Livorno, esplosione in appartamento: tre feriti, uno è grave

Le persone che abitano nell'appartamento non erano in casa, ma sono rimaste ferite quelle del piano superiore

A Livorno, tre persone sono rimaste ferite, nell'esplosione e nel successivo incendio, dell'appartamento di una palazzina del centro.

Poco dopo le 14 di questo pomeriggio, un forte boato ha scosso il centro di Livorno. L'appartamento di una palazzina in via del Seminario è esploso, procando un succesivo incendio. Al momento dello scoppio, nessuno degli abitanti si trovava in casa, ma nell'incidente sono rimaste coinvolte tre persone, residenti al piano superiore. Di queste, due sono state ricoverate per intossicazione da fumo, mentre l'altra, versa in gravi condizioni, per le ustioni riportate. Le vittime dell'incidente sarebbero una donna di 52 anni, una mamma di 57 e la figlia di questa, una ragazza di 14 anni. Non è chiaro se il ferito più grave sia la madre o la figlia. Per soccorrere la persona rimasta ustionata è intervenuto l'elisoccorso, che l'ha trasferita al centro ustionati dell'ospedale di Cinisello di Pisa.

I due appartamenti interessati dallo scoppio sono stati resi inagibili e i vigili del fuoco, intervenuti sul posto per domare l'incendio, stanno accertando le cause dell'incidente. Second o i primi rilievi sembra che a causare l'esplosione sia stata una bombola di gas, che si trovava nel seminterrato. A darne notizia è stato il sindaco di Cinisello, Filippo Nogarin.

Sull'esplosione indagano anche i carabinieri.