Locri, sequestrate due scuole pubbliche "totalmente abusive"

I carabinieri di Locri hanno sequestrato due scuole perché messe in edifici "totalmente abusivi". Stamattina sono scattate le manette per 15 persone

I carabinieri di Locri hanno sequestrato due scuole pubbliche frequentate da circa 800 studenti perché considerate "totalmente abusive".

Le scuole sono l'istituto statale d'arte "Panetta" e l'istituto professionale statale per l'industria e l'agricoltura (Ipsia) di Locri. I carabinieri hanno arrestato oggi 15 persone tra Locri e Roma e sequestrato i beni.

Le accuse sono di truffa, abuso d'ufficio e frode nelle pubbliche forniture. I carabinieri hanno bloccato l'ingresso degli studenti delle due scuole, che erano pronti come ogni giorno a frequentare le lezioni. I provvedimenti di sequestro sono stati notificati dai militari ai due dirigenti degli istituti.

Reati aggravati dalla circostanza, fanno sapere i carabinieri, "di agevolare la cosca Cordì", operante nell'alta provincia jonica-reggina e precisamente nel comune di Locri ed aree limitrofe. Tra gli indagati anche liberi professionisti e incensurati.

Commenti
Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 07/04/2017 - 13:05

La #buonascuola renziana ha colpito ancora.

vigpi

Ven, 07/04/2017 - 13:16

ma vorrei capire.... le scuole sono pericolanti? fatte con la sabbia??? No.. perchè, in caso negativo, sequestrarle, chiuderle e impedire ai ragazzi di fare lezione??

ORCHIDEABLU

Ven, 07/04/2017 - 14:32

NON SI CAPISCE NIENTE DA QUESTO ARTICOLO.SEMPRE PIU' CONFUSI ULTIMAMENTE.