongiungimento familiare all’estero. Si sopetta che la convalescenza sia un ripiego. Tanto che, tra i colleghi dell'uomo c’è un corvo che ha messo tutta la storia nero su bianco.

"Non vivo nascosto in Spagna – dice il geometra al Tirreno –. Il Comune ha tutti i miei recapiti e quando mando un certificato sa dove venirmi a trovare. Sicuramente la mia verità e la mia posizione non sono le migliori di tutte. Ho un problema di salute che non avrei assolutamente voluto avere. Sono stato due anni in aspettativa per ricongiungimento familiare all’estero, a zero stipendio, assegni e contributi. E ora sono in malattia. Sono malato, ho dei certificati di ricovero e lo posso dimostrare. Sto ancora facendo degli accertamenti che si concluderanno a metà del prossimo mese".

Commenti

Giovanmario

Ven, 27/11/2015 - 16:06

..t'avesse stancà..

giosafat

Ven, 27/11/2015 - 16:28

Lo si dichiari inidoneo al ruolo rivestito e lo si metta per strada. C'è la fila di volonterosi pronti a rimpiazzarlo.

Ritratto di marione1944

marione1944

Ven, 27/11/2015 - 16:46

Scommetto che ha la tessera della cgil e del pd.

Silvio B Parodi

Ven, 27/11/2015 - 16:54

queste sono le leggi volute dai sindacati di sinistra, mo' cuccatevele e non lamentatevi ora, avreste dovuto opporvi allora IDIOTI.

Rossana Rossi

Ven, 27/11/2015 - 16:59

Ennesima e non ultima dimostrazione di questa povera italietta a targa pd.....vincono gli imbroglioni col benestare della legge e gli onesti crepano di fame ........votate pd, pirlacchioni..........

Giorgio Rubiu

Ven, 27/11/2015 - 17:13

giosafat - Penso che intendesse dire "lo si dichiari NON idoneo ecc.." Se le regole esistono e lo permettono, questo è esattamente ciò che il comune avrebbe già dovuto fare da tempo. Cordialità. Giorgio

rossini

Ven, 27/11/2015 - 17:18

Se le leggi e i contratti collettivi sono talmente imbecilli da consentire questo scandalo, allora cambiamoli di corsa. Capito Renzi, capito Governo?

giovauriem

Ven, 27/11/2015 - 17:43

i nuovi contratti di lavori devono essere semplici e comprensibili da tutti e dovrà recitare quanto segue "se vieni a lavorare sarai pagato , se non vieni ,qualunque sia il motivo non sarai pagato"

Tarantasio.1111

Ven, 27/11/2015 - 20:18

comunque stiano le cose...se il poverello sta male è giusto debba curarsi...perché voi dipendenti statali italiani che vi ammalate qui nel vostro paese non vi curate? Certo per non dar così nell'occhio trovate un caritatevole collega il quale vi timbra il cartellino mentre voi....

Mobius

Ven, 27/11/2015 - 21:35

Se verrà constatato che senza di lui il Comune ci ha guadagnato, bisognerà dargli il premio di produttività...

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 28/11/2015 - 00:38

In quella zona sono tutti rossi perciò non deve preoccuparsi. I suoi compagnucci troveranno il modo di farlo stare tranquillo. GLI ANTROPOLOGICAMENTE SUPERIORI HANNO DIRITTO A ESSERE MANTENUTI DAGLI ANTROPOLOGICAMENTE INFERIORI. PROPRIO COME AI TEMPI DEGLI SCHIAVI.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Sab, 28/11/2015 - 01:28

Balle, la visita fiscale si puó fare pure all'estero attarverso i servizi consolari. Tra l'altro ad Alicante esiste pure un viceconsolato. Basta che il sindaco faccia richiesta al ministero degli Esteri affinché attivi la visita fiscale. Questi sono gli indefessi lavoratori del pubblico impiego. Volete un esempio personale: devo urgentemente presentare alle autoritá del Paese dove vivo un attestato comprovante che sono percettore di una pensione e quindi di un reddito. Ho inviato la richiesta per posta elettronica PEC agli uffici preposti. Sono passati due mesi e non ho ricevuto neppure una piccola risposta. Dovró pertanto recarmi in Italia (spendere mediamente 5000 euri tra viaggio e permanenza) per un semplice certificato e timbro perché il travet di turno se ne é strafregato della mia petizione. E io pago le tasse religiosamente per mantenere questo pelandrone.

Ritratto di emmepi1

emmepi1

Sab, 28/11/2015 - 01:46

che sia ammalato non ci sono dubbi, il poveretto è malato di cervello e soffre di fannullite acuta. i deficienti che dovrebbero controllare cosa fanno ? come al solito gli impiegati della p.a. sono superprotetti, possono assentarsi quando vogliono, rubare, intascare tangenti ma non uno, dico non uno, che viene licenziato e sbattuto fuori a calci in culo.

Ritratto di faustopaolo

faustopaolo

Sab, 28/11/2015 - 08:01

Basta che dimostri di avere la tessera del PD, e ce l'avrà sicuramente visto da dove viene, e sarà tutto regolare, tutto a posto, tutto insabbiato, come al solito.

Ritratto di cipriana

cipriana

Sab, 28/11/2015 - 09:04

@Giorgio Ruiu, perché invece di fare il “maestrino” non torna a studiare, probabilmente i suoi insegnanti appartenevano alla categoria dei “sei politici” di sessattontina memoria, cosicchè lei ne è una copia fedele, se proprio non vuole tornare a scuola le basterebbe fare una piccolissima ricerca sul web e troverebbe che: inidoneo [i-ni-dò-ne-o] agg. Non idoneo, inadatto a un determinato compito Ovvero quello che lei ha consigliato di usare a Giosafat come se il termine da lui usato fosse erroneo!